Fiat 500L Trekking: prezzo e prova su strada

Fiat 500L Trekking, la nuova compatta da 19.650 euro che strizza l'occhio al fuoristrada: più alta, robusta e grintosa si propone ad un pubblico giovane con motori da 85 a 105 cavalli efficienti e con buone prestazioni. Ecco la nostra prova su strada.

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:38:"Fiat 500L Trekking: la guida su strada";i:3;s:43:"Fiat 500L Trekking: la guida in fuoristrada";i:4;s:37:"Fiat 500L Trekking: Comfort e Interni";i:5;s:34:" Listino Prezzi Fiat 500L Trekking";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:3267:"

Fiat 500L Trekking è una piccola monovolume che gioca a fare il crossover grazie alle sue modifiche che la rendono più adatta alla guida in fuoristrada. Due anime opposte che si integrano alla perfezione, con tanto spazio all’interno per la guida in città e gli spostamenti di tutti i giorni, e delle caratteristiche tecniche che la rendono davvero intraprendente nelle strade non asfaltate e nell’offroad più semplice. Assetto rialzato, paraurti specifici, scudi di protezione e sistema Traction+ che funge da torque vectoring elettronico sull’asse anteriore, sono i segreti di questa piccola che non teme di sporcarsi di polvere e fango.

Perfetta per i giorni feriali, la Fiat 500L Trekking non vede l’ora che arrivi il weekend per fare delle gite fuoriporta, magari in avventurose strade sterrate, o nel periodo invernale, sulla neve, visto che di serie sono presenti gli pneumatici M+S Snowflake. Risulta così migliorata la motricità della vettura sui fondi più difficili, pur rimanendo invariata la praticità tipica di questa compatta: un bagagliaio capiente, un abitacolo comodo e confortevole, ed una guidabilità di ottimo livello, anche se c’è da dire che l’innalzamento dell’assetto ha portato inevitabilmente ad un lieve peggioramento della dinamica.

La Fiat 500L Trekking si presenta sul mercato italiano con prezzi a partire da 19.650 euro e si propone in una gamma composta da cinque diverse motorizzazioni, con potenze che vanno dagli 85 ai 105 cavalli. La Fiat 500L vanta, nel suo allestimento Trekking, tantissimi accessori di serie che vanno ad ampliare ulteriormente le dotazioni della Fiat 500L Pop Star. Tra gli optional che vengono offerti di serie si possono annoverare il climatizzatore automatico, i fendinebbia, gli alzacristalli elettrici posteriori, la radio Uconnect con display touchscreen a colori da 5 pollici, fari automatici, sensore pioggia ed i sopracitati Traction+, assetto rialzato e kit estetico dedicato all’offroad.

La Fiat 500L Trekking è stata proposta anche in un’edizione limitata lanciata a giugno in Italia, la Fiat 500L Trekking Opening Edition. Questa limited edition, venduta su Facebook Offer e Google Offer, ha raccolto 500 ordini e propone di serie la vernice bicolore, i sensori di parcheggio posteriori, il City Brake Control, il sistema audio firmato Beats ed il pacchetto Comfort che, tra le altre cose, include anche un bracciolo anteriore ed un sistema di regolazione lombare elettrica per i sedili anteriori.

Una vettura completa, ideale per tutti i giorni, ma anche per togliersi qualche soddisfazione nello sterrato: perfetta per le famiglie, è dedicata anche ai giovani grazie al suo animo fresco e sbarazzino. Ora però vediamo come la Fiat 500L Trekking si comporta su strada: noi l’abbiamo provata in una delle motorizzazioni più interessanti, quel 1.6 MultiJet 2 da 105 cavalli che è stato scelto da più del 20% dei clienti della famiglia Fiat 500L e che, anche su questa vettura, esprime al meglio le sue doti di elasticità ed efficienza.

";i:2;s:4233:"

Fiat 500L Trekking: la guida su strada

Fiat 500L Trekking: prezzo e prova su strada

La Fiat 500L dinamicamente è un’ottima vettura per il suo segmento, una monovolume piacevole, ed a tratti divertente, da guidare, con un buon assetto, uno sterzo di livello ed un cambio facile e preciso. Le stesse caratteristiche vengono riprese anche sulla Fiat 500L anche se c’è da dire che in curva l’assetto rialzato si sente parecchio e, finché non si prende l’abitudine, si hanno delle sensazioni di leggera instabilità in curva. Solo sensazioni appunto, con una vettura che in realtà si dimostra ben piantata a terra che viene però dinamicamente penalizzata da quella punta di rollio quasi assente nella versione normale della Fiat 500L ma che risulta inevitabile visto l’innalzamento, e l’indole della Trekking.

In curva infatti la Fiat 500L Trekking appoggia in maniera più marcata rispetto alla Fiat 500L, imbarcandosi leggermente nelle curve più veloci e mostrando un assetto ben più morbido rispetto alla normale variante dedicata unicamente all’utilizzo su strada. Tuttavia questo effetto non è per nulla eccessivo, certo è marcato, ma non rovina il comfort della vettura, che presenta una dinamica degna di nota per il segmento, soprattutto considerandone il rialzamento che ammonta al 10% rispetto alle altre varianti. L’altezza da terra totale è ora di 145 millimetri, non eccessiva per la guida su strada ma neanche troppo bassa per l’utilizzo in fuoristrada. Un ottimo compromesso quindi, come l’intera automobile: piccola ma spaziosa, efficiente ma scattante, comoda e dalla buona dinamica, ma fruibile anche in fuoristrada.

Sicura e agile dunque, con buone doti cittadine di scatto e ripresa donatele dal quattro cilindri 1.6 MultiJet 2, già lodato nelle nostre precedenti prove per via della fluidità dei suoi 105 cavalli e della corposità d’erogazione che lo contraddistingue. I 105 cavalli del MultiJet 2 sono espressi a 3.700 giri al minuto e la coppia massima, disponibile già a 1.750 giri, ammonta a ben 320 Nm. Questi dati sono sufficienti per portare la Fiat 500L Trekking da 0 a 100 chilometri orari in 12 secondi netti, permettendole di toccare una velocità massima di 175 chilometri orari, a fronte di un consumo, nel ciclo combinato, di soli 4.1 litri ogni 100 chilometri.

Questo motore appare estremamente fluido e piacevole da guidare: nel rapporto giusto ogni affondo del gas corrisponde ad una pronta accelerazione. Molto pieno e corposo, il millesei della Fiat 500L Trekking è in grado di far divertire grazie alle suo ottime doti di ripresa e di accelerazione, consentendo al guidatore di viaggiare agilmente sia nel traffico cittadino, sia in autostrada, dove anche i cambi di velocità ed i sorpassi, risultano rapidi e veloci.

Ben studiata anche la posizione di guida, con i giusti angoli per le gambe ed un’altezza della seduta notevole. L’incremento di altezza dell’assetto ha permesso a Fiat di innalzare ulteriormente la posizione di guida, garantendo ad ogni guidatore una grande visibilità complessiva della vettura, con ogni angolo sotto controllo grazie alla seduta rialzata. Così, anche in città, si ha una grande sensazione di sicurezza potendo vedere dall’alto tutto ciò che accade attorno a noi, mentre in fuoristrada si può apprezzare la posizione potendo intendere al meglio gli angoli della vettura, così da guidare con precisione senza rischio di toccare accidentalmente rocce o alberi.

Lo sterzo risulta leggermente più morbido e demoltiplicato rispetto alla normale Fiat 500L, a causa anche dell’assetto che, facendo perdere un po’ di precisione e di reattività, rende, inevitabilmente, leggermente meno piacevole la guida, a fronte però di buone capacità in offroad. In conclusione, la Fiat 500L Trekking risulta abbastanza precisa, se si tiene conto della tipologia di vettura, agile e divertente, sia in città, sia in campagna.

";i:3;s:3961:"

Fiat 500L Trekking: la guida in fuoristrada

Fiat 500L Trekking: prezzo e prova su strada

Quel rollio, con la morbidezza dell’assetto descritta nella dinamica di guida su strada, è davvero utile nella guida sullo sterrato. L’assetto più morbido consente infatti di guidare la Fiat 500L anche a velocità elevata su sterrati con buche e fossi senza che essa risulti troppo scomoda o scorbutica. Un’ottima scelta con il senno di poi: a fronte di un leggero peggioramento della dinamica stradale, l’assetto della Fiat 500L Trekking si dimostra particolarmente adatto ai fondi sconnessi, garantendo comfort ad ogni andatura ed un’ottima aderenza anche nei tratti con buche profonde.

Il bilanciamento tra guida in strada ed in fuoristrada risulta quindi ottimale, con la Fiat 500L Trekking che si orienta quindi più all’offroad blando che alla semplice guida su strada, consentendo a chi la guida di sfruttarla al massimo anche in assenza di asfalto, su fondi scivolosi e dovunque non vi sia una strada. Fatta eccezione per la guida su strada, il rialzamento dell’assetto porta solo benefici alla vettura che, in offroad risulta ben sfruttabile a patto che le condizioni, non siano delle più impegnative. Durante i nostri test abbiamo infatti portato la Fiat 500L Trekking in mezzo ai campi, in parti d’erba, su strade bianche e su fondi misti, con ghiaia e terra.

Il segreto della Fiat 500L Trekking, più che l’assetto, è il sistema Traction+ che permette a chiunque di sfruttare al meglio la trazione anteriore su ogni tipo di superficie. Abbiamo provato a mettere in difficoltà il sistema di gestione della trazione, provando l’effettivo funzionamento del Torque Vectoring della vettura mettendo la ruota sinistra su asfalto e la ruota destra su sabbia. Anche partendo in maniera brusca, la ruota con scarsa aderenza non ha presentato eccessive perdite di grip con il sistema che la rallentava pinzando il disco del freno e garantendo un’ottima trazione senza perdite di aderenza. Il Traction+ sfrutta le componenti del sistema ESC, utilizzando la centralina di controllo per simulare in maniera elettronica un differenziale autobloccante elettromeccanico. L’azione idraulica del sistema permette un funzionamento simile a quello dei tradizionali differenziali, risparmiando però molto peso e rendendo il sistema inseribile solo quando veramente necessario, fino ad una velocità massima di 30 chilometri orari.

Il Traction+, almeno a pelle, sembra migliorato rispetto a quello presente sulla gamma di Fiat Panda, con un intervento più pronto, reattivo e morbido, meno aggressivo rispetto al passato, ma più preciso e lineare. L’aderenza è buona su ogni tipo di fondo, con la vettura che scivola un po’ con il sistema non inserito, ma che presenta una buona stabilità ed un’ottima trazione, nei limiti del possibile, quando il Traction+ è attivo. Merito anche delle gomme Mud and Snow marchiate Snowflake che consentono una buona trazione sia su fondi sporchi, sia sulla neve, pur essendo utilizzabili tutto l’anno anche sulle comuni strade asfaltate.

Quello che, piacevolmente, impressiona di più, è però il comfort su sterrato. Per il segmento B la comodità di guida sulle sconnessioni è davvero molto buona, con gli occupanti che sentono in maniera vellutata le buche meno profonde e lo sterzo che non risulta mai scorbutico o troppo aggressivo. La Fiat 500L Trekking è quindi una buona vettura per l’offroad meno impegnativo, è in grado di risolvere le situazioni più semplici, tipiche della guida nelle gite fuori porta e non teme di sporcarsi le ruote nel fuoristrada meno impegnativo grazie al suo assetto rialzato ed al sistema di gestione della trazione.

";i:4;s:2860:"

Fiat 500L Trekking: Comfort e Interni

Fiat 500L Trekking: prezzo e prova su strada

La Fiat 500L Trekking riprende nella quasi totalità gli interni della Fiat 500L proponendo solo alcune piccole variazioni, come il tasto per il controllo del sistema Traction+, che la distinguono dalle altre versioni della multispazio torinese. Sedendosi sull’auto ci si rende immediatamente conto che, a fronte di dimensioni esterne davvero ridotte, si parla infatti di una lunghezza di 4.147 millimetri, una larghezza di 1.784 ed un’altezza di 1.679, lo spazio a bordo è davvero tanto. Merito anche del buon passo di 2.612 millimetri che ha permesso di sfruttare al meglio ogni centimetro dell’abitacolo, creando un’autovettura comoda, sia per chi siede davanti, sia per i passeggeri posteriori, e con tanto spazio nel bagagliaio.

Il vano bagagli vanta infatti una capacità minima di 412 litri che diventano 455 avanzando i sedili posteriori, passando a 1.375 litri se si abbassano gli schienali ed arrivando addirittura a 1.480 litri ribaltando il divano posteriore. Grande capacità di carico, tanto spazio per gli occupanti, anche se c’è da dire che si viaggia comodi solo in quattro, come ormai praticamente su ogni automobile moderna, e tanto comfort, con un buon isolamento acustico ed una comodità di marcia ai vertici del segmento.

Il particolare sistema sospensivo, più alto e morbido, permette infatti di sentire in maniera molto meno marcata le imperfezioni stradali, potendo così viaggiare in maniera ancor più rilassata rispetto alla già comoda Fiat 500L. Discorso opposto però in curva, ma va a gusti, con la Fiat 500L Trekking che tende leggermente più ad imbarcarsi rispetto alla sorella Fiat 500L, nulla di eccessivo, certo, ma questo fenomeno risulta abbastanza sensibile. Il leggero rollio però viene ripagato dall’assoluto comfort di guida, sia nello sterrato, sia sulle sconnessioni, con le buche che vengono trasmesse in maniera davvero minima agli occupanti.

A fronte di un’ottima comodità di marcia, anche l’insonorizzazione è di buon livello: i rumori esterni sono poco presenti, così come il suono del motore e le sue vibrazioni che, pur sentendosi, sono davvero di scarsa entità. Tutto ciò è supportato da materiali di ottima qualità, con plastiche morbide piacevoli al tatto, che sulla plancia fanno un effetto simile ad un rivestimento in pelle, molto gradevole anche alla vista. Tanti scompartimenti rendono pratico l’abitacolo, potendo trovare sempre un posto per qualsiasi oggetto e la disposizione dei tasti e dei comandi è ben studiata e consente un utilizzo facile ed intuitivo.

";i:5;s:489:"

Listino Prezzi Fiat 500L Trekking

Fiat 500L Trekking: prezzo e prova su strada

Fiat 500L Trekking 1.4 95 CV 19.650 euro
Fiat 500L Trekking 0.9 TwinAir 105 cv 20.750 euro
Fiat 500L Trekking 1.3 MultiJet 85 cv 21.850 euro
Fiat 500L Trekking 1.3 MultiJet Dualogic 85 cv 22.850 euro
Fiat 500L Trekking 1.6 Multijet 105 cv 22.950 euro

";}}

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: