Gruppo Volkswagen: il concorrente "Numero 1" non è Toyota ma Hyundai


Nella corsa verso la leadership mondiale del settore auto, il Gruppo Volkswagen considera Hyundai come concorrente diretto verso il suo obiettivo e non Toyota, l'attuale Gruppo "Numero 1" al mondo nell'automotive. In un'intervista rilasciata al magazine tedesco 'Focus', Martin Winterkorn ha così dichiarato: "ho il massimo rispetto per Hyundai, perché ha ormai imparato a costruire buone auto".

Come riportato da 'Automotive News', alle dichiarazioni del presidente del Gruppo Volkswagen si sono susseguite alcune reazioni da parte di analisti del settore automobilistico. Secondo il docente tedesco Stefan Bratzel, Winterkorn fa bene a preoccuparsi di Hyundai, perché è il Gruppo automobilistico che "ha registrato una crescita enorme delle vendite e della redditività negli ultimi anni. Toyota non deve essere dimenticata, ma Hyundai è un rivale molto forte".

Inoltre, Bratzel ha aggiunto che Hyundai è molto forte nei mercati dell'Asia, soprattutto in India dove detiene una quota di mercato pari al 16% ed è classificata in seconda posizione dietro Suzuki, mentre in Cina la Casa coreana sta crescendo molto velocemente. Invece, Ian Fletcher di IHS Automotive ha affermato che Hyundai e Kia ora sono considerabili come i costruttori giapponesi sul piano della qualità, perché "non solo producono auto a buon mercato, ma costruiscono buone auto, a costi bassi".

Fletcher ha poi sottolineato che Hyundai ha incrementato la propria quota di mercato anche in USA, grazie a metodi di vendita innovativi. Lo stesso analista ha evidenziato che la Hyundai Sonata vende di più rispetto a Toyota Camry e Honda Accord, una volta regine del mercato negli Stati Uniti. Per quanto riguarda l'Europa, la Casa sudcoreana è cresciuta molto sui mercati dei Vecchi Continenti grazie agli incentivi alla rottamazione che hanno innalzato le vendite della Hyundai i10. Infine, Ian Fletcher ha individuato nell'immagine di marca l'unico fattore critico di Hyundai, non ancora considerata come "respectable brand".

Via | AutomotiveNews

  • shares
  • Mail
66 commenti Aggiorna
Ordina: