Bmw i4: uscita, interni, motori elettrici, scheda tecnica

Riflettori puntati sulla nuova berlina-coupé a zero emissioni di fascia medio alta che debutterà sul mercato nell’autunno 2021: due versioni (eDrive 40 a trazione posteriore, M50 a due motori e trazione integrale) e fino a 590 km di autonomia.

L’obiettivo di elettrificazione della propria gamma prevede che entro il 2023 circa un quinto delle vendite sarà appannaggio dei modelli 100% elettrici e ibridi plug-in: ed ecco l’ulteriore step in materia di evoluzione “zero emission”. È Bmw i4, attraverso la quale il colosso di Monaco di Baviera si appresta a proporre sul mercato una novità di segmento medio-alto e di conformazione berlina-coupé (corrisponde, per fascia di gamma, a Bmw Serie 4) di tono sportivo.

Ecco quando la vedremo su strada

Il “lancio” commerciale di Bmw i4, svelata in anteprima ufficiale insieme al SUV full-size iX e declinata in due versioni (i4 eDrive 40 da 340 CV, i4 M50 da 544 CV: più sotto indichiamo diffusamente le rispettive caratteristiche di propulsione e alimentazione) è previsto per l’autunno 2021: più avanti saranno dunque resi noti i dettagli relativi ai prezzi di vendita.

Corpo vettura

Come si accennava in apertura, l’immagine esteriore di Bmw i4 appare molto simile a quella della “normale” inteso come alimentazione tradizionale endotermica) Bmw Serie 4: si può anzi indicare una vicinanza di stile con Serie 4 Gran Coupé che tuttavia non è ancora presente in gamma.

Nello specifico, la vettura è stata oggetto di un attento studio aerodinamico in ordine alla massima efficienza (come sempre avviene nel caso delle auto elettriche, in cui i flussi costituiscono una parte integrante della versatilità d’impiego del veicolo): il Cx è di appena 0,24, un valore ottimo sotto tutti i punti di vista  ed al quale contribuiscono le feritoie laterali in corrispondenza dei parafanghi, lo spoiler anteriore ed il diffusore inferiore, nonché il ricorso ad un disegno aerodinamico per i cerchi in lega da 7.5×17” con pneumatici da 225/55 R 17 (per Bmw i4 eDrive 40) ed a sezione differenziata (8.5×18” all’avantreno e 9×18” al retrotreno), con pneumatici da rispettivamente 245/45 R 18 e 255/45 R 18, per la più potente i4 M50.

All’anteriore spicca il vistoso “doppio rene” di notevoli dimensioni – uno stilema adottato da gran parte dell’attuale generazione Bmw di gamma medio-alta e di segmento superiore -, che tuttavia è “cieco” in quanto è destinato ad integrare al proprio interno i sensori dei dispositivi di ausilio attivo alla guida. L’assetto si avvale di ammortizzatori posteriori ad aria e, per i4 M50 (che porta in dote un “quid” di dinamismo in più grazie ad un bodykit dedicato e l’impianto frenante maggiorato), il sistema Adaptive M a controllo elettronico con nuove sospensioni anteriori.

Dimensioni esterne

  • Lunghezza: 4,78 m;
  • Larghezza: 1,85 m;
  • Altezza: 1,45 m;
  • Passo: 2.856 mm;
  • Carreggiate: 1.601 mm anteriore, 1.630 mm posteriore;
  • Altezza libera da terra: 125 mm;
  • Diametro di sterzata: 12,5 m;
  • Pesi: 2.125 kg in ordine di marcia, 2.605 kg a pieno carico (1.140 kg sull’assale anteriore, 1.550 kg sull’assale posteriore);
  • Capacità di traino: 1.600 kg (rimorchio frenato), 750 kg (rimorchio frenato);
  • Capienza utile del vano bagagli: 470 litri nel normale assetto di marcia, 1.290 litri a sedili posteriori abbattuti;
  • Coefficiente di penetrazione (Cx): 0,24.

Abitacolo

All’interno, Bmw i4 evidenzia il sistema di elevata digitalizzazione (quadro strumenti e modulo multimediale) derivati nell’impostazione hi-tech da quello adottato da Bmw iX. La strumentazione digitale viene compresa in uno schermo da 12.3”, al quale si affianca un grande display (14.9”) per la visualizzazione ed il controllo delle funzionalità infotainment, che comprende anche i comandi dell’impianto di climatizzazione e dispone di connettività 5G per gli aggiornamenti over-the-air, l’interfaccia con le App my Bmw e le “suite” di servizi online.

La dotazione di serie dispone di climatizzatore tri-zona con pompa di calore e sedili semi-anatomici. Fra gli accessori a richiesta: gruppi ottici a tecnologia LaserLight, selleria in pelle Individual, sedili ventilati, tetto apribile in cristallo, un sofisticato impianto audio Harman Kardon, il Parking Assistant con funzione di retromarcia e la sua evoluzione “Plus” provvista di modalità di visualizzazione Surround View e Remote 3D View. Di seguito l’assortimento dei principali sistemi ADAS:

  • Front—collision Warning;
  • Riconoscimento dei limiti di velocità Sepped Limit Info;
  • Lane Departure Warning;
  • Park Distance Control con telecamera posteriore.

Tecnologia di propulsione

Sotto al cofano, l’impostazione di Bmw i4 è differente a seconda della versione, fermo restando il ricorso al modulo eDrive di quinta generazione. Bmw i4 eDrive 40 viene equipaggiata con un motore elettrico da 340 CV e trasmissione a singolo rapporto. La versione “M”, invece, dispone di due unità motrici “zero emission” – una, anteriore, da 258 CV, e quella posteriore da 313 CV: la trazione è integrale – per una potenza complessiva di 544 CV e fino a 3”9 per lo scatto da 0 a 100 km/h in virtù della presenza della funzione “Boost” integrata nel Launch Control che per brevi tratti eroga un picco di 795 Nm di coppia massima e consente alla berlina-coupé in configurazione M50 di raggiungere una velocità massima di 225 km/h “contro” 190 km/h (autolimitati) consentiti dalla variante eDrive 40.

Batterie

L’alimentazione si avvale di un pacco di batterie agli ioni di litio da 80,7 kWh di capacità utile (garantite per 8 anni o 160.000 km) più dense del 20% in rapporto agli accumulatori utilizzati da Bmw i3 e oggetto di un nuovo studio tecnologico che ne ha notevolmente diminuito lo spessore fino a 110 mm. Le batterie, collocate al di sotto del pavimento, sono provviste di sistema di recupero dell’energia gestibile dai sensori di bordo in funzione delle istantanee situazioni di guida, oppure attraverso le posizioni “B” e “D” della trasmissione. In termini di potenza, l’intensità di recupero raggiunge rispettivamente 116 kW (Bmw i4 eDrive 40) e 195 kW (Bmw i4 M50).

La scheda tecnica (i4 eDrive 40)

  • Motore: elettrico eDrive di quinta generazione con trasmissione della coppia motrice al retrotreno e sistema di recupero dell’energia;
  • Potenza massima: 340 CV fra 8.000 e 17.000 giri/min;
  • Coppia massima: 430 Nm fino a 5.000 giri/min;
  • Rapporto peso/potenza: 8,2 kg/kW;
  • Recupero di energia: 116 kW;
  • Trasmissione: rapporto singolo;
  • Batteria: agli ioni di litio, collocata al di sotto del pavimento;
  • Capacità di accumulo: 80,7 kWh netti;
  • Tensione nominale: 398,5V.
  • Tempi di ricarica dichiarati: meno di 8 ore e mezza a 11 kW (allaccio a 16Ah e 380V trifase a corrente alternata e Wallbox), dal 10% all’80% di carica in 31 minuti con una potenza di 210 kW a corrente continua. Livelli di potenza massima per la ricarica: 7,4 kW nelle prese monofase a corrente alternata, 11 kW nelle prese trifase a corrente alternata, 200 kW nelle colonnine a corrente continua.

Valori prestazionali

  • Velocità massima: 190 km/h (autolimitati);
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 5”7;
  • Consumo WLTP: 20-16 kWh per 100 km;
  • Autonomia a ciclo WLTP: fino a 590 km.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →