Auto elettriche: Renault produrrà a partire dal 2022 una rivale della Leaf

Renault continua il proprio piano di sviluppo per automobili elettriche e annuncia che entro il 2022 lancerà sul mercato un nuovo modello di segmento C con elevata autonomia. La strategia del marchio francese prevede proprio di avere a listino 8 nuovi EV entro tre anni, per permettere così all'alleanza Renualt-Nissan-Mitsubishi di raggiungere l'obiettivo dei 2 milioni di veicoli elettrici venduti entro il 2025

Renault Symbioz concept

Il futuro dell'automobile sembra ormai essere indiscutibilmente legato alla mobilità elettrica. Sono ormai diversi anni che i principali costruttori investono ingenti risorse per lo sviluppo e la progettazione di nuove auto elettriche. Tra questi, Renault rientra sicuramente tra i più audaci marchi europei che ormai da diversi anni hanno deciso di credere nel progetto che prevede la costruzione di veicoli a zero emissioni.

Così, dopo la piccola Zoe, l'azienda francese sembra aver confermato l'intenzione di voler commercializzare entro il 2022 una nuova automobile elettrica di segmento C, che saprà così assecondare maggiori esigenze di spazio e autonomia anche grazie all'utilizzo di una specifica piattaforma che permetterà di installare batterie ad elevata capacità.La nuova architettura sarà poi condivisa con i marchi Nissan e Mitsubishi per la produzione di veicoli a zero emissioni, i quali dovrebbero poter contare su un'autonomia di circa 400 km omologati secondo il ciclo WLTP.

A confermare le indiscrezioni su di una nuova Renault a zero emissioni è Eric Feunteun, direttore veicoli elettrici Renault, che intervistato dalla rivista AutoExpress afferma che "é sicuro che entreremo nel segmento C con un nuova auto elettrica, la quale potrà contare su grandi batterie in grado di offrire un'ottima autonomia".

Feunteun chiarisce poi la questione relativa al prezzo del futuro veicolo: "decidere di produrre un veicolo in questo segmento, richiede l'utilizzo di batterie di ultima generazione, che sono molto costose e di conseguenza richiederebbero un prezzo di vendita elevato, proprio come succede per i modelli di Tesla e Jaguar. Renault continuerà a proporre auto elettriche a prezzi accessibili, come accade per Zoe, ma per farlo sarà necessario aspettare il momento più propizio dato che il costo dell'auto é un fattore determinante".

Esteticamente, la prossima Renault dovrebbe ispirarsi alle linee futuristiche che scolpivano la carrozzeria del concept Symbioz presentato al salone di Francoforte nel 2017. L'obiettivo é quello di sfidare la prossima generazione di Nissan Leaf e la nuova Volkswagen ID, entrambe attese intorno al 2022, quando il prezzo delle batterie dovrebbe diminuire permettendo così una più ampia diffusione dei veicoli elettrici.

Il debutto nel segmento C, tuttavia, non farà trascurare la Zoe: la piccola francese a zero emissioni continuerà ad essere prodotta e, anzi, nel giro di qualche mese dovrebbe veder la luce un nuovo aggiornamento stilistico e tecnico. Il settore delle piccole compatte é infatti strategico per la losagna, sopratutto in Europa, dove presto arriverà una nuova auto pronta proiettata verso il futuro.

 

  • shares
  • Mail