Fiat 124 Spider: primo contatto su strada Live

Fiat 124 Spider – Le nostre prime impressioni di guida della nuova sportiva

Fiat 124 Spider – Siamo fortunati: dopo giorni e giorni di piogge torrenziali, qui a Verona è spuntato il sole. La temperatura di 27 gradi è l’ideale per girare con i capelli al vento a bordo della nuova Fiat 124 Spider. Mentre siamo diretti verso il Lago di Garda, vi raccontiamo le primissime sensazioni di guida. Iniziamo allora parlando dell’accesso, che ci è sembrato piuttosto agevole, così come è comoda la seduta. Peccato per il volante non è regolabile in profondità: potrebbe essere un problema per i più alti in quanto è un po’ distante dal posto di guida.

Bella la strumentazione, con il grande contagiri al centro. Tutto è molto intuitivo e chiaro, anche se c’è da dire che il tachimetro sulla destra è in parte coperto dal volante. Ottimo il cambio manuale a sei marce, facilmente manovrabile e con una corsa cortissima. La posizione è azzeccata perchè la leva è vicino al volante e quindi decisamente comoda da utilizzare.

Finalmente pronti via: il suono non è da vettura “cattiva”, è acuto e piacevole, simile agli ultimi bilabero aspirati della 124 Spider storica. La risposta del motore è convincente, soprattutto ai bassi. In terza, a 2000 giri, riprende bene con un comportamento bello pieno. La Fiat 124 Spider è leggera quindi lo spunto al semaforo è buono ed il quattro cilindri turbo MultiAir si lascia spingere fino a 6000 giri senza problemi. Altrettanto buona la frenata, che lascia una bella impressione di sicurezza.

L’auto regala alcune piacevoli sensazioni tipiche delle trazioni posteriori. Per accorgersi di quanto il tipo di trazione influenzi la dinamica dell’auto, non è necessario trovarsi a centro curva con lo sterzo ruotato e affondare il gas in modo da sentire il posteriore che tende a muoversi verso l’esterno o l’anteriore che chiude la curva.

Alcune sensazioni tipiche della trazione posteriore si possono notare anche a volante dritto e senza azionare il pedale dell’acceleratore: ad esempio in frenata e inserimento di curva. In questa fase si sposta il carico sull’anteriore ma sul posteriore si mantiene una forza frenante legata al freno motore. Questa azione contemporanea tende a far scuotere il posteriore abbassandolo e poi rialzandolo rapidamente per la sua corsa a seconda della pressione del freno motore che agisce sul posteriore.

Il fenomeno è più evidente su auto molto leggere come questa, ovvero con motore anteriore trasversale e posteriore completamente scarico dal peso. Il movimento del posteriore in frenata ed in inserimento viene in parte amplificato anche dalla taratura delle sospensioni, abbastanza morbide sulla versione 124.

Ovviamente se si usa una guida sportiva e si scalano le marce ad alto numero di giri l’effetto del freno motore è più ampio e quindi l’azione frenante che avviene esclusivamente sull’asse posteriore al rilascio della frizione diventa più evidente. Questo per sottolineare come anche senza l’utilizzo dell’acceleratore resta sempre ben avvertibile il fatto che stiamo guidando, appunto, una trazione posteriore.

Su auto di questo tipo, il viaggio con la capote abbassata è d’obbligo e risulta sempre affascinante. Buona la protezione aerodinamica, c’è qualche rumore di fondo, ma ci ha stupito il fatto che ci siano più rumori e turbolenze con i finestrini alzati piuttosto che quando si viaggia con i finestrini abbassati: indagheremo. Se avete domande, curiosità o dubbi, l’area dei commenti è sempre a vostra disposizione.

Fiat 124 Spider: video della presentazione

Il video integrale della presentazione delle Fiat 124 Spider, Fiat 500S, Abarth 124 Spider e Abart 595.

Fiat 124 Spider – Cinquant’anni dopo la prima generazione della due posti Fiat presenta la nuova 124 Spider. Nella conferenza stampa di presentazione, che potete vedere in versione integrale in questo video, la nuova Fiat 124 Spider è stata presentata da Luca Napolitano, Head of Fiat Brand Emea. Il video parte con Napolitano al volante di una Fiat 124 degli anni ottanta che viene poi superata da una nuova Fiat 124 Spider sulla quale successivamente sale Luca Napolitano per spiegarne le caratteristiche.

La nuova Fiat 124 Spider arriverà sul mercato italiano dal 18 giugno, data di inizio del weekend del porte aperte, con prezzi a partire da 27.500 euro. La sportiva monta un 1.4 MultiAir da 140 cavalli e 250 Nm di coppia che, abbinato alla trazione posteriore, le consente di passare da 0 a 100 chilometri orari in 7.5 secondi e di raggiungere una velocità massima di 215 chilometri all’ora.

Dopo aver finito di illustrare le peculiarità della nuova Fiat 124 Spider Luca Napolitano passa a parlare della Fiat 500S, l’ultima nata della famiglia 500. La versione più sportiva della Fiat 500 è ordinabile a partire da oggi con un prezzo d’ingresso di 15.250 euro. Le dotazioni sono più ricche rispetto a quelle degli altri allestimenti della gamma e includono cerchi in lega da 15″, un kit estetico esclusivo ed un impianto audio Beats da 440 Watt.

Abarth 595 e 124 Spider

Non appena Luca Napolitano finisce di parlare delle novità di casa Fiat un’irriverente Abarth 695 Biposto gli sfreccia davanti interrompendolo. Al volante c’è Paolo Gagliardo, Head of Operations Abarth brand Emea, che inizia a parlare del marchio dello Scorpione introducendo le nuove Abarth 124 Spider e Abarth 595. Gagliardo parte proprio da quest’ultima, introducendo le novità della gamma e le nuove versioni potenziate da 145, 165 e 180 cavalli.

Abarth 124 Spider
Dopo la 595 è l’ora della Abarth 124 Spider, la versione più sportiva della due posti. Rispetto alla versione Fiat la Abarth 124 Spider ha un look più aggressivo che nasconde novità tecniche pensate per migliorare la guidabilità e le performance della due posti. La nuova Abarth 124 Spider monta infatti un 1.4 MultiAir da 170 cavalli e 250 Nm di coppia massima, tutti scaricati a terra dalle ruote posteriori tramite un cambio manuale o automatico. La sportiva scatta da 0 a 100 chilometri orari in 6.8 secondi e raggiunge una velocità massima di 232 chilometri orari, proponendosi in Italia con prezzi a partire da 40 mila euro.

Ultime notizie su Fiat

FIAT viene fondata nel 1899 a Torino. L’acronimo FIAT significa Fabbrica Italiana Automobili Torino. Giovanni Agnelli fu aiutato nell’idea di avviare un’azienda automobilistica da numero [...]

Tutto su Fiat →