Assicurazioni auto: arriva la polizza contro gli attacchi informatici

L’innovativo prodotto assicurativo contro il Cyber Risk di Nobis Assicurazioni è distribuito da WiDna.

Le assicurazioni auto si stanno evolvendo di pari passo con le auto che, ad oggi, sono sempre più connesse. Infatti, da una ricerca dell’Osservatorio Connected Car & Mobility della School of Management del Politecnico di Milano, si evince che nel 2020 il mercato abbia raggiunto un valore di 1,8 miliardi di euro nel nostro paese e visto una diffusione di 17,3 milioni di veicoli, pari al 45% del parco circolante. Di questi, la maggior parte sono vetture capaci di comunicare con altri veicoli e di accedere a Internet, con conseguenti rischi di tipo informatico. Per questo è nata Cyber Risk Auto: una polizza pensata per tutelare il proprietario dagli attacchi malware che danneggino le auto connesse.

Assicurazioni auto: Cyber Risk Auto protegge dagli attacchi informatici

La polizza Cyber Risk Auto è offerta da Nobis Assicurazioni, un Gruppo di grande esperienza nelle assicurazioni auto, ed è distribuita da WiDna, uno dei brand più importanti nella produzione di antifurti per auto. Nello specifico,  questo prodotto garantisce il rimborso delle spese sostenute per il ripristino o la sostituzione sia del software che della componente hardware del veicolo in caso di attacco informatico. L’offerta assicurativa non prevede scoperti o franchigie, ed propone una copertura con un massimale di 2.000 euro per sinistro e per anno.

Le dichiarazioni di Maria De Nobili e Pierpaolo Concina

“Lo sviluppo tecnologico ha portato innumerevoli benefici anche nel settore automotive, ma al tempo stesso ha esposto i veicoli a una nuova tipologia di rischio, ovvero quello informatico, che non ha nulla a che vedere con quelli di tipo classico” sottolinea Maria De Nobili, Direttore Divisione Automotive di Nobis Assicurazioni. “Con la polizza Cyber Risk Auto ci proponiamo di garantire maggiore sicurezza a tutti i proprietari di auto connesse a Internet e dotate di dispositivi IoT, mettendo loro a disposizione un prodotto che offre una tutela economica di primo piano nel caso in cui la vettura diventi vittima di un attacco malware”.

“In un mondo iper connesso gli attacchi e le minacce informatiche sono una preoccupazione sempre più crescente per i consumatori” dichiara Pierpaolo Concina, Amministratore WiDna. “Le auto moderne ospitano elettroniche connesse alla rete, sistemi di infotainment, moduli bluetooth, assistenti alla guida, sistemi keyless. Queste nuove tecnologie offrono ai malintenzionati la possibilità di accedere all’elettronica di bordo e di violarla. Dall’analisi delle tecniche di furto utilizzate dai car hacker, la nuova generazione di ladri d’auto, nascono, in WiDna, le soluzioni per neutralizzare tali azioni illecite. La ricerca continua svolta in questi anni ha portato allo sviluppo del nuovo accessorio SEP (Security Electronic Pack). L’unione della componente tecnologica di WiDna e quella assicurativa di Nobis offre una risposta completa e vincente ad una situazione di vulnerabilità imprescindibile delle moderne vetture presenti sul mercato”.

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →