Top Gear: un errore licenziare Jeremy Clarkson...

L'ex Direttore Generale della BBC giudica un errore il licenziamento di Clarkson, e probabilmente non è l'unico a pensarla così.

Clarkson Hammond May Grand Tour Range Rover Sport

Top Gear, nuovo capitolo. Non potevano mancare certo le puntate estive della drammaturgia legata alla conduzione del programma di motori più celebre al mondo, che, oramai, va avanti da quasi un anno. A gettare benzina sul fuoco stavolta è nientemeno che l'ex Direttore Generale della BBC, Mark Thompson che, in un'intervista rilasciata al Times e riportata anche dal Guardian, afferma che la TV di stato inglese non si poteva permettere di perdere un talento come quello di Jeremy Clarkson.

Thompson, a proposito del carattere dell'ex presentatore dice: "E' pungente, trasgressivo e fuori controllo. Quando vuole può essere un individuo davvero sgradevole, e lo dico da amico". Poi però aggiunge: "aveva un talento unico ed era riuscito a parlare ad un pubblico che in BBC non ha poi trovato altro."

Concludendo il discorso con una piccola stoccata a Chris Evans, il contestatissimo conduttore che, insieme a Matt Le Blanc, nella scorsa stagione ha preso il posto dello storico trio: "Non ho capito perchè non fosse se stesso, piuttosto che impersonare Clarkson."

Alla vigilia delle riprese che inizieranno a settembre, produzione e staff rinnovati si preparano per quella che, secondo la BBC, deve essere la stagione del rilancio per Top Gear.

Nuovo il format, rivisti i ruoli dei conduttori, ora 'orfani' di Chris Evans, tutti sono pronti per recuperare almeno in parte le migliaia di telespettatori perduti, tenendo però ben presente che in autunno avranno la temibile concorrenza del rivale targato Amazon: si chiamerà The Grand Tour e sarà condotto, indovinate un po', dalla mitica triade James May, Jeremy Clarkson e Richard Hammond!

  • shares
  • Mail