Bmw e Mercedes: il primo trimestre 2021 è da record, ecco perché

L’incertezza del comparto automotive sembra non pungere sul vivo i colossi di Monaco e Stoccarda: grazie alla spinta della domanda in Cina e l’imminente lancio di nuovi modelli ad elevata elettrificazione i risultati di vendita sono quanto mai in attivo.

La nuova immagine esteriore Bmw (si parla, per l’appunto, di un fatto puramente estetico) piace o non piace? Molti puristi storcono il naso: quel “doppio rene” in formato king size appare quanto di più lontano ci sia dal piccolo e proporzionato “marchio di fabbrica” cui il colosso di Monaco di Baviera aveva per decenni abituato intere generazioni di automobilisti. Intendiamoci: niente di nuovo sotto il sole, in quanto fino agli anni 50 l’identità di stile Bmw giocava proprio su una calandra particolarmente vistosa.

Può trattarsi, se mai, di un rinnovamento estetico che in parte si riallaccia ad un lontano passato. Bello o brutto che sia (l’apprezzamento o meno di un particolare stilema costituisce un fatto del tutto soggettivo: si preferisce dunque non approfondire ulteriormente la questione), un fatto è chiaro, e sotto gli occhi di tutti: i risultati di vendite globali per Bmw nel primo trimestre 2021 sono da record. E la stessa cosa vale per Mercedes, che ha concluso i primi tre mesi dell’anno con performance da primato.

Pronti a lasciarsi il terribile 2020 alle spalle

Come dire: i due principali “big player” tedeschi per la fascia di mercato premium non soltanto sembrano avere scritto le pagine di un nuovo libro – inteso in termini di evoluzione hi-tech -, ma anche dimostrano che il drammatico 2020 dell’emergenza sanitaria, del lockdown e del crollo delle nuove immatricolazioni inizia a poter essere considerabile come archiviato.

Le cifre parlano chiaro

Dati alla mano, Bmw Group ha, nei primi tre mesi del 2021, messo a segno un totale di 636.606 nuovi veicoli venduti (ovvero il 33,5% in più su base annuale, e tenuto conto di Bmw, Mini e Rolls-Royce): un primato storico per auto vendute in un primo trimestre, al quale si aggiunge il +129,8% nelle vendite di auto elettriche, settore nel quale è stato di recente tolto il velo a Bmw i4, coupé quattro porte “zero emission” attesa al debutto sul mercato nella prima metà del 2022. E lo stesso vale per Mercedes: il marchio della Stella a Tre Punte, anch’esso al centro di un ampio programma evolutivo in materia di elettrificazione e digitalizzazione, ha concluso il primo trimestre di quest’anno con un aumento del 22,3% e quasi 591.000 nuovi veicoli venduti in tutto il mondo.

In Cina si fa la voce grossa

Il ruolo di prim’attore fra i mercati più remunerativi per Bmw e Mercedes, in questo primo scorcio di 2021, è stata la Cina: la Nazione che per prima accusò le conseguenze del Covid-19 e per prima aveva avviato una fase di superamento della pandemia ha fatto registrare un +97,3% per Bmw ed un +60,1% per Daimler AG (per quest’ultimo è da rimarcare, altresì, il +46,6% ottenuto dalle vendite nella macroregione Asia-Pacifico).

L’escalation di vendite in Cina ha costituito un importante traino per i volumi di vendita Bmw, che ha tuttavia riportato valori in positivo in tutto il mondo (tranne che in Gemania, dove il +0,03% rappresenta un asset sostanzialmente immutato). Dal canto suo, Daimler tiene a sottolineare che, in Europa, una vettura venduta su quattro nel primo trimestre dell’anno (compresa quindi anche Smart) è ibrida o elettrica.

Avanti tutta con l’elettrificazione

I riflettori rimangono puntati sulla nuova lineup di novità a basse (o del tutto assenti) emissioni di CO2 allo scarico appena svelata così come in procinto di essere presentata: detto di i4, Bmw si prepara a portare all’esordio anche il compact-SUV 100% elettrico iX e stima un monte-consegne di veicoli completamente elettrici nell’ordine di oltre 100.000 unità per il 2021.

A Stoccarda, rileva Automotive News Europe, la nuova Mercedes EQA elettrica ha già ricevuto circa 20.000 ordinazioni, e per quest’anno il portfolio delle proposte “alla spina” si arricchirà di tre ulteriori arrivi, a partire dalla “ammiraglia zero emission” EQS che sarà presentata ufficialmente il 15 aprile, cui nei mesi successivi Mercedes EQB e Mercedes EQE faranno seguito.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →