Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino

Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino

In occasione di un test drive organizzato da Ferrari per permetterci di provare uno dei suoi bolidi, abbiamo avuto la possibilità di conoscere da vicino i luoghi e le persone che si occupano del programma di personalizzazione “Tailor-Made”, dedicato a tutti quei clienti che vogliono rendere unica la propria Rossa. Questa divisione è stata avviata con uno scopo ben preciso: trasformare un’auto esclusiva come lo è qualsiasi modello Ferrari, in una vettura assolutamente unica nel suo genere attraverso la fine realizzazione dei desideri del suo fortunato cliente. Non si tratta semplicemente di scegliere fra alcune colorazioni e pellami fuori catalogo, bensì di vivere un approccio completamente diverso nella scelta ultima di quelli che saranno i tratti più personali dell’auto.

Parliamo di quello che, per volontà stessa della casa di Maranello, si può definire come un programma adibito alla produzione di auto “cucite su misura”, come un abito di fattura squisitamente sartoriale. Ed effettivamente, quando si entra nel sofisticato mondo del programma Tailor-Made, si ha l’impressione di accedere ad un atelier di assoluto prestigio: un trionfo di pellami, tessuti, tinte e materiali di cui non avresti nemmeno immaginato una possibile applicazione su una supercar…

Un universo davvero smisurato di possibilità in cui una squadra di esperti ed un Personal Designer, sono chiamati a supportare il cliente nel concepimento di un prodotto che si configuri, in tutto e per tutto, come una trasposizione fisica della sua personalità o di quella che vuole donare alla sua Ferrari. Il programma Tailor-Made rappresenta in ultima analisi un "ponte spazio-temporale" fra la gloria passata della casa di Maranello e la tecnologia attuale: un crocevia in cui, ad esempio, le tinte più famose degli anni ’50 e ’60, si sposano con la sofisticatissima fibra di carbonio e con i pellami più esclusivi, come quello di maiale, traspirante ed antiscivolo; lo stesso che prediligeva anche Niki Lauda per il sedile della sua monoposto.

Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino

Tre i punti cardinali della divisione dedicata alla personalizzazione delle Rosse: le collezioni Scuderia, Classica e Inedita. La prima è legata saldamente al mondo delle corse, una realtà che intreccia la sua storia con quella di Maranello: in questo senso, i pregiati elementi in fibra di carbonio o Alutex (insieme di fibra di vetro e alluminio), i razionali tessuti sportivi, le eleganti pelli scamosciate ed in Alcantara, le sofisticate microfibre in Kevlar ed i metalli satinati od opachi, costituiscono la manifestazione più evidente di un genoma sportivo, vibrante, in una parola "racing".

Ma Ferrari, si sa, è anche amore per l’eleganza delle forme e dei contenuti. La collezione “Classica” è stata studiata proprio per valorizzare questi aspetti della personalità del brand italiano. Un’esclusività che si declina attraverso l’utilizzo di pregiate pelli "effetto vintage", riscopre e valorizza tessuti in lana, cachemire, stoffe di elevatissima manifattura, lasciando comunque al cliente piena libertà di abbinamento anche con i particolari della collezione “Inedita”…

Essa vuole essere un omaggio alle scelte controcorrente, allo stile coraggioso di chi sa osare: è per questo che , oltre a proporre pelli dal colore sgargiante, CFRP in diverse tonalità, tessuti di abito e tecnici (ovviamente adattatati per l’utilizzo che se ne fa in auto), propone al cliente anche la possibilità di optare per il denim, la trama più usata per confezionare i pantaloni jeans. Un qualcosa che, di primo impatto, non ti aspetteresti mai di trovare nell’abitacolo di una vettura del Cavallino Rampante, ma che ti lascia comunque piacevolmente sorpreso nel suo effetto finale.

Il materiale che ci ha incuriosito di più? Il legno teak usato per rivestire il bagagliaio della Ferrari FF, completamente ignifugo ed omologato per essere totalmente compatibile con le norme di sicurezza richieste per le auto. Oltre ad essere di un’eleganza più unica che rara, è forse il materiale che meno ti aspetteresti di trovare su una Rossa. Ma allo stesso tempo uno dei più riusciti. La prossima settimana vi proporremo la nostra prova su strada di una delle ultimissime supercar Ferrari. Un motivo in più per continuare a seguirci!

Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made: il programma di personalizzazione delle Rosse visto da vicino
Ferrari Tailor-Made
Ferrari Tailor-Made
Ferrari Tailor-Made

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: