BMW Serie 4 Coupé: il test di Autoblog e il video della 420d

La nuova Serie 4 rappresenta la quarta generazione della sportiva bavarese a due porte, per questo propone contenuti moderni sia sotto il profilo estetico sia negli aspetti tecnici o direttamente legati alla dinamica del veicolo.

Con la nuova Serie Quattro aggiunge un ulteriore tassello alla numerazione progressiva che identifica oggi la gamma BMW, con lei viene rinnovata la Serie 3 coupè , fino ad oggi realizzata partendo versione E90. La nuova copuè invece sarà realizzata sul pianale della nuova berlina F30, così tra la Serie 3 e la Serie 5 troveremo il numero il 4. In questo modo la Serie 4 si farà carico dell’ingombrate eredità della Serie 3 coupè, un’auto che ha rappresentato per anni la storia e l’impegno agonistico del brand BMW tra le derivate di serie.

Ma da oggi la coupé raggiunge la propria “indipendenza numerica” consacrando così la dignità storica di un modello enormemente apprezzato dal pubblico, seppur considerato una mera variante del modello berlina. La Serie 4 dunque come evoluzione stilistica della 4 porte si posiziona a metà strada tra quest’ultima e le auto del segmento E. Da oggi quindi tutti i numeri pari di BMW, saranno associati ad auto sportive e dalla silhouette filante, così come avviene già per le più esclusive Serie 6 e Serie 8.

La nuovissima Seri 4, fedelmente allineata al blasone di famiglia sfrutta il pianale della berlina F30 con alcune modifiche all’assetto e alle sospensioni (infatti il nuovo modello prende la sigla F32). La Serie 4 punta tutto su una carrozzeria elegante e dinamica, rispetto alla berlina migliora anche la cura aerodinamica così come i dettagli e le forme che alternando armonicamente linee nette e taglienti a grandi superfici tondeggianti. Non è un caso infatti che l’auto venga presentata all’interno della mostra permanente di arte moderna realizzata nella fondazione Bisazza di architettura e design che sorge al lato degli stabilimenti produttivi della omonima azienda di mosaici per interni.

L’auto sarà disponibile presso i concessionari a partire dal 5 ottobre e verrà proposta ad un prezzo di partenza pari a 41.200€ per la versione 420d, 43.900€ il prezzo della 428i a benzina e 51.700 infine sarà il prezzo di partenza per la più potente della gamma 435i sei cilindri turbo benzina. Con un sovrapprezzo ci circa 3.000€ rispetto alle motorizzazioni a benzina saranno disponibili anche la 428xi e 435xi entrambe dotate di trasmissione integrale X Drive a quattro ruote motrici. A partire dal mese di novembre invece le varianti motoristiche saranno arricchite con le versioni 420i benzina da 2.000cc da 184CV, auto che diventerà la nuova versione di accesso grazie ad un prezzo di 37.600€. Insieme a questa versione benzina da novembre diverranno disponibili anche due motori diesel con sei cilindri da 3.000cc, rispettivamente il 430d da 258CV posposto a 51.500€ ed il 435xd da 313cv proposta a 57.000€.

Estetica ed interni


Dal punto di vista estetico la silhouette atletica della BMW Serie 4 Coupé è contraddistinta da superfici tese e lunghe linee filanti. La linea del tetto che scende dolcemente verso il posteriore, tipica di un modello Coupé, crea un passaggio fluido verso la coda, allungando contemporaneamente la vettura ed accentuando elegantemente la sportività nella vista di profilo. Negli interni tutti gli elementi di comando relativi alla guida sono raggruppati in modo ergonomico intorno al guidatore, integrato nella consolle centrale troviamo l’iDrive Touch Controller che comanda tutte le funzioni visualizzate nel display centrale.

I caratteristici stilemi di design BMW del modulo frontale, come il doppio rene e i doppi proiettori circolari, identificano istantaneamente la nuova BMW Serie 4 Coupé come una vettura BMW.
I marcati doppi proiettori circolari full-LED dalla sagoma esagonale, disponibili come optional, formano insieme al doppio rene BMW leggermente inclinato in avanti un’unità estetica, intensificando il look atletico della BMW Serie 4 Coupé sulla strada. Nella grembiulatura anteriore, sotto la linea dei gruppi ottici, la BMW Serie 4 Coupé è dotata di una grossa presa d’aria.

A destra e a sinistra, dunque alle due estremità della presa d’aria, sono state ricavate delle ulteriori piccole aperture aerodinamiche verticali per le Air Curtain. Esse migliorano il convogliamento dell’aria al lato esterno delle ruote anteriori e provvedono a una riduzione del consumo di carburante durante la guida ad alta velocità. Dietro i passaruota anteriori la BMW Serie 4 Coupé è dotata di cosiddetti Air Breather che riducono la resistenza aerodinamica in questa zona.

spostandoci all’interno nella sezione anteriore del cruscotto troviamo layering, cioè la strutturazione degli spazi attraverso la sovrapposizione di singoli strati di linee e superfici, che esprime in uno stile naturale il tipico orientamento verso il guidatore delle vetture BMW, senza escludere però il passeggero. Tutti gli elementi di comando relativi alla guida sono raggruppati in modo ergonomico intorno al guidatore, così che tutte le funzioni sono a portata di mano.

Ricordiamo infine le tre linee di equipaggiamento divise tra Sport Line, Luxury Line e Modern Line, queste offrono una grande personalizzazione della vettura, sia all’esterno che all’interno, questi tre si aggiungono all’allestimento Base o in alternativa al pacchetto M Sport. I diversi equipaggiamenti si distinguono da quello base per i seguenti dettagli: forma e colori del doppio rene e delle prese d’aria, calotte degli specchietti retrovisori esterni, Air Breather e grafica dei cristalli laterali, listelli decorativi della grembiulatura anteriore e posteriore, i battitacco, la scritta di modello nelle fiancate anteriori e la gamma di cerchi e negli interni per una cornice dello Center Stack in nero lucido.

La Tecnica

BMW Serie 4 Coup�©: il test di Autoblog

La nuova BMW Serie 4 Coupé è equipaggiata con propulsori che utilizzano la tecnologia BMW TwinPower Turbo, una soluzione che unisce prestazioni, efficienza e basse emissioni in un unico motore che soddisfa la norma antinquinamento Euro 6. La gamma di motorizzazioni che andranno ad equipaggiare le nuova Serie 4 prevede un motore a benzina sei cilindri in linea per la BMW 435i Coupé, un motore a benzina quattro cilindri per la BMW 428i Coupé e un motore diesel quattro cilindri per la BMW 420d Coupé.

Tutte queste nuovissime unità sono pronte ad offrire a questo nuovo modello di punta del marchio dell’Elica altissime prestazioni in termini di accelerazione ed elasticità, il tutto coadiuvato ad un’ottima dinamica di guida e da consumi molto bassi.

Prima di arrivare alle ruote, la potenza passa attraverso un cambio manuale a 6 rapporti, che può essere sostituito a richiesta da un cambio automatico sportivo a otto rapporti, entrambi dotati di auto start/stop e combinabili con la trazione integrale intelligente BMW xDrive..

Scendendo nel dettaglio, e soffermandoci sulla versione più completa, la BMW 435i Coupé vanta un sei cilindri in linea a benzina dotato di un’erogazione lineare di potenza e di un’eccellente silenziosità di funzionamento, con un’efficienza che supera di gran lunga gli standard BMW. L’unita da 3 000 cc è composta da un basamento in alluminio con iniezione diretta di benzina High Precision Injection e comando valvole variabile VALVETRONIC. Queste dotazioni gli consentono di erogare 225 kW/306 CV tra i 5.800 e i 6.000 g/min. La coppia massima raggiunge i 400 Nm dai 1.200 g/min fino a 5.000 g/min.

In questo modo, la 435i Coupé accelera da 0 a 100 km/h in solo 5,4 secondi, mentre la velocità massima è limitata a 250 km/h. Il consumo di carburante nel ciclo combinato fluttua tra i 7,9 o 8,1 litri per 100 chilometri, il relativo valore di CO2 varia da 185 a 189 grammi per chilometro. Le cifre variano se la 435i Coupé è dotata di cambio automatico a 8 rapporti: i consumi scendono fino a 7,3 – 7,4 litri per 100 chilometri e le emissioni di CO2 variano tra 169 – 172 grammi per chilometro.

Leggero e potente: quattro cilindri per la BMW 428i Coupé. Erogazione briosa di potenza, ripresa potente, elevati regimi massimi e un peso leggero: queste sono le qualità principali che contraddistinguono il motore quattro cilindri turbo da 2.000 cc, ideale per il concetto di guida dinamica della nuova BMW Serie 4 Coupé. Anche qui il pacchetto tecnologico BMW, composto dall’iniezione diretta di benzina High Precision Injection, dalla sovralimentazione secondo il principio TwinScroll, dal comando variabile degli alberi a camme Doppio VANOS e dal comando valvole variabile VALVETRONIC provvede a un elevato potenziale di potenza accompagnato da valori di consumo di carburante e delle emissioni bassi.

Il modernissimo motore quattro cilindri a benzina eroga una potenza massima di 180 kW/245 CV a 5.000 – 6.500 g/min e una coppia massima di 350 Nm, disponibile tra i 1.250 e i 4.800 g/min. Grazie alle sue caratteristiche prestazionali sportive, la nuova BMW 428i Coupé accelera da 0 a 100 km/h in solo 5,9 secondi e marca una velocità massima di 250 km/h, limitata elettronicamente. Il motore traduce ogni impulso dell’acceleratore direttamente in spinta e affascina con la sua progressione lineare che inizia a valori leggermente superiori al minimo e continua fino ai campi di regime più elevati.

Il consumo di carburante dichiarato nel ciclo di prova UE della BMW 428i Coupé è di solo 6,6 – 6,7 litri per 100 chilometri; anche le emissioni di CO2 di 154 – 156 grammi per chilometro (a seconda della misura dei pneumatici selezionata) sono modeste. A richiesta, anche qui è disponibile l’optional cambio automatico sportivo a otto rapporti che offre dei potenziali di risparmio supplementari: con un consumo nel ciclo combinato tra 6,3 e 6,4 litri per 100 chilometri e valori di CO2 tra i 147 e i 149 grammi per chilometro, la BMW 428i Coupé si lascia guidare a consumi estremamente bassi.

Il quattro cilindri diesel della BMW 420d Coupé dimostrò già diversi anni fa che l’utilizzo di motori diesel può rappresentare un’alternativa affascinante anche per un modello Coupé. Oggi questa variante di motorizzazione è universalmente accettata e non compromette l’ispirazione sportiva di questa categoria di modelli. Anche nella nuova BMW 420d Coupé il motore quattro cilindri diesel dell’ultima generazione affascina con la sua elevata elasticità, una silenziosità di esercizio esemplare e un’efficienza eccellente, senza compromettere l’esperienza di guida attiva. Il modernissimo motore a gasolio con basamento in alluminio e materiale composito definisce dei benchmark per vari aspetti: l’iniezione diretta di carburante Common-rail dell’ultima generazione, il turbocompressore con geometria variabile della turbina e i precisi iniettori elettromagnetici provvedono a una risposta rapidissima del motore ed a una spinta impressionante, con dei valori di consumo di carburante e delle emissioni particolarmente bassi.

Grazie a una potenza di picco di 135 kW/184 CV a 4.000 g/min e a una coppia massima di 380 Nm tra i 1.750 e i 2.750 g/min, la nuova BMW 420d Coupé si lascia guidare con un alto dinamismo. L’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede solo 7,5 secondi; qualora desiderato, l’agile propulsore diesel offre una progressione fino a 240 km/h. Con un consumo di carburante nel ciclo combinato di 4,7 – 4,8 litri per 100 chilometri e dei valori di CO2 tra 124 e 126 grammi per chilometro (ciclo di prova UE, a seconda della misura dei pneumatici selezionata), la nuova BMW 420d Coupé si presenta come una vettura sportiva performante ed efficiente, equipaggiata con uno dei motori diesel più puliti e più efficienti della propria categoria.

Cambiate veloci, innesti precisi e una scalarità ottimale delle marce caratterizzano lo sportivo cambio manuale a sei rapporti della nuova BMW Serie 4 Coupé. Il cambio manuale offre delle accelerazioni scattanti e delle riprese veloci, con un’alta qualità di cambiata e contribuisce inoltre alla riduzione del consumo di carburante.
A richiesta cambio automatico sportivo a otto rapporti. Grazie ai suoi rapporti supplementari, il potente cambio automatico sportivo a otto rapporti si integra perfettamente nel concetto dinamico della nuova Serie 4.

Dato che nelle cambiate i salti di regime sono bassi, la demoltiplicazione ideale è a disposizione in quasi ogni situazione di guida. Numerose innovazioni tecniche e il rendimento interno estremamente elevato assicurano che le accelerazioni scattanti e le riprese sportive non comportino un maggiore consumo di carburante rispetto al cambio manuale. Infine, l’intelligente tecnologia di controllo e di regolazione consente di realizzare dei tempi di cambio-marcia e di reazione estremamente brevi e offre l’innesto diretto della marcia finale. Così anche gli automobilisti appassionati della guida sportiva si godono il piacere di guida, anche grazie al fatto che i singoli rapporti sono inseribili manualmente attraverso i bilancieri del volante. La selezione tra guida normale o sportiva avviene attraverso il tasto di selezione della modalità di guida.

In alternativa alla tradizionale trazione posteriore, la BMW 435i Coupé e la BMW 428i Coupé possono essere equipaggiate con la trazione integrale intelligente BMW xDrive. Oltre ad offrire i tipici vantaggi della trazione integrale, come una maggiore trazione, il massimo livello di sicurezza e una trasmissione ottimale della potenza sull’asfalto, BMW xDrive riduce i tipici fenomeni di sovrasterzo e sottosterzo in curva, favorendo così l’agilità e la precisione, per esempio nelle curve o durante l’accelerazione all’uscita da un tornante. Anche dei cambi di carico improvvisi vengono compensati facilmente dal sistema di trazione integrale, così da aumentare nuovamente le qualità di guida dinamica della nuova BMW Serie 4 Coupé.

Pronte per partire in autunno: BMW 420i Coupé, BMW 430d Coupé e BMW 435d Coupé e due ulteriori opzioni di BMW xDrive. Alla fine dell’anno la gamma di motorizzazioni della nuova BMW Serie 4 Coupé verrà completata con un ulteriore motore a benzina e due potenti diesel sportivi. La BMW 420i erogherà 135 kW/184 CV e a richiesta sarà combinabile con la trazione integrale intelligente BMW xDrive. A partire dall’autunno BMW xDrive sarà disponibile anche per la BMW 420d Coupé. Un’elasticità enorme e la massima efficienza caratterizzano i due motori sei cilindri diesel che doneranno ulteriore dinamismo alla BMW Serie 4 Coupé. La BMW 430d Coupé erogherà 190 kW/258 CV e metterà a disposizione una coppia massima di 560 Nm. La BMW 435d Coupé (disponibile esclusivamente con xDrive) completerà la gamma di motorizzazioni verso l’alto. Con una potenza di picco di 230 kW/313 CV e una coppia massima di 630 Nm il modello top di gamma definirà il benchmark nel segmento delle vetture sportive con motore diesel.

I motori previsti al momento del lancio saranno tre tutti con normativa Euro 6. Partiamo dal diesel, il 420 D da 184cv, un consumo di circa 4.8 litri per 100km e quasi 240km/h di velocità massima. I propulsori benzina saranno due, il 428i dotato di quatto cilindri 2.000 turbo e potenza da 245 cavalli ed il 435i con un sei cilindri da 306cv di potenza massima. Entrambi i motori benzina sono stati limitati elettronicamente a 250km/h di velocità massima. Ai motori diesel sarà associata anche l’opzione con trazione integrale X drive.

La Guida

BMW Serie 4 Coup�©: il test di Autoblog

Rispetto alla precedente Serie 3 coupè sulla Serie 4 cambiano fortemente le dimensioni, la vettura è infatti leggermente più lunga (26 millimetri in più per un totale di 4.638 mm), ma il passo aumenta di ben + 50 millimetri (2.810 mm), tetto più basso di 16 millimetri che rende l’auto più filante. La tenuta di strada beneficia in modo evidente della maggiore larghezza che cresce di 43 millimetri. Inoltre per la prima volta il punto più largo della vettura si trova all’altezza del passa ruota posteriore, un messaggio chiaro a livello di aerodinamica.

La carreggiata anteriore è stata allargata di 45 millimetri idem al posteriore per una aderenza laterale ai massimi livelli. L’auto è anche più leggera di circa 25kg rispetto al precedente modello, si abbassa anche l’altezza del baricentro che scende sotto quota 500mm diventando così la BMW con il baricentro più basso oggi in produzione. Il telaio regala maggiore precisione grazie ad una rigidezza aumentata del 60% mentre l’aerodinamica beneficia della nuova carrozzeria che le regala un coefficiente di resistenza aerodinamica Cd dal valore di solo 0.28.

Tutto questo si traduce in una guida più sportiva, forse meno maneggevole negli inserimenti in curva ma più veloce a centro curva, più stabile in traiettoria, più precisa nelle correzioni con lo sterzo e anche più neutra in caso di asperità o avvallamenti affrontati a forte velocità. Anche il comfort sembra migliorato, tutto in linea con la nuova F30 berlina dalla quale mutua quella risposta progressiva e piacevolmente diretta del volante. Un’auto che non nasconde la sua indole sportiva e lo fa in modo pacato ma convincente. I suoi limiti di tenuta sono elevatissimi e anche mettendola in crisi cercando il sottosterzo in ingresso l’auto risponde sempre in modo progressivo e ben controllabile. Ancor più divertente cercare il limite del posteriore, dove i bracci del retrotreno svolgono un ottimo lavoro mantenendo sempre un altissimo livello di grip tra ruote e asfalto.

Il motore del 420D è quello che ci ha più impressionato per la velocità massima che è in grado di raggiungere a fronti di consumi veramente al top. In montagna anche forzando il ritmo non si va oltre i 6,5 litri per 100km, ma con una andatura più dolce e conservativa, così come in autostrada è facile scendere intorno ai 5,6 l/100km. Ottimo anche l’allungo per un diesel quattro cilindri così come il lavoro dei freni e del cambio che si rivelano semplicemente eccellenti. L’otto rapporti è senza dubbio il miglior automatico con convertitore di coppia oggi sul mercato e anche nella guida sportiva ha ben poco da invidiare ai più complicati cambi a doppia frizione.

Molto efficace anche il sistema di gestione dell’assetto, con le varianti, Comfort, Normal, Sport e Sport plus (quest’ultimo è disponibile solo sulle versioni con pacchetto sportivo). Quest’ultima modalità consente una guida decisamente sportiva con la risposta dello sterzo che diventa più diretta, l’assetto più rigido e il bilanciamento dell’auto più neutro anche sotto forti trasferimenti di carico. Anche sulla versione 420 diesel infine, disabilitando i controlli di trazione abbiamo scoperto che con un diesel da 184cv è possibile guidare forte sullo stretto e controllare piacevoli sovrasterzi di potenza sia in prima che seconda marcia.

Efficienza globale che ritroviamo nei motori, tutti equipaggiati con l’attuale versione della tecnologia BMW TwinPower Turbo e copriranno un arco di potenza da 135 kW/184 CV a 225 kW/306 CV. A tutti i modelli è stata applicata la già nota strategia di sviluppo BMW EfficientDynamics che prevede l’ottimizzazione delle emissioni e dei consumi inquinanti, grazie a nuovi soluzioni aerodinamiche associate alla funzione Auto start/stop, Brake Energy Regeneration, l’indicatore del punto ottimale di cambiata e la nuova funzione sayling tutto racchiuso e gestito automaticamente dalla funzione ECO PRO che offre un risparmio di carburante fino al 20 per cento. Ottimo il comportamento dinamico che assicura stabilità, precisione di guida, sicurezza attiva e tenuta di strada, tutto per mantenere inalterata quella inossidabile tradizione sportiva tipica delle coupè BMW.

Pregi & Difetti

BMW Serie 4 Coup�©: il test di Autoblog

Piace
Estetica moderna e curatissima
Design e funzionalità degli interni
Tenuta laterale e precisione dello sterzo
Cambio 8 rapporti automatico impeccabile
Motore 2.000 diesel veloce, potente e parco nei consumi

Non Piace
Visibilità in manovra migliorabile
Abitabilità posteriore limitata come su una vera coupè
Optional e allestimenti costosi

Scheda Tecnica

BMW Serie 4 Coup�©: il test di Autoblog

BMW Serie 4 Coupé 420d

Peso
Massa a vuoto UE in kg 1.450 [1.465]
Massa complessiva in kg 1.970 [1.985]
Carico utile in kg 520
Carico ammesso sull’assale anteriore/posteriore in kg 925 / 1.100

Dati del motore
Cilindri/valvole per cilindro 4/4
Cilindrata in cm3 1.995
Corsa/alesaggio in mm 90/84
Regime nominale in kW (CV)/giri/mn 135 (184) / 4.000
Coppia max. (Nm) a giri/min 380 / 1.750
Rapporto di compressione : 1 16,5 (Diesel)

Cerchi
Dimensioni pneumatici ant. 225/50 R17 94W
Dimensioni pneumatici post. 225/50 R17 94W
Dimensioni e materiali ruote anteriori 7,5 J x 17 Zoll, Lega leggera
Dimensioni e materiali ruote posteriori 7,5 J x 17 Zoll, Lega leggera

Consumo
Urbano l/100 km 6,0 – 5,8 [5,6 – 5,4]
Extraurbano l/100 km 4,1 [4,2 – 4,1]
Ciclo misto (in l/100 km) 4,8 – 4,7 [4,7 – 4,6]
Emissioni di CO2 in g/km 127 – 124 [124 – 121]
Capacità del serbatoio in l (circa) 57

Prestazioni
Velocità massima in km/h 240 [232]
Accelerazione 0 – 100 km/h (in s) 7,5 [7,3]

Ultime notizie su Video

I video più interessanti e divertenti del mondo auto: i video ufficiali dai costruttori, le nostre prove su strade, i video amatoriali divertenti da condividere, ecco un modo per scoprire il mondo delle quattro ruote a 360 gradi!

Tutto su Video →