Volvo: annunciato il secondo modello elettrico

Primi dettagli sulla novità a zero emissioni che verrà svelata a marzo 2021 e si prepara ad affiancare il medium-SUV elettrico XC40 Recharge con l’obiettivo di arricchire le proposte elettrificate in gamma.

I programmi di sviluppo della propria gamma in chiave “zero emission” – finalizzati al lancio di un modello a batteria all’anno fino al 2025, l’obiettivo di offrire per quell’anno un 50% di proposte elettriche ed un 50% dedicato all’ibrido; e, successivamente, evolversi in marchio totalmente elettrico – vengono anticipati, dai vertici Volvo, attraverso l’annuncio relativo al secondo modello 100% elettrico, chiamato ad affiancare il SUV XC40 Recharge di recentissimo debutto. L’anticipazione, svelata dall’amministratore delegato dell’azienda di Goteborg, Håkan Samuelsson, è stata diffusa da Automotive News Europe che ne ha riportato la dichiarazione durante un’intervista.

Ecco le anticipazioni

Nello specifico, si conosce la data di presentazione dell’inedito modello a zero emissioni di Volvo: marzo 2021. Di fatto, proprio in concomitanza con il periodo tradizionalmente dedicato al Salone di Ginevra, la cui edizione 2020 era stata cancellata quasi in extremis per via dell’espandersi dell’emergenza sanitaria e che rimane “in forse” anche per il prossimo anno. Staremo a vedere, dunque, se il “reveal” della seconda proposta Volvo ad alimentazione elettrica avverrà “dal vivo” oppure in diretta streaming. Tutto ciò, in ogni caso, non è che un dettaglio: il “succo” viene rappresentato dalle prime anticipazioni che, seppure “a grandi linee”, consentono di avere quantomeno un’idea di massima di quanto i vertici del marchio svedese, da tempo nell’orbita del colosso cinese Geely, sono in fase di preparazione.

Potrebbe non essere una “Sport Utility”

In controtendenza con la fascia di mercato fra le più gettonate in Europa, l’imminente Volvo a zero emissioni sarà differente rispetto ad XC40 Recharge. Interrogato in merito, il numero uno del marchio svedese ha rilevato che “Avrà forme più snelle rispetto ad XC40”. Una frase che lascia capo a più di una ipotesi, tuttavia potrebbe far pensare ad una berlina di classe media, o medio-alta. Più avanti si conosceranno ovviamente ulteriori dettagli. Analogamente, bocche cucite anche riguardo alle tecnologie di propulsione, così come per efficienza e capacità del sistema di accumulo.

Una berlina premium?

Potrebbe, la prossima novità “silenziosa” Volvo, costituire un’”appendice” elettrica di Volvo V40, modello di segmento C premium prodotta fra il 2021 ed il 2019? Il condizionale è, in questo caso, più che mai d’obbligo, anche se un’indicazione di fascia di mercato, avanzata da Håkan Samuelsson, lascia presagire il fatto che si tratterà di una vettura appartenente ad un segmento piuttosto elevato. Sarà la già annunciata “C40”, ovvero una variante Crossover di XC40 Recharge, sviluppata sulla base del prototipo Volvo 40.2 svelato nel 2016? Si può immaginarlo, del resto la concept in questione venne presentata insieme al prototipo 40.1 da cui, in seguito, fu sviluppato il medium-SUV XC40. Probabile (si può ipotizzarlo fin da ora) il ricorso alla piattaforma modulare CMA-Compact Modular Architecture che costituisce l’”ossatura” di Polestar 2 e della nuovissima Lynk & Co 01 che si prepara a sbarcare in Europa.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →