Lotus Emira V6 First Edition: configuratore online, dotazioni e prezzi

La nuova supercoupé di Hethel che raccoglie l’importante testimone di Elise, Exige ed Evora debutterà su strada nell’autunno 2022: tutti i dettagli su equipaggiamenti e “pacchetti” a richiesta.

A poco più di due mesi dal “vernissage” ufficiale, avvenuto nella prima settimana di luglio e che aveva anticipato di pochissimo il “battestimo del pubblico” avvenuto in occasione del Goodwood Festival of Speed 2021, l’attesissima Lotus Emira si prepara all’esordio su strada attraverso una serie-lancio V6 First Edition, di cui i vertici del marchio di Hethel comunicano prezzi e dotazioni, unitamente ad un dettaglio degli allestimenti ricavato dal configuratore online.

Un debutto peraltro relativamente “lontano”: il via alla produzione di Emira V6 First Edition avverrà nella primavera 2022, e le prime consegne sono previste per l’autunno successivo: fra un anno esatto, dunque; mentre la versione “base” i4 (circa 70.000 euro il prezzo di partenza) che sarà provvista dell’unità motrice turbo benzina di origine AMG sarà disponibile dall’inizio del 2023.

Le caratteristiche di progetto

“Base di partenza” per Lotus Evira V6 First Edition, lo sviluppo di un nuovo telaio realizzato – come da tradizione Lotus – in alluminio leggero ad elementi incollati (tecnologia che rimane perciò intrinseca nei geni sportivi dell’azienda fondata da Colin Chapman). Sotto il cofano – o meglio: alle spalle dell’abitacolo – c’è la collaudata unità motrice 3.5 V6 di origine Toyota, sovralimentata ed abbinata a un cambio manuale a sei rapporti oppure, a richiesta, automatico (con la medesima rapportatura), per una potenza massima di 400 CV ed un regime massimo di rotazione di 6.800 giri/min.

Ecco quanto costa

Lotus Emira V6 First Edition, cioè la declinazione che aprirà ufficialmente il listino alla supercoupé chiamata a raccogliere l’importantissimo testimone da modelli-chiave per la factory di oltremanica (Elise, Exige ed Evora), si contraddistingue per un’impostazione di stile già vicina a quella di Evija ad alimentazione elettrica ed è già stata anticipata anche in versione-racing GT4, viene proposta ad un prezzo che parte da 75.995 sterline per il Regno Unito, e da 95.995 euro per la Germania in relazione al suo prossimo esordio europeo. Più avanti si conosceranno gli importi di vendita relativi agli altri principali mercati internazionali (USA e Cina su tutti).

Gli equipaggiamenti

Il configuratore parla chiaro: per Lotus Evirra V6 First Edition, sono disponibili sei tinte carrozzeria (cui altre se ne aggiungeranno nel 2022):

  • Seneca Blue (finizione utilizzata dall’esemplare di presentazione, a luglio 2021);
  • Magma Red;
  • Hethel Yellow (uno dei colori-simbolo Lotus);
  • Dark Verdant;
  • Shadow Grey;
  • Nimbus Grey.

Finiture esterne

L’impostazione esteriore mette in evidenza un set di cerchi in lega ultraleggeri da 20”, a finitura diamantata per ottenere un effetto bicolore premium (in alternativa sarà possibile richiedere, e senza sovrapprezzo, una verniciatura in tinta argento oppure nero lucido), fanaleria Full Led, terminali di scarico in titanio, specchi retrovisori riscaldabili, sensori di parcheggio posteriori e “Lower Black Pack” di serie (combinazione che comprende la finitura in nero lucido per le appendici e lo splitter anteriore, le “minigonne” laterali ed il diffusore posteriore).

Configurazione interni

L’abitacolo offre la possibilità di scegliere fra sette varianti cromatiche e di materiali (senza alcuna aggiunta di prezzo):

  • Pelle Nappa rossa, nera, grigia e marrone chiaro;
  • Alcantara nera con cuciture rosse, gialle o grigie a contrasto.

Il “look” da sportiva premium di Lotus Emira V6 First Edition si completa, dal punto vi vista delle dotazioni di stile, con dettagli cromati ad effetto satinato, illuminazione “ambient” in bianco e battitacco dedicati.

Di seguito l’equipaggiamento di accessori rivolti al comfort per conducente e passeggero.

  • Sedili (ovviamente anatomici) riscaldabili, dotati di 12 vie di regolazione elettrica e (soltanto per il lato conducente) due pre-impostazioni di memoria collegate agli specchi retrovisori esterni;
  • Climatizzatore;
  • Cruise Control;
  • Sistema di avviamento “keyless”;
  • Diverse modalità di guida selezionabili.

Digitalizzazione

Anche Lotus Emira “cede” all’informatica di ultima generazione: il volante è multifunzione, il quadro strumenti digitale presenta uno schermo TFT da 12.3”, e il modulo infotainment – le cui funzioni vengono visualizzate e sono controllabili mediante un display touch da 10.25” collocato in posizione centrale – presenta, nell’ordine, feedback dalla strumentazione, connettività Bluetooth e compatibile con gli standard di sistema Apple CarPlay ed Android Auto, un raffinato impianto audio (con radio digitale DASB) a 10 canali da 340W realizzato in collaborazione con lo specialista inglese KEF, e prese Usb e da 12V.

I “pacchetti” a richiesta

I kit di accessori ottenibili in opzione sono tre:

  • Drivers Pack, di tono più sportivo, che permette all’acquirente di scegliere fra un set di sospensioni “Tour” oppure “Sport” con pneumatici Goodyear Eagle F1 Supersport, oppure sospensioni Sport con pneumatici Michelin PilotSport Cup 2;
  • Design Pack, che alla già “ricca” dotazione standard aggiunge finestratura oscurata, pedaliera sportiva, rivestimento in Alcantara in nero per il padiglione, i tappetini marchiati Lotus e la scelta del colore per le pinze dei freni (nero, rosso, giallo o argento);
  • Convenience Pack, con sensori di parcheggio anteriori, telecamera posteriore di ausilio alle manovre in retromarcia, tergicristallo con sensore pioggia e lame aerodinamiche sulla spazzola, specchi retrovisori a sistema fotocromatico anti-abbagliamento e rete portaoggetti posteriore.

Fra le opzioni disponibili con sovrapprezzo, il configuratore propone il cambio automatico a sei rapporti con levette al volante (1.800 sterline per il Regno Unito, 2.600 euro per la Germania), ed il “Black Pack”, con finizione in nero per il tetto, i montanti laterali, i gusci degli specchi retrovisori, il monogramma “Lotus” posteriore ed i terminali di scarico (1.200 sterline-1.370 euro).

La scheda tecnica

  • Tipo motore: Toyota 2GR-FE;
  • Architettura: 6 cilindri a V;
  • Cilindrata complessiva: 3.456 cc;
  • Sovralimentazione: compressore Edelbrock 1740;
  • Trasmissione: cambio manuale a sei rapporti, oppure automatico a sei rapporti;
  • Potenza massima: 400 CV;
  • Coppia massima: 420 Nm (con cambio manuale), 430 Nm (con cambio automatico);
  • Regime massimo di rotazione: 6.800 giri/min.

Prestazioni

(Valori soggetti ad omologazione)

  • Velocità massima: 290 km/h;
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 4”3 (cambio manuale), 4”2 (cambio automatico);
  • Emissioni di CO2 a ciclo combinato WLTP: 243 g/km.

Ultime notizie su Coupè

Il termine francese ‘coupé’ viene utilizzato per descrivere una vettura d’impostazione sportiva, a due porte, meno funzionale rispetto alla berlina da cui solitamente trae origine. Una coupé – dal verbo couper, ovvero [...]

Tutto su Coupè →