Toyota: la Storia dei Prototipi della 24 Ore di Le Mans

Tre generazioni a confronto, vent'anni di evoluzione tecnologica dei prototipi da corsa di Toyota per la 24 Ore di Le Mans

Toyota 24 Ore di Le Mans 2013

La 24 Ore di Le Mans è una gara iconica, l'endurance più importante e famosa al Mondo. Toyota ha così deciso di rilasciare un'interessantissima galleria di immagini delle tre generazioni di prototipi da corsa realizzati appositamente per questa competizione, mettendone in evidenza i cambiamenti a livello tecnico ed aerodinamico. Il marchio giapponese ha contrapposto l'attuale generazione, la Toyota TS030 Hybrid, con le Toyota TS010 e TS020 che negli ultimi vent'anni sono entrati nella storia della 24 Ore di Le Mans.

Ognuno di questi prototipi rappresenta la massima evoluzione tecnica, di performance e di tecnologia del periodo a cui appartiene. Si parte così dal 1991 con la Toyota TS010, con il suo V10 da 3.5 litri abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti ed alla trazione posteriore. Le bancate del dieci cilindri erano inclinate di 72 gradi ed il propulsore, con monoblocco e testate in alluminio, presentava cinque valvole per cilindro azionate da una distribuzione bialbero. Il risultato erano 600 cavalli nella configurazione Le Mans, che salivano fino a 700 per le gare del Gruppo C e nel Campionato del Mondo Sport Prototipi, il tutto per un peso di soli 750 chilogrammi.

Nel 1993 la Toyota TS010 venne poi dismessa e nel 1998 debutta la Toyota TS020, conosciuta anche come Toyota GT-One, che con il suo V8 biturbo da 3.6 litri presentava le medesime caratteristiche di potenza della sua antenata. Il peso però saliva a 900 chilogrammi ed il cambio manuale veniva sostituito con un più veloce sequenziale semiautomatico. Il telaio era un monoscocca in fibra di carbonio con alcuni particolari in alluminio a nido d'ape: questa soluzione permetteva un'ottima rigidità che, abbinata alla nuova aerodinamica, garantiva alla Toyota GT-One di avere performance in curva davvero notevoli.

Lo scorso anno infine ha debuttato l'ultima evoluzione della serie TS, la Toyota TS030 Hybrid, caratterizzata da un motore V8 da 3.4 litri con distribuzione bialbero a quattro valvole per cilindro, che scarica la sua potenza sull'asse posteriore, e da un motore elettrico posizionato sull'asse anteriore che, quando attivato, genera di fatto un sistema di trazione integrale. Proprio questo prototipo ibrido di Toyota correrà l'edizione 2013 della 24 Ore di Le Mans dove cercherà di vincere l'importantissima gara di durata grazie ai numerosi aggiornamenti apportati a freni, sospensioni, sistema ibrido ed aerodinamica.

Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013
Toyota 24 Ore di Le Mans 2013

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: