DC Design Avanti

DC Design Avanti

Nel corso del Delhi Auto Expo 2012, DC Design toglie i veli alla “Avanti”, la prima supercar disegnata e realizzata in India. Il suo nome omaggia le famose carrozzerie italiane, responsabili non solo di aver curato lo stile di vere e proprie icone della storia dell’automotive, ma anche si averle prodotte talvolta in serie molto limitate. L’ultima realizzazione della DC Design è lunga 4.623 metri, larga 1.967, alta 1.213 e con un passo di 2.7 metri. Le carreggiate sono larghe 1.68 metri davanti e 1.66 dietro e terminano su cerchi in lega da 19', gommati con pneumatici da 255/35 all'anteriore e 295/30 al posteriore. L’impianto frenante, realizzato da Ap Racing, può contare su 4 dischi ventilati da 330 mm. Il comparto sospensivo è costituito da doppi bracci sovrapposti asimmetrici, collegati ad un telaio spaceframe.

L’auto è caratterizzata da un’architettura a propulsore centrale ed è spinta da un quattro cilindri turbo by Ford, capace di 265 CV a 5500 rpm e 366 Nm di coppia massima a 3500 rpm. Il tutto abbinato ad una trasmissione manuale a 6 rapporti o al cambio doppia frizione a 6 marce Power Shift: la sportiva indiana dovrebbe essere in grado di toccare una velocità massima elettronicamente limitata a 250 km/h; per chi cerca più sprint, in futuro arriverà anche un V6 di derivazione Honda capace di assicurare 400 CV.

Il peso a secco si attesta a 1.562 kg: un risultato per nulla sorprendente a dire il vero. Se non altro il prezzo, l’equivalente di 43.500 euro, risulta tuttosommato abbordabile per un mezzo di questo genere, che propone peraltro uno stile abbastanza originale e con qualche spunto molto interessante. DC Design conta di poterne produrre, a partire dal 2013, 200 all’anno; una ogni due giorni circa. Con la speranza, una volta mandate le catene di montaggio a regime, di arrivare ad assemblarne 2000 all’anno.

DC Design Avanti
DC Design Avanti
DC Design Avanti

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: