Fiat 500L Living: Prezzo, caratteristiche e Prova su Strada

Fiat 500L Living è la nuova MPV 5+2 del Lingotto che vanta tantissimo spazio all’interno, dimensioni compatte e motori benzina, diesel e bifuel a Metano da 85 a 105 cavalli, con un prezzo di partenza di 19.200 euro.

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:9:"Su strada";i:3;s:36:"Motore: il 1.6 Multijet 2 e la gamma";i:4;s:17:"Interni e Comfort";i:5;s:31:"Listino Prezzi Fiat 500L Living";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:2705:"

La sette posti più compatta del mercato. Fiat descrive così la nuova Fiat 500L Living, una MPV con cinque posti più due piccoli sedili, proposti con un costo aggiuntivo rispetto ai prezzi di listino, che si possono nascondere nel fondo del vano bagagli e dove possono trovare spazio due bambini. Con una lunghezza di 4 metri e 35 centimetri, la Fiat 500L Living è infatti l’unica vettura compatta a proporre sul mercato italiano una disposizione 5+2 opzionale ed arriva nella famiglia 500 con un carattere forte, rappresentando la diretta evoluzione, sia in termini di design, sia di abitabilità, della sorella minore a cinque posti.

La Living è infatti derivata direttamente dalla Fiat 500L alla quale i progettisti del marchio torinese hanno cambiato la coda, creando un nuovo volume che, seppur non continuando in maniera diretta la linea dei primi due terzi della fiancata, rende l’auto molto spaziosa. L'estetica è criticabile, soprattutto della coda che non trova soluzione di continuità rispetto al resto della linea dell'auto, rovinando le armoniose linee che caratterizzavano la Fiat 500L prima dell'arrivo della terza fila di sedili.

Il tipico design della famiglia Fiat 500 si unisce così alla praticità, con soluzioni tecniche e stilistiche pensate per essere facilmente fruibili ed estremamente pratiche, senza però tralasciarne l’estetica. Tutto questo per offrire un Living Space, uno spazio di vita dal quale la vettura prende il nome, comodo, piacevole e rilassante.

Più compatta di una segmento C, molto più spaziosa di una segmento B, agile e scattante nel traffico ma comoda e facilmente fruibile per i lunghi viaggi: la Living è pensata per essere utilizzata 365 giorni all’anno. Una vettura pratica quindi, dove porter caricare tantissimi bagagli, oppure all’occorrenza trasportare fino a cinque persone e due bambini, una comodità solitamente riservata a segmenti ben superiori.

Quattro motori e due allestimenti compongono la gamma della nuova MPV torinese, con il bicilindrico Twinair da 105 cavalli, disponibile anche sulla Fiat 500L Living Natural Power a Metano, abbinato ai due diesel 1.3 Multijet 2 da 85 cavalli e 1.6 Multijet 2 da 105 cavalli. Noi abbiamo provato proprio quest’ultimo, probabilmente il motore più interessante per la nuova multispazio torinese per via della sua corposa coppia in grado di spingere senza problemi l’auto anche quando è a pieno carico. Ma ora analizziamo nel dettaglio come si comporta su strada la nuova Fiat 500L Living 1.6 Multijet.

";i:2;s:4999:"

Fiat 500L Living su strada


Fiat ha curato molto la dinamica di guida della nuova Fiat 500L Living, non limitandosi a cambiare la taratura dell’assetto, ma ripensando totalmente il sistema sospensivo così da ottenere il massimo della vettura. Lo schema sospensivo prevede all’anteriore un sistema McPherson ed al posteriore un assale torcente di nuova concezione con un’elevata rigidezza di rollio che ha permesso di non utilizzare una barra stabilizzatrice, riducendo così il peso grazie anche agli ammortizzatori monotubo. Fiat ha infatti dotato la vettura di un nuovo sistema di ammortizzatori Frequency Dependent appositamente sviluppati per questa vettura a sette posti, così da ottenere la massima resa sia a vettura carica, sia quando si viaggia leggeri.

Il peso dell’auto, in ordine di marcia, è pari a 1.395 chilogrammi con il 1.6 Multijet e si è reso dunque indispensabile creare un apposito assetto per la vettura che, a pieno carico, può sfiorare le due tonnellate di peso. Fiat ha dunque creato degli ammortizzatori che variano lo smorzamento a seconda della situazione, migliorando così anche la guidabilità della vettura, oltre al suo comfort. Le nuove sospensioni Frequency Dependent vantano così uno smorzamento ridotto alle alte frequenze, ovvero quando l’auto passa sopra imperfezioni stradali e piccole buche, così da aumentare il filtraggio della sospensione migliorando il comfort. Nelle situazioni di sollecitazioni a bassa frequenza, come in curva, in accelerazione o in frenata, gli ammortizzatori vantano uno smorzamento elevato, così da ridurre fenomeni come rollio e beccheggio diminuendo i moti di cassa, così da migliorare l’handling e la sicurezza della vettura.

Proprio l’assetto si rivela particolarmente importante sulla nuova Fiat 500L Living, con l’introduzione di nuovi tasselli d’attacco degli ammortizzatori sdoppiati che permettono di migliorare il filtraggio delle imperfezioni stradali grazie alla migliore distribuzione su due diverse vie che, tra le altre cose, migliora anche l’efficienza degli ammortizzatori. Una nuova barra stabilizzatrice anteriore a elevata rigidezza previene il rollio, mentre la nuova traversa anteriore, riprogettata con l’aggiunta di una terza linea di carico per migliorare l’assorbimento degli urti e resa più rigida, consente di migliorare il comfort acustico dell’auto.

A livello dinamico ci si accorge immediatamente delle modifiche apportate all’assetto, con un posteriore che, nonostante l’allungamento del passo fino a 2.612 millimetri, segue in maniera abbastanza precisa le traiettorie impostate dall’anteriore. La taratura è inevitabilmente più rigida rispetto alla Fiat 500L, pur non rivelandosi secca o scomoda. La 500L Living si dimostra infatti comoda quasi in ogni situazione, smorzando bene, almeno all’anteriore, buche ed imperfezioni del manto stradale, in maniera anche più efficace della sorella a cinque posti.

Il comportamento dinamico, vista la tipologia di vettura, è orientato al comfort, con fenomeni di rollio piuttosto marcati in ingresso curva, ma molto progressivi e lineari. L’auto infatti si piega leggermente verso l’esterno nelle curve più veloci, senza però dare sensazioni sgradevoli agli occupanti trasmettendo fiducia ed infondendo sicurezza vista la dolcezza del rollio laterale. Quando la si guida però, tralasciando l’assetto, la Living appare leggermente goffa per via della sua stazza. Pur non essendo molto lunga, la Fiat 500L Living ha un passo notevole che la rende molto stabile in curva, ma non troppo agile, rovinando dunque la dinamica di guida scorrevole e precisa che caratterizza la versione a cinque posti della vettura.

Come soluzione a questo problema c’è però lo sterzo con funzione City che migliora notevolmente il feeling dell’auto consentendo una guida pulita e lineare nel misto veloce, permettendo anche di manovrare facilmente e senza sforzo l’auto a basse velocità e nel traffico cittadino. Lo sterzo non è dei più precisi, ma da questa tipologia di vetture non c’è da aspettarsi un comando troppo diretto, sia per via della sicurezza di guida, sia per via dell’assetto, che non sarebbe in grado di rispondere in maniera rapida a sollecitazioni elevate.

Tirando le somme la Fiat 500L Living è dinamicamente una buona auto per il suo segmento: comoda e piacevole da guidare, non risulta troppo rigida o nervosa, con un setup orientato ai lunghi viaggi, agli spostamenti quotidiani ed alla comodità di marcia che, seppur riducendo il buon feeling di guida della sorella Fiat 500L, ne migliora ulteriormente il comfort e la fruibilità generale a discapito però dell'handling e del piacere di guida.

";i:3;s:4109:"

Motore: il 1.6 Multijet 2 e la gamma


Durante il nostro primo contatto con la vettura abbiamo testato una Fiat 500L Living 1.6 Multijet 2. Questo quattro cilindri turbo a gasolio è in grado di erogare 105 cavalli a 3.700 giri ed una coppia massima di ben 320 Nm a 1.750 giri. Più che il dato di potenza, quello che rende particolarmente piacevole da guidare questa monovolume è la coppia che, essendo disponibile già ad un regime basso, consente di sfruttare al meglio l’arco di erogazione del motore. Così le riprese sono di buon livello, con una risposta corposa ed abbastanza reattiva del motore che sale con continuità per qualche migliaio di giri prima di richiedere un cambio di marcia. Anche lo spunto da fermo non è niente male, con un’accelerazione da 0 a 100 chilometri orari coperta in 12.2 secondi, certo non un dato esaltante, però più che adatto ad una vettura di questa tipologia.

La velocità massima è di 180 chilometri orari ed il consumo medio dichiarato è pari a 4.5 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato, con picchi di 5.4 litri nell’urbano e 3.9 nell’extraurbano. Purtroppo, viste le poche decine di chilometri per le quali abbiamo testato la Fiat 500L Living, non abbiamo potuto effettuare rilevazioni precise a riguardo, ci riserviamo dunque di controllare i consumi della vettura non appena potremo averla nuovamente in prova. Il 1.6 Multijet 2 si è comunque rivelato un’ottima scelta, forse la migliore, Fiat 500L Living Natural Power a parte, tra le tre motorizzazioni disponibili. Il quattro cilindri da 105 cavalli risulta infatti particolarmente adatto alla vettura per via delle sue ottime doti dinamiche e per il buon livello di silenziosità e di vibrazioni.

La Fiat 500L Living 1.6 Multijet ci è infatti apparsa scattante e facilmente gestibile, con un’erogazione lineare che privilegia le andature regolari senza tuttavia escludere la possibilità di una guida un po’ più aggressiva, con cambi di velocità ed accelerazioni repentine. Merito anche del cambio a sei rapporti, fluido ma non troppo preciso e con una corsa abbastanza lunga che privilegia una guida tranquilla e rilassata. Anche la frizione appare di buon livello, con uno stacco abbastanza alto e ben gestibile, così da poter utilizzare l’auto in maniera facile, potendo intuire immediatamente anche l’inserimento delle marce grazie alla ridotta resistenza d’innesto, che tuttavia comunica buone sensazioni al guidatore. L’unica incognita riguarda la guida a pieno carico, con i 320 Nm di coppia che appaiono un buon dato anche per una vettura appesantita, situazione nella quale le altre motorizzazioni della gamma potrebbero un po’ arrancare.

Fiat infatti offre ai propri clienti la possibilità di scegliere altre tre motorizzazioni, una diesel, la 1.3 Multijet, una benzina, la 0.9 Twinair, ed una bifuel a Metano, con lo stesso bicilindrico da 105 cavalli. La Fiat 500L Living 1.3 Multijet dispone di 85 cavalli a 3.500 giri al minuto e di una coppia massima di 200 Nm a 1.500 giri, dati sufficienti a farla scattare da 0 a 100 chilometri orari in 15.4 secondi e di portarla fino a 167 chilometri orari con una media consumi di 4.2 litri ogni 100 chilometri. Con il bicilindrico Twinair Turbo, sia in variante a benzina, sia bifuel, le prestazioni migliorano grazie ai 105 cavalli a 5.500 giri ed ai 145 Nm a 2.000 giri che la portano da 0 a 100 in 13 secondi netti facendola arrivare fino a 179 chilometri orari di velocità massima a fronte di un consumo medio di 4.8 litri ogni 100 chilometri. Questa motorizzazione, disponibile appunto anche nella variante bifuel a metano della Fiat 500L Living Natural Power, dispone anche della funzione Eco che, limitando la potenza a 98 cavalli a 5.750 giri ed a 120 Nm a 1.750 giri, consente di ottenere una migliore efficienza di guida.

";i:4;s:3445:"

Interni e Comfort: una spaziosa 5+2


Gli interni sono uno degli aspetti più importanti della nuova Fiat 500L Living. Fiat ha infatti creato questa nuova variante per massimizzare lo spazio interno a fronte di dimensioni esterne contenute. Così la vettura è stata allungata e nel vano bagagli hanno trovato spazio due minuscoli sedili, resi disponibili come optional a pagamento al costo di 750 euro su tutta la gamma, dove possono trovare spazio unicamente due bambini. Già un ragazzino faticherebbe a viaggiare sui due strapuntini posteriori, con una totale impossibilità per un adulto di trovarvi spazio. Abbiamo infatti tentato di sederci nell’ultima fila di sedili con scarsi risultati: tenendo il divano arretrato risulta materialmente impossibile rimettere i sedili in posizione di marcia per mancanza di spazio ed anche avanzandolo al massimo non si ottiene una posizione adatta ad uno spostamento in macchina.

Da questo punto di vista però Fiat è stata più che chiara: i due sedili posteriori sono pensati per i bambini su quest’auto dedicata alle famiglie. Una sette posti che in realtà è una 5+2, pensare che la Fiat 500L Living sia utilizzabile da sette adulti è dunque impossibile, con la capacità di carico che si limita a cinque adulti, non troppo comodi, ed a due bambini in tenera età. Se però il discorso dei sette posti non interessa, e non si acquista l'optional dei due sedili aggiuntivi, il vano di carico diventa il punto forte di questa vettura. Il bagagliaio è davvero enorme, con una capacità di carico che potrebbe far impallidire anche le station wagon dei segmenti superiori. Si parla infatti di un volume base di 560 litri, che diventano 638 avanzando il divano posteriore. In questa configurazione possono comunque trovare posto cinque persone sull’auto con un buono spazio per le gambe, pur rimanendo un po' stretti sul divano posteriore a causa della scarsa larghezza dell'auto. Abbattendo lo schienale posteriore si sale però ad un volume massimo di 1.584 litri, che può ancora incrementare fino a 1.708 litri ribaltandolo con il comodissimo sistema proposto sulla vettura e derivato da quello utilizzato sugli MPV del marchio Chrysler.

Proprio il sistema di ribaltamento è di ottimo livello, comodo, di facile utilizzo e davvero funzionale, permette di ampliare la capacità di carico in un attimo, consentendo anche un’agevole ingresso alla terza fila di sedili. Anche la qualità degli interni è di buon livello, con tessuti curati, particolari ben rifiniti e plastiche di grande qualità. La plancia risulta ben ordinata, essendo identica a quella della Fiat 500L, con il sistema di infotainment integrato che consente di viaggiare in sicurezza e con poche distrazioni.

La seduta del guidatore è comoda e spaziosa, seppur non troppo contenitiva, con un buon livello di regolazioni sia del sedile, sia del volante, così che chiunque possa trovare una posizione comoda di marcia. Lo spazio interno è davvero elevato, con tantissimo spazio per la testa, anche dei passeggeri posteriori, ed un comodo spazio per le gambe, che diminuisce avanzando il divano posteriore e dipende dalla posizione di guida, ma che tuttavia non risulta eccessivamente sacrificato.

";i:5;s:730:"

Listino Prezzi Fiat 500L Living

Fiat 500L Living 0.9 Twinair 105 cv Pop Star 19.200 euro
Fiat 500L Living 0.9 Twinair 105 cv Lounge 20.800 euro
Fiat 500L Living 0.9 Twinair 105 cv Natural Power Pop Star 21.400 euro
Fiat 500L Living 0.9 Twinair 105 cv Natural Power Lounge 23.000 euro
Fiat 500L Living 1.3 Multijet 85 cv Pop Star 20.300 euro
Fiat 500L Living 1.3 Multijet 85 cv Lounge 21.900 euro
Fiat 500L Living 1.3 Multijet 85 cv Dualogic Pop Star 21.300 euro
Fiat 500L Living 1.3 Multijet 85 cv Dualogic Lounge 22.900 euro
Fiat 500L Living 1.6 Multijet 105 cv Pop Star 21.400 euro
Fiat 500L Living 1.6 Multijet 105 cv Lounge 23.000 euro

";}}

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: