Mercedes: nuovo pianale per la Classe A e progetti d'espansione per il basso di gamma

Mercedes Classe A facelift

Raddoppiare l'offerta nel basso di gamma: questo l'imperativo lanciato da Mercedes per i prossimi anni. Petrolio e materie prime costano sempre di più ed anche il pubblico dei marchi prestigiosi mostra di non disdegnare auto meno assetate e pretenziose, che -si badi bene- non vuol dire certo meno esclusive.

Il radicale ripensamento dell'offerta nei segmenti più bassi passerà attraverso l'abbandono del famoso (e costoso) pianale a sandwich delle piccole Classe A e Classe B, che verrà sostituito da una nuova piattaforma, l'inedita MFA, acronimo di Mercedes Front wheel-drive Architecture.

Su questa base nascerà tutta una gamma di nuovi modelli, che, oltre alle nuove sport-hatch, caratterizzate dalla bassa seduta, comprenderà una coupè, una cabriolet, un piccolo sport utility a trazione integrale e una piccola monovolume. Secondo Autocar inoltre, Mercedes avrebbe individuato l'opportunità di creare una nuova berlina, più piccola della Classe C, che rinverdisca i fasti della gloriosa 190. Questo modello tuttavia, non adotterà, a differenza degli altri, la trazione anteriore.

Il pianale MFA sarà molto più economico dell'attuale e soprattutto permetterà una facile implementazione della trazione integrale 4Matic, un atout fondamentale in vista del piccolo SUV e delle versioni sportive. La gamma motori, sarà completamente inedita e comprenderà anche un'alternativa ibrida. Non mancheranno infine su tutti i modelli le funzioni di start&stop e la rigenerazione dell'energia dissipata in frenata.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: