Porsche 911 Turbo 2014: nuovo video ufficiale

L'icona di Porsche torna ad essere anche sovralimentata: ecco la nuova Porsche 911 Turbo 991 da 520 cavalli in un nuovo filmato

La Porsche 911 Turbo è sempre stata tra le varianti stradali più performanti della gamma Porsche. Anche nella sua edizione 2014 la Porsche 911 Turbo non si smentisce e si presenta con un sei cilindri sovralimentato da 520 cavalli: per chi non si accontentasse, Porsche ha reso disponibile anche una variante ancor più performante, la Porsche 911 Turbo S che, tramite alcune modifiche meccaniche, arriva ad una potenza di ben 560 cavalli.

La trazione, come sulla precedente generazione, è integrale, e per la prima volta la Porsche 911 Turbo viene offerta unicamente con l'opzione del cambio automatico doppia frizione a sette rapporti. Le prestazioni, come pare evidente già dai dati di potenza, sono elevatissime: la Porsche 911 Turbo è infatti in grado di scattare da 0 a 100 chilometri orari in soli 3.2 secondi, superando ampiamente il limite dei 300 chilometri orari di velocità massima. La più potente Porsche 911 Turbo S scatta invece da 0 a 100 in 3.1 secondi ed arriva ad una punta velocistica di 318 chilometri orari.

La nuova Porsche 911 Turbo 991 è stata anche interamente rinnovata nell'estetica e nell'aerodinamica, con l'introduzione di un nuovo sistema a tre stadi di aerodinamica attiva che coinvolge lo spoiler anteriore e l'alettone posteriore che, a seconda di alcuni parametri, come le condizioni di guida e velocità, e la modalità prescelta vengono regolati di conseguenza, per ottenere la massima aderenza oppure la massima efficienza di marcia.

Porsche 911 Turbo 991 e Turbo S 991


Porsche 911 Turbo: 520 cv per la nuova sportiva tedesca

Porsche presenta la Porsche 911 Turbo 991, nuova variante ultraperformante della sportiva della Cavallina di Stoccarda. Porsche presenterà al pubblico la vettura durante il prossimo Salone di Francoforte, dal 12 al 22 settembre 2013, ma ha già iniziato a diramare le prime immagini i primi video ed alcuni dei dati ufficiali della nuova Porsche 911 Turbo. Il motore è un flat six da 3.8 litri in grado di erogare ben 520 cavalli, raddoppiando così la potenza della prima Porsche 911 Turbo del 1974, che proponeva 260 cavalli. Porsche propone anche la nuova Porsche 911 Turbo S, versione ancor più performante della Porsche 911 sovralimentata che, nel suo modello 991 dispone di una potenza massima di 560 cavalli, sufficienti per portare la vettura da 0 a 100 chilometri orari in 3.1 secondi, un decimo in meno della Porsche 911 Turbo 991 con Sport Chrono Pack, con una velocità massima di 318 chilometri all'ora. I nuovi motori risultano più efficienti del 18% rispetto ai precedenti sei cilindri sovralimentati, con un consumo medio, per entrambi i modelli, di 9.7 litri ogni 100 chilometri.

Porsche non ha ancora confermato ufficialmente alcuni dati delle nuove vetture, come ad esempio la coppia massima dei due motori, che dovrebbe rivelarsi leggermente maggiore rispetto a quella dei modelli uscenti. Più lunga di 40 millimetri rispetto alla precedente generazione, la Porsche 911 Turbo 2014 si presenta con una lunghezza di 4.490 millimetri e con una larghezza di 1.878 millimetri, 28 millimetri in più rispetto alla Porsche Carrera 4. Le nuove dimensioni esterne hanno portato alla modifica del passo, ora maggiore di ben 10 centimetri, con un interasse di 2.450 millimetri, accoppiato a carreggiate più larghe rispetto al passato. Nonostante ciò, la nuova Porsche 911 Turbo risulta più leggera e rigida, con un peso ben inferiore ai 1.570 chilogrammi che caratterizzavano la Porsche 911 Turbo 997.

Anche la Porsche 911 Turbo 991, così come la Porsche 911 GT3 991, propone il nuovo sistema elettromeccanico a quattro ruote sterzanti che permette di ottenere una migliore agilità di guida che ha consentito ai collaudatori di completare un giro al Nurburgring in 7 minuti e 30 secondi, meno di quanto impiegato dalla Porsche Carrera GT. Questo sistema permette di sterzare le ruote posteriori in senso opposto alle anteriori fino ad un'angolazione di 2.8 gradi al di sotto dei 50 km/h, massimizzando l'agilità, e parallelamente alle ruote frontali a velocità superiori a 80 km/h, consentendo così di avere una vettura molto più stabile in curva: Porsche paragona questo miglioramento ad un aumento virtuale di 50 centimetri del passo.

Per la prima volta nella storia, la Porsche Turbo è disponibile unicamente con cambio PDK, non viene infatti offerta la possibilità di ordinare la vettura con cambio manuale, così come successo sulla Porsche 911 GT3 2013. La trazione rimane integrale ma propone nuovi particolari, come la frizione multidisco aggiornata: Porsche propone sulla nuova Porsche 911 Turbo anche il Sound Symposer che accentua il rumore del propulsore durante la marcia. Il Porsche Dynamic Chassis Control utilizza un sistema idraulico per il controllo delle barre antirollio, migliorando la guidabilità della vettura: questo sistema viene proposto di serie sulla Porsche 911 Turbo S ma è disponibile anche per Porsche 911 Turbo con l'optional dello Sport Chrono Pack che integra anche freni carboceramici, sostegni motore dinamici e fanali anteriori full-led.

Migliorata anche l'aerodinamica con nuovi paraurti sviluppati per ottenere le migliori prestazioni possibili, ed una nuova ala posteriore in grado di massimizzare il carico aerodinamico alle alte velocità. Il nuovo sistema PAA, acronimo di Porsche Active Aerodynamic, presenta un sistema retrattile a tre stadi di appendici aerodinamiche che, a seconda della velocità, si muovono per mantenere la massima aderenza possibile, senza pregiudicare l'aerodinamicità della sportiva. Sia lo spoiler anteriore, sia l'alettone posteriore, dispongono di tre diversi stadi di regolazione: quando si cerca efficienza di marcia le appendici rimangono chiuse, ma quando si vuole la massima aderenza, i particolari si allungano all'esterno, generando più deportanza sull'asse anteriore e sul posteriore, migliorando così le doti dinamiche e l'aderenza della nuova Porsche 911 Turbo.

Aggiornati anche gli interni con nuovi particolari, nuovi abbinamenti cromatici ed inediti optional: di serie la Porsche 911 Turbo esce di fabbrica con un impianto audio Bose, ma per i più attenti alla qualità sonora, Porsche mette per la prima volta a disposizione un impianto Burmester per la Porsche 911 Turbo. Tra le nuove opzioni anche un nuovo cruise control adattivo con radar integrato ed un sistema di riconoscimento dei segnali stradali. I prezzi italiani non sono ancora stati comunicati, ma, stando ai listini tedeschi, la nuova Porsche 911 Turbo dovrebbe presentare un prezzo più elevato del 10% rispetto alla precedente generazione.

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina: