Piano industriale Fiat-Chrysler: i programmi di scambio per motori e powertrain

Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica

Prosegue la nostra copertura della conferenza stampa di presentazione del piano quinquennale per il Gruppo Chrysler. Dopo avervi parlato dei programmi per Dodge, passiamo ad analizzare gli intrecci "tecnici", gli interscambi tra le due sponde dell'Atlantico, soprattutto a livello di motori.

Paolo Ferrero, il nuovo vicepresidente di Chrysler Powertrain, ha dichiarato che già da giugno i due neo-alleati hanno iniziato a studiare le possibilità di scambio. Il risultato, più o meno è questo: Fiat fornirà la tecnologia MultiAir, l'ultima generazione di diesel common-rail, i nuovi cambi a doppia frizione e anche (questa è forse la novità più interessante) il know-how in fatto di propulsori a doppia alimentazione, GPL e metano.

Chrysler "ricambierà" con la tecnologia per le ibride e le elettriche ed il nuovo V6 Pentastar. Dunque, i grandi benefici sul breve termine sembra che li avranno gli americani: turbo e iniezione diretta sono già pronti, per fare da subito concorrenza in casa agli EcoBoost di Ford. Le ibride e le elettriche arriveranno solo più in là, quando i loro prezzi d'acquisto potranno essere più competitivi degli attuali.

Fiat-Chrysler: integrazione tecnica

Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica


Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica

Tra le altre novità tecniche che lancerà Chrysler nel corso dell'anno prossimo, figura poi lo start&stop, che comparirà in anteprima sulla Jeep Wrangler nell'ultimo trimestre del 2010. Sempre parlando di Wrangler, ecco la bomba: a fine dell'anno prossimo arriva un common-rail Fiat nel cofano dell'iconico fuoristrada.

Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica
Fiat-Chrysler: ecco come si svolgerà l'integrazione tecnica

Ma è chiaro che a noi interessa molto di più approfondire il discorso Pentastar: il nuovo V6 americano sarà proposto in un secondo momento anche in varianti turbo e biturbo, dalla cilindrata sensibilmente ridotta rispetto ai 3.6 litri del motore da 280 CV che monterà per primo il Grand Cherokee.

Da tempo poi si sottolinea la versatilità di questo motore: il sei cilindri, oltre a ricevere il turbo, sarà anche modificato a livello di distribuzione -adottando il MultiAir- e di alimentazione, grazie all'arrivo dell'iniezione diretta. A proposito di MultiAir: il modello che lo porterà al debutto negli USA sarà la 500, che adotterà il 1.4 aspirato 105 CV prima del debutto Oltreoceano, programmato per fine 2010. Per quanto riguarda il cambio a doppia frizione invece, la prima Chrysler ad adottarlo sarà la prossima segmento D, l'erede della Dodge Avenger a fine 2010.

  • shares
  • Mail
61 commenti Aggiorna
Ordina: