Mazda CX-5 2019, l'evoluzione Sport Utility

Due nuove versioni Executive e Signature, vocazione da Sport Utility Premium e tecnologia al servizio del piacere di guida per la Mazda CX-5 2019.

Una rivoluzione vera, ma senza rumore per la Mazda CX-5 in versione 2019 che viene offerta dal costruttore giapponese con un prezzo a partire da 29.400 Euro. Questo perché Mazda sta cambiando con il suo metodo di sempre, la somma di tante evoluzioni metodiche nella caccia al difetto, nel migliorare la razionalità del particolari, nella ottimizzazione dei singoli componenti meccanici.

Il marchio di Horoshima è pronta a proporre la sua interpretazione di automobili premium, cioè della scuola ingegneristica giapponese, fedele a se stessa, dove la vera percezione di lusso è la somma di cose pensate nei dettagli. L'equilibrio tra status ed esperienza di guida, tra una vettura dalla formula azzeccata e i suoi cromosomi, la sua evoluzione migliore.

Questo è il passaporto di Mazda CX-5 2019, una nuova edizione che va molto oltre il classico aggiornamento di un modello. Resta l'idea del suo designer Shinichi Isayama, “raffinata robustezza della semplicità”, con una carrozzeria dal cofano allungato e il contemporaneo arretramento del montante del parabrezza, tanto da snellire la forma della vettura.

Il look si mantiene tra i più sportivi nella categoria degli Sport Utility, ma le sensazioni aumentano con l'arrivo del sistema G-Vectoring Plus, cioè la seconda generazione del sistema di controllo del veicolo G-Vectoring Control (GVC), che utilizza ora anche i freni per gestire l'effetto imbardata della vettura in uscita da una curva.

Il G-Vectoring Plus, di serie su tutte le versioni della CX-5 2019, monitorando la posizione del volante e della farfalla quando si entra in curva, riduce momentaneamente la quantità di coppia trasmessa alle ruote anteriori e consentendogli maggiore precisione durante i cambi di corsia in autostrada e quando si guida su neve o su superfici stradali scivolose.

Parola d'ordine sicurezza per CX-5 2019, ma anche qui esiste una interpretazione ben più sostanziosa di uno slogan. L'abbinata con la trazione integrale i-Activ AWD è molto efficace.

I tradizionali AWD trasferiscono di norma la potenza a quelle che hanno più presa come reazione a una difficoltà già pervenuta, mentre il sistema i-Activ AWD da priorità alla trazione all'avantreno e monitora 200 volte al secondo le condizioni di guida, prevedendo i minimi slittamenti delle ruote. Come risultato, la gestione della trazione è incredibilmente fluida.

Ma Mazda CX-5 2019, se possibile è ancora più radicale grazie all’adozione di una struttura telaistica che beneficia dell’utilizzo di componenti in acciaio ad alta resistenza da 1.380 Mpa. L’uso di acciaio ad alta resistenza consente di avere parti del veicolo più sottili ma che mantengono lo stesso grado di resistenza.

Questo porta a un significativo risparmio di peso della vettura nei punti più lontani dal baricentro, con un effetto notevole sulle prestazioni dinamiche e sulla reattività della vettura.

Tutte le versioni adottano di serie il sistema per il monitoraggio posteriore del veicolo con avviso di pericolo in uscita dal parcheggio Blind Spot Monitoring e Rear Cross Traffic Alert (BSM+RCTA), High Beam Control (HBC) per il controllo automatico dei fari abbaglianti e Lane Keep Assist System (LAS) per il controllo del mantenimento della carreggiata.

Questi sistemi, in aggiunta alla frenata di emergenza in città con rilevamento pedoni (Pedestrian SCBS), portano le dotazioni di sicurezza ad un livello che liberano definitivamente le vetture Sport Utility dalla necessità di un diverso stile di guida, di maggiori compromessi per via della carrozzeria alta e delle masse in gioco.

Giusto a questo punto costruire allestimenti per salire ulteriormente di livello. La versione Executive, che si colloca a metà della gamma, ha cerchi in lega da 19“, Active Driving Display a colori con sistema riconoscimento dei segnali stradali (TSR), Monitor 360°, Sistema di frenata di emergenza in città anche posteriore (Rear SCBS) e Sistema rilevazione stanchezza del guidatore (DAA).

La versione Signature, quella più lussuosa è dotata di interni in pelle nappa Brown con finiture Deep Red, rivestimento del cielo interno in tessuto nero con illuminazione a LED, cerchi da 19“ con disegno esclusivo, inserti in vero legno su plancia e pannelli portiere, volante, sedili anteriori e posteriori riscaldabili, retrovisore interno “frameless”.

Per tutte le versioni riguardano alcuni particolari quali l’aggiornamento del sistema MZD Connect, ora dotato di serie di interfaccia compatibile con Apple Carplay e Android Auto, nuovi comandi del climatizzatore e, a partire dalle versioni Exceed, una nuova strumentazione con display da 7” con grafica TFT.

La CX-5 2019 è già disponibile in concessionaria con prezzi a partire da 29.400 Euro per la versione 2.0L 165 cv SKYACTIV-G 2WD benzina Evolve e fino a 45.150 Euro per la versione top di gamma Signature 2.2L 184 cv SKYACTIV-D AWD a gasolio con cambio automatico.

  • shares
  • Mail