Porsche Carrera vs Cayman - lotta in famiglia

Porsche Carrera vs Cayman S


In casa Porsche siamo di fronte a una possibile lotta in famiglia tra Cayman e 911? Da qualche tempo si parla in rete di questo interessante argomento. Ultima in ordine di tempo è la prova comparativa di Auto Bild, dove si conclude che la Cayman offre migliore "value for money".

La scelta di affiancare un nuovo modello alla classica 911 è coraggiosa oppure scontata? Si tratta di semplice marketing finalizzato a cogliere tutte le opportunità nella soddisfazione dei possibili profili cliente oppure di pericolosa sovrapposizione di modelli con il rischio di diluire l'immagine del prodotto? Dopo la sfida (vinta dal punto di vista dei risultati di vendita) di entrare nel mercato dei SUV con la 955 (cayenne) la Porsche affronta di nuovo il giudizio degli appassionati e del mercato.

Per dare risposta ai quesiti iniziamo con alcuni numeri: la Cayman S ha 30 cavalli in meno della 911 3.6, 340 Nm di coppia contro 370, accelera da 0 a 100 km/h in 0,4 secondi in più, 10 km/h in meno di velocità, 55 kg in meno di peso, 6,5 cm in più di interasse, e costa in Italia 18.800 Euro in meno di listino.

Il posizionamento della Cayman, vettura derivata dalla 987 Boxster con l'adozione del tetto fisso, risulta quindi intermedio nella gamma delle sportive Porsche, ma troppo vicino alla 911 secondo alcuni. Le testate di settore hanno giudicato positivamente le qualità stradali della Cayman e in alcuni casi in vantaggio nel confronto (anche in pista) con la sorella maggiore; questo conduce a ritenere il rapporto soddisfazione/prezzo della Cayman migliore di quello della Carrera base. Difatti qualcuno ha accusato la Casa di Stoccarda di aver volutamente contenuto le prestazioni della Cayman per non imbarazzare la Carrera.

In realtà si tratta di vetture con un profilo differente per quanto riguarda la guida sportiva.

La Cayman è in vantaggio con il suo posizionamento del motore centrale che determina un minore momento di inerzia polare connotando il comportamento dinamico con maggiore maneggevolezza nei transitori, maggiore facilità di controllo, buona trazione, in sintesi un comportamento più facile ed efficace, che rimanda alle radici della sportività Porsche tradizionale.

La 911 è diventata un mito tra le sportive grazie ad un costante affinamento durato oltre 40 anni che le ha permesso, unica tra le vetture ad alte prestazioni moderne, di conservare il layout con motore posteriore a sbalzo: questo fatto le conferisce una dinamica di marcia unica, che opportunamente sfruttata dal pilota esperto offre grandi possibilità. La scelta fra le due vetture Porsche, non considerando fattori come il prestigio o le prospettive di mercato, va quindi valutata secondo il proprio profilo di guidatore. Coloro che provano soddisfazione nell'approcciare con umiltà il mezzo e gradualmente conoscerne le sfumature di comportamento sceglieranno la Carrera, coloro che volgiono una sportiva sincera e relativamente facile per sfruttare al massimo le prestazioni di cui è capace sceglieranno la Cayman.

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: