Parigi 2008: la Honda Insight e il futuro delle auto ibride

Parigi 2008: Honda Insight

Orgogliosamente anticipata con un'abile mossa che l'ha preceduta solo di un paio di giorni, ecco arrivare la nuova Honda Insight, modello innovativo su cui la casa nipponica punta tantissimo, dichiarando con inattaccabile sicurezza che quest'auto rappresenterà un vero momento di svolta nella ancor breve storia delle ibride di grande serie.

Al prossimo Salone dell'auto di Parigi, come avevamo anticipato, la vedremo ancora in veste di prototipo accanto alla FCX Clarity, presentata a Los Angeles 2007. Con questo accostamento, Honda vuole sintetizzare il suo pensiero sul futuro dei propulsori puliti: l'ibrido, per i giapponesi rappresenta un ideale ponte tecnologico verso un futuro a idrogeno.

Non a caso, anche stilisticamente la Insight richiama la FCX, la prima vettura a fuel-cell prodotta in serie a livello mondiale, che come la nuova concept è stata disegnata in modo da valorizzare al massimo l'efficienza aerodinamica. Il concept prefigura inoltre il linguaggio stilistico della vettura di serie che sarà commercializzata nella prima metà del 2009 in Europa, Giappone e Nord America.

Parigi 2008: Honda Insight

Parigi 2008: Honda Insight
Parigi 2008: Honda Insight

La nuova Insight consentirà -nelle intenzioni della Honda- a una nuova generazione di clienti l'accesso alla tecnologia ibrida, beneficiando di una significativa riduzione dei costi dei componenti del sistema IMA (Integrated Motor Assist). Costruita su un pianale del tutto inedito, l'auto verrà offerta nella sola versione cinque porte e presenterà la caratteristica di avere la centralina di controllo e la batteria collocate sotto il vano di carico, allo scopo di abbassare il baricentro.

Assieme alla Civic Hybrid, la nuova vettura sarà costruita presso lo stabilimento Honda di Suzuka, che recentemente ha visto l'ampliamento della linea di produzione dei motori ibridi. "L'originale Honda Insight lanciata nel 1999 ha fatto da pioniere nel campo della tecnologia ibrida e resta il simbolo della capacità di innovazione di Honda nel settore ambientale", ha affermato Takeo Fukui, CEO di Honda Motor Co. " e anche la nuova farà la sua parte mettendo a disposizione una ibrida affidabile a un sempre maggior numero di clienti alla ricerca di vetture con consumi contenuti e di qualità superiore".

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: