Radford Lotus Type 62-2: svelati gli interni

Rifiniture e dettagli in fibra di carbonio e orologi firmati Bremont.

Sebbene conosciamo già da tempo l’aspetto esterno che avrà la Radford Lotus Type 62-2, solo ora è stato svelato come sarà l’interno dell’auto sportiva leggera. Con la fibra di carbonio a farla da padrone e quadranti analogici per la strumentazione, strizza l’occhio al passato di Lotus.

Mark Stubbs, direttore del design di Radford, ha affermato:

Radford abbraccia e amplifica ciò che avrebbe fatto il produttore originale. Con questi interni vogliamo che sia fedele a una Lotus Type 62-2, con maestria artigianale e utilizzando i migliori materiali disponibili.

Fibra di carbonio e orologi firmati Bremont

E così, rendendo omaggio alla filosofia di Lotus, gli interni presentano ampi accenti in fibra di carbonio per catturare “l’essenza leggera e agile” delle sue basi da auto sportiva. I pezzi forti degli interni, però, sono gli orologi Bremont.

Costruiti dalla famosa Bremont Watch Company, l’orologio e il cronometro sono stati aggiunti per aiutare i piloti a cronometrarsi.

Nick English, co-fondatore di Bremont, ha affermato:

Siamo entusiasti che ci sia stato chiesto di creare un bellissimo timer da rally meccanico per l’interno di questa vettura. Radford sta facendo rivivere l’arte della costruzione di carrozzerie e Bremont ha guidato con orgoglio il revival dell’orologeria britannica per quasi 20 anni, c’è una bella sinergia tra le due aziende in termini di celebrazione del meglio della produzione e del design britannici.

Tra classicismo e modernità

Le finiture interne possono essere personalizzate per adattarsi al proprietario, mentre la leva del cambio completamente esposta (per la trasmissione manuale) mostra l’attenzione dell’azienda nel mantenere un collegamento meccanico con il guidatore. Anche il touchscreen è dotato di elementi personalizzabili ed è stato progettato ad hoc per questo modello. E per compensare la mancanza del lunotto posteriore ci sono tre schermi più piccoli per le telecamere per la retromarcia.

A spingere la Radford Lotus Type 62-2 John Player Special (nella gallery) ci pensa un V6 sovralimentato da 3,5 litri e 600 CV di potenza. I modelli Gold Leaf dai colori più vivaci producono 500 CV, mentre la Classic Type 62-2 dispone di 430 CV, sempre erogati dallo stesso motore  che è condiviso con la Lotus Emira.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →