Lotus Evora S: il video test di Autoblog - La Tecnica

La Lotus Evora non è solo bella da guidare e da guardare, ma ha anche un telaio e un "sottoscocca" tutto da scoprire... dopo la prova in pista eccoci alla parte più tecnica.

Dopo avervi portato al nostro fianco cercando di condividere insieme le emozioni che la Lotus Evora S è capace di generare in pista, è arrivata l'ora dell'approfondimento tecnico, per scoprire com'è fatta l'inglesina sotto la scocca. Telaio, sospensioni e freni, ma anche sistemi elettronici che le consentono di stare in strada anche quando al volante non c'è Schumacher! Con la prova al banco invece possiamo vedere, oltre alle nostre considerazioni soggettive, quanti cavalli e coppia sviluppa effettivamente il V6 Supercharged e scoprirne il carattere "leggendo tra le curve". Concludiamo con il cosiddetto time attack sul circuito dell'Isam di Anagni. Insomma, come sempre un vero super test!

Telaio e sospensioni: alluminio a profusione

Lotus Evora S 2012 Test Autoblog

Se c'è una cosa che negli ultimi decenni ha distinto Lotus sono i suoi telai in alluminio. Concettualmente condiviso con le Lotus Elise e Lotus Exige (sulle quali è solo incollato!), anche il telaio della Evora è composto da una struttura di alluminio estruso e saldato. La rigidità torsionale finale è di 26.000 Nm/grado. Il V6 supercharged è sopra al retrotreno in posizione trasversale. Davanti invece troviamo solo il radiatore. Alla vasca centrale che racchiude l'abitacolo e la cella di sicurezza, sono poi collegati i telaietti di avantreno e retrotreno. In alluminio anche i bracci delle sospensioni che adottano uno schema con doppi triangoli sovrapposti sia all'anteriore che al posteriore. Ad essi sono accoppiati ammortizzatori a gas Bilstein e molle elicoidali coassiali Eibach, come le barre antirollio. Un "assettino" giustamente sportivo ma non estremo, che lascia spazio al comfort, rendendo la Evora S sfruttabile con gusto anche per fare quel poco di spesa che entra nel baule posteriore!

L'impianto frenante AP Racing: una garanzia

Lotus Evora S 2012 Test Autoblog

Lotus e Bosch hanno sviluppato un ABS sportivo specifico dotato di EBD e HBA. Anche l’EDL, differenziale autobloccante a controllo elettronico che simula il lavoro del corrispettivo meccanico, sfrutta l'imponente impianto frenante. All'anteriore troviamo pinze a quattro pompanti AP Racing con dischi da 350 mm; mentre al posteriore sono da 332 mm. Una vera garanzia di sicurezza e piacere di guida su strada ed in pista, anche quando la velocità cresce e la visuale si stringe.

IL DPM: le briglie elettroniche della Evora S


Anni fa al solo a sentir parlare di sistemi elettronici di controllo della stabilità e della trazione in molti avrebbero avuto un sussulto. Oggi sono diventati un must, ma per fortuna ci sono e per strafortuna sono disinserbili! Il sistema di gestione della trazione e della stabilità sulla Evora si chiama DPM (Dynamic Performance Management). L'elettronica è impostabile su tre livelli: quando è inserito aumenta la sicurezza annullando completamente sovrasterzo e sottosterzo. Su "Sport" lascia un lieve margine di pattinamento per un maggiore coinvolgimento del guidatore e infine quando lo si disinserisce completamente, tutti i sistemi di controllo si disattivano, lasciando al pilota l'onere e l'onore di gestire con il pedale del gas tutti i 350 CV del 3.5 V6. Come dire... "pilota avvisato, mezzo salvato!"

Motore: col volumetrico è meglio

Lotus_Evora_S

S come Supercharged. Ciò che distingue la Lotus Evora normale dalla “nostra” è proprio la sovralimentazione tramite compressore volumetrico di nuova concezione Harrop HTV1320 con rotore Eaton, che porta il 3.5 V6 in alluminio della Lotus Evora S sino alla magica soglia dei 100 cavalli per litro. Il motore è sempre un Toyota VVT-i, un sei cilindri a V, doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, doppia fasatura variabile delle valvole per aspirazione e scarico. I 350 CV sono erogati a 7.000 giri/min, mentre la coppia massima di 400 Nm è disponibile a 4.500 giri/min. Il compressore volumetrico, a differenza di altri tipi di sovralimentazione, permette di disporre di maggiore potenza e coppia anche ai bassi regimi senza il cosiddetto "turbo lag" dei motori turbocompressi e regala una grande spinta anche ai medi con un allungo entusiasmante. Grazie a queste caratteristiche ed al peso di 1.437 kg la Lotus Evora S è capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi e raggiungere la velocità massima di 286 km/h.

L'impianto di scarico: la calda voce del V6


Grande attenzione è stata posta alla sonorità del nuovo 6 cilindri, caratterizzata da un timbro cupo ed entusiasmante, poco invadente quando si viaggia a regimi inferiori ai 4.000 giri/m, soglia oltre la quale il sound si trasforma in una melodia grazie all'apertura di una valvola parzializzatrice posta all'interno dello scarico stesso. Per chi vuole tutto subito invece, basta premere il tasto Sport per dare il via al concerto e ottenere una risposta del 3.5 V6 ancora più pronta ed incisiva. Lo scarico della Lotus Evora S è corto e per “silenziarlo” al meglio, la sezione interna utilizza 2 percorsi per i gas di scarico: il primo è realizzato con una multicamera che riduce le emissioni sonore. Il secondo, a sezione maggiorata, sfrutta l'apertura di una valvola elettropneumatica che, liberando il condotto, riduce la contropressione allo scarico, aumentando così l’erogazione di potenza e producendo un sound più cattivo e graffiante.

Il test al banco prova potenza


Avete dato un'occhiata al grafico qui sopra? E' assolutamente perfetto! Si, è vero mancano una manciata di cavalli, ma l'erogazione della potenza e della coppia sono esemplari. In realtà abbiamo un valore della potenza massima leggermente inferiore, -8 CV, e una coppia massima leggermente superiore, +16Nm. Ciò che conta però è la linearità e la progressione del 3.5 V6 volumetrico. Già prima dei 3.000 giri/min si dispone di ben 350 Nm di coppia, che cresce costantemente sino al valore massimo per poi scendere progressivamente ma senza "mollare" mai. Grande regolarità anche per la curva di potenza lineare e progressiva. A 5.000 giri/min si dispone di 300 CV, che crescono sino ai 342 disponibili poco prima del taglio del limitatore. Tradotte su strada queste curve si trasformano in magnifiche sensazioni, esaltate dal sound caldo del V6 volumetrico capace di accelerazioni che tolgono il fiato e regalano ampi sorrisi a chi guida, ma anche a chi ha l'onore ed il piacere di sentirla.


Rilevamenti sul circuito Isam di Anagni

Lotus Evora S 2012 Test Autoblog

Lotus Evora S 1′14″1
Nissan GTR my 2011 1′13″2 *
BMW M3 Cabrio (E92) 1′13″8
Lotus Evora 1′14″8
Lotus Elise 192 CV 1′15″9
Renault Megane RS 1′16″0
Lotus Elise 116 CV 1′16″5
VW Scirocco 1′16″9
Renault Clio RS 1′17″1
Citroen DS3 Racing 1′17″2
Audi A1 TFSI 1′17″9
VW Polo 1.4 GTI 1′18″2
Abarth 500 1′22″0
Toyota Aygo 1′27″4
* tempo ottenuto con temperatura in pista molto rigida (di circa 5°) e senza pneumatici high performance

Scheda tecnica

Dimensioni e pesi:
Lunghezza totale (mm): 4.342
Larghezza totale (mm): 1.848
Altezza totale ST/RHT (mm): 1.223
Passo (mm): 2.575
Carreggiata anteriore (mm): 1.567
Carreggiata posteriore (mm): 1.575
Massa complessiva (Kg): 1.437

Sospensioni:
Sospensioni anteriori e posteriori a ruote indipendenti con doppi bracci sovrapposti in alluminio,
molle elicoidali Eibach, ammortizzatori a gas Bilstein

Freni:
ABS+EBD
Anteriori: Dischi ventilati da 350 mm, pinze AP Racing a quattro pompanti
Posteriori: Dischi ventilati da 330 mm, pinze AP Racing a quattro pompanti

Sterzo:
Tipo: a cremagliera, servoassistenza a comando idraulico

Cerchi:
anteriori in lega da 19" con pneumatici 235/35 R19
posteriori in lega da 20" con pneumatici 275/35 R20

Trasmissione:
Trazione Posteriore con differenziale aperto
Cambio Manuale a sei rapporti

Motore:
Cilindrata e frazionamento: 3456 cm3, 6 cilindri a V di, 16 valvole, DOHC, basamento e testate in alluminio; distribuzione a doppio albero a camme in testa, quattro valvole per cilindro; alzata variabile delle valvole lato scarico e aspirazione VVT- i iniezione elettronica
Potenza: 350 CV (258 kW) a 7000 giri/min.
Coppia massima: 400 Nm a 4500 giri/min.
Alesaggio x Corsa: 94×83 mm
Prestazioni e Consumi:
Accelerazione 0-100 km/h: 4.6 secondi
Velocità massima: 286 km/h
Capacità serbatoio: 60 litri

Testo: Larry Giraudo
Tester: Lorenzo Baroni
Foto e video: Mauro Crinella
Circuiti della prova
Autodromo di Modena
Autodromo di Isam

Foto e test realizzati su pista e strade chiuse al traffico
"Si ringrazia MR-Autotecnica per la gentile collaborazione

M.R. Autotecnica di Maurizio Rossi

Via Dei Cantelmo 60 - 00163 – ROMA

Email: info@mr-autotecnica.it

Tel: 06.89872050"

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: