Mercedes CLA: il nostro primo contatto con il prototipo

Mercedes CLA, le nostre prime impressioni sulla nuova berlina con linee da coupé di Mercedes basata sul pianale della nuova Mercedes Classe A.

La Mercedes CLA è la nuova piccola berlina coupé della Stella che verrà presentata al prossimo Salone di Detroit. Abbiamo avuto occasione di salire su alcuni prototipi della vettura in Austria dove alcuni collaudatori ci hanno mostrato il comportamento dinamico della nuova vettura. Il nostro primo contatto è avvenuto sulla nuova Mercedes CLA 45 AMG e siamo poi passati sulla Mercedes CLA 250 con le quali abbiamo potuto fare alcuni giri di prova all’interno di un test track nei pressi di Innsbruck.

Le vetture, come si può vedere dalle immagini, erano ancora completamente camuffate, sia negli esterni, sia all’interno dell’abitacolo essendo in una versione praticamente definitiva. Nonostante le pellicole che nascondevano le linee della vettura, abbiamo potuto notare una quasi totale somiglianza con la Mercedes Concept Style Coupé, prototipo che ha anticipato qualche mese fa il look della Mercedes CLA.

Le prime sensazioni a bordo sono quelle di una vettura dalla connotazione abbastanza sportiva, con una seduta bassa e con un setup di guida grintoso. Essendo basata sul pianale MFA, su cui sono già state sviluppate la nuova Mercedes Classe A e la Mercedes Classe B, le somiglianze con le altre piccole di Stoccarda sono presenti sia dal punto di vista dinamico, sia per l’utilizzo di alcune parti in comune, come dei particolari interni ed alcune finiture.

Design: sportiva al punto giusto

Piccola, sportiva e confortevole, queste le qualità che caratterizzano la nuova Mercedes CLA 250. Il look sobrio ma aggressivo sarà caratterizzato da linee estremamente simili a quelle della Mercedes Concept Style Coupé, dalla quale riprenderà le linee del tetto e dei montanti, oltre alle venature sulla fiancata che già caratterizzano le altre due Stelle basate sul pianale MFA, la Mercedes Classe A e la Mercedes Classe B. Un design fluido, naturale e dall’impronta estremamente dinamica caratterizza tutta la parte esterna della vettura che si dimostra estremamente accattivante grazie alle sue proporzioni.

Il paraurti anteriore presenta una larga bocca centrale, riconducibile in parte alla famiglia Classe A: l’aerodinamica è stata però rivista così da garantire la massima efficienza abbinata ad un look sportivo ed accattivante. Ai lati del paraurti altre due piccole prese d’aria integrano i fendinebbia tondi, mentre i fanali risultano totalmente inediti rispetto ai modelli attualmente in commercio. Anche al posteriore i richiami alla concept, presentata prima a Los Angeles e poi al Salone di Pechino, sono molto marcati: i fari sembrano totalmente simili, fatta eccezione per lo scenografico sistema di gestione delle luci di svolta.

La coda è molto semplice e pulita e, sulla Mercedes CLA 250 BlueEfficency, integra due terminali di scarico dalle generose dimensioni, che ricordano che sotto al cofano anteriore batte un quattro cilindri turbo da 211 cavalli. Gli interni, ancora totalmente coperti sulla vettura che abbiamo provato, potrebbero dimostrarsi estremamente simili a quelli della nuova Mercedes Classe A, sia per la condivisione della piattaforma tra le due vettura, sia per il successo riscontrato dalla piccola hatchback con il pubblico.

In pista: comoda ma divertente

Mercedes CLA: il nostro primo contatto con il prototipo ancora camuffato

La nuova Mercedes CLA 250 propone lo stesso propulsore 2.0 litri turbo da 211 cavalli che già equipaggia la Mercedes Classe A 250 BlueEfficiency abbinato al cambio automatico a doppia frizione 7G DCT. La taratura del cambio è ottimale per una guida di tutti i giorni, con innesti morbidi e precisi: la risposta dei paddles è abbastanza diretta. Certo quando si spinge le cambiate mostrano innesti estremamente rapidi e decisi, seppur non risultando secche o troppo brusche.

Come sulla Mercedes Classe A 250, la coppia del motore è buona, ben spalmata sul range di giri, garantendo una spinta continua a progressiva che porta rapidamente la vettura a velocità elevate. Il sistema di trasmissione integrale è integrato nel cambio e nel differenziale posteriore è presente una serie di frizioni che controlla il sistema di Torque On Demand, regolando a seconda delle condizioni del fondo stradale, la ripartizione di coppia tra l’asse anteriore e quello posteriore.

Proprio il sistema 4Matic di trazione integrale consente di divertirsi parecchio in curva: il comportamento dinamico, se la vettura viene guidata in modo corretto, è sportivo e soddisfacente. Abbastanza neutra, la nuova Mercedes CLA entra in curva in maniera molto precisa e decisa, senza accusare eccessivo sottosterzo. Certo se la si vuole mettere in difficoltà le ruote anteriori perdono leggermente aderenza ma il Torque On Demand sposta la coppia motrice al posteriore permettendo di recuperare grip e di percorre ogni curva al massimo delle possibilità.

Parte del merito per quanto riguarda la precisione in curva è dovuta anche all’assetto che coniuga un ottimo compromesso tra sportività e comfort per la guida di tutti i giorni. Abbastanza rigide ma non secche e scomode, le sospensioni della nuova Mercedes CLA garantiscono una perfetta fruibilità della vettura in ogni condizione, sia che si voglia andare forte, sia che si voglia viaggiare tranquillamente.

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: