Audi R8: il V10 lotta per la sopravvivenza

Il capo di Audi Sport ha dichiarato alla stampa britannica che sta combattendo per mantenere il poderoso motore V10 nella prossima generazione della R8, nonostante i pesanti vincoli sulle emissioni e la strategia di elettrificazione del Gruppo Volkswagen. Unica chance: collaborazione ancora più stretta con la Lamborghini

Audi R8 2019

Che motore avrà la prossima Audi R8, prevista per il 2022? Qualcuno dice ibrida con un termico turbocompresso e meno frazionato (V8 o V6), altri addirittura elettrica, visto il solito problema delle norme sulle emissioni e la chiara scelta verso l’elettricità compiuta dal Gruppo Volkswagen. Allora i giorni sono contati per lo straordinario V10 aspirato condiviso con la Lamborghini? Possibile, anzi probabile. Tuttavia in Audi si cerca di trovare un modo per conservare, almeno in parte, questo motore sulla prossima generazione della supercar con gli anelli. Lo ha detto il capo di Audi Sport, Oliver Hoffmann, parlando con la rivista britannica Autocar.

E’ chiaro che, per convincere i vertici societari a mantenere un motore così difficile (tradotto: costoso) da adeguare ai nuovi parametri normativi, andranno evidenziati motivi molto validi. Forse l’unica chance sta proprio nella collaborazione con la Lamborghini. A Sant’Agata Bolognese continueranno ad usare tale propulsore per la prossima Huracàn o il modello che la sostituirà, però questo è un caso diverso. Una GT Lambo non sarebbe tale senza i motori aspirati; d’altra parte non è escluso che perfino loro siano costretti ad aggiungere una qualche forma d’ibridazione.

E’ qui che Hoffman vede lo spiraglio per continuare a montare il V10 anche sulle Audi R8, magari in una versione speciale accanto all’elettrica. “Stiamo lavorando a stretto contatto con Sant’Agata” - ha puntualizzato il capo di Audi Sport ad Autocar - “L’unico modo per produrre ancora auto di questo tipo è condividere i costi per lo sviluppo ed avere una strategia molto, molto solida per la piattaforma. La Huracan è basata sull’architettura della R8; questo aiuta noi, Porsche e gli altri marchi sportivi del gruppo a ripartire i costi di sviluppo”.

  • shares
  • Mail