Saab: secondo Antonov non raggiungerà i target 2011

Saab PhoeniX Concept

Vladimir Antonov, banchiere russo tra i maggiori finanziatori dell'operazione che ha portato Spyker a rilevare Saab da General Motors, ha rivelato nel corso di un'intervista rilasciata al quotidiano finanziario svedese Dagens Industri e riportata da Reuters, che Saab non centrerà i propri obiettivi 2011.

Saab, secondo Antonov, venderà solo 60.000-65.000 auto quest'anno, chiudendo su livelli sensibilmente più bassi rispetto alle 80.000 unità pronosticate. Eric Geers, responsabile della comunicazione della casa scandinava, ha affermato di non poter commentare nello specifico le affermazioni di Antonov, sottolineando però come Saab stia seguendo i dettami del business plan e che la quota di 80.000 vetture non è attualmente il suo obiettivo principale.

"In Saab stiamo andando avanti, stiamo seguendo il business plan che ci siamo dati. Gli obiettivi di vendita non sono attualmente i nostri obiettivi primari. Il nostro obiettivo primario è proseguire nel business plan e farlo rispettando i parametri finanziari", ha dichiarato Geers.

L'affarista russo ha inoltre dichiarato al quotidiano di essere pronto ad erogare in favore di Saab 500 milioni di corone svedesi (qualcosa meno di 60 milioni di euro), ma che a suo avviso è difficile trovare altri investitori. Va ricordato che a fine febbraio, Spyker ha annunciato di aver siglato un memorandum d'intesa per cedere le attività di produzione delle sue supercar alla britannica CPP Global Holdings, che -guarda caso...- fa capo proprio ad Antonov.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: