BMW Vision iNext: il SUV del futuro al salone di Los Angeles 2018 [Video]

Mostrate le prime immagini della futura ammiraglia della casa tedesca. Un SUV elettrico con funzionalità avanzate di guida autonoma, design che guarda al futuro e interni spaziali

Il futuro è oggi o quasi. BMW Vision iNext è il SUV elettrico ad alto livello di automazione e connettività che debutterà in forma di produzione nel 2021, costruito in Cina nella fabbrica di Dingolfing. Il prototipo viene mostrato in questi giorni al salone di Los Angeles 2018 in anteprima mondiale. Oltre al video e alle foto già in circolazione, sono state diffuse ulteriori immaginiche ne catturano concetti del design e soluzioni per gli interni.

 

BMW Vision iNext: Design grintoso e moderno


Questo modello rappresenta un concentrato di tecnologia, com'è inevitabile. Tuttavia le informazioni su questo aspetto sono ancora molto scarse. Sappiamo solo che il veicolo avrà una propulsione totalmente elettrica, disporrà di un elevato grado di automazione e sarà completamente connesso. Quindi concentriamoci sul design di BMW Vision iNext.

Le dimensioni non sono state specificate ma, poiché quest'auto viene definita come la futura ammiraglia della marca, non può essere lunga meno di cinque metri, mentre la larghezza deve aggirarsi intorno ai due metri. L'aspetto e le proporzioni sono quelle di un crossover, popolarmente noto come SUV (in BMW preferiscono chiamarlo SAV, Activity invece di Utility).

L'anteriore è quello che ci fa riconoscere l'auto come una BMW. La calandra a doppio rene è gigantesca, attraversa l'intera altezza della sezione frontale. E' contornata da LED blu e i due reni sono interconnessi. La decorazione centrale (non è una griglia, il raffreddamento di un'auto elettrica avviene in modalità e posizioni differenti) è composta da una miriade di triangoli affiancati a formare dei rombi. I fari sono estremamente sottili, montati proprio al bordo del cofano, dotati di quattro elementi. Ma non si tratta di sola estetica, perché qui vengono alloggiati parecchi dei sensori di bordo. Molte scolpiture trasmettono un'immagine energica. Il parabrezza, di per sé molto ampio, si fonde senza interruzioni nell'enorme tetto panoramico.

La vista di profilo ci mostra una proporzione delle forme quasi da SUV coupé (SAC in lingua bavarese). L'elemento che più salta all'occhio è la forma dei cerchi in lega (da ben 24 pollici): un disegno che ha anche un'importante funzione aerodinamica. Se aguzzate la vista, noterete che gli specchietti ci sono ma non ci sono. Infatti sono sostituiti da telecamere. Altro elemento importante del profilo è l'assenza del montante centrale con portiere posteriori ad apertura controvento, per facilitare l'accesso. Mancano le maniglie, sostituite da una superficie sensibile al tocco.

Passando alla coda, l'appassionato sportivo noterà immediatamente in basso l'imponente diffusore aerodinamico. Questo elemento dovrebbe suggerirci che le prestazioni saranno molto elevate, altrimenti non se ne spiegherebbe l'esigenza. I gruppi ottici richiamano, abbastanza alla lontana, lo stile dei SUV BMW attuali, salvo il fatto di essere molto sottili e lunghe.

 

Gli interni della BMW iNext: il futuro


Gli interni della BMW Vision iNext sono spiazzanti. I designer si sono spinti all'estremo nel dare a questa vettura un look futuristico. Fortunatamente questa vettura si può anche guidare, non si limiterà a funzionare in modalità automatica, definita modalità "Ease". Quando si vuole guidare, si passa alla modalità "Boost". Il volante è una cloche rettangolare. I pedali a tutto somigliano fuorché a dei pedali. Il cruscotto è un display di dimensioni abbondanti. La plancia è dominata da uno schermo gigantesco. Niente pulsanti o manopole.

Le informazioni visualizzate cambiano a seconda della modalità impostata: relative alla guida in modalità Boost, più turistiche in modalità Ease. Tra l'altro, quando si attiva la guida automatica il volante arretra per dare maggiore spazio. Di conseguenza, dobbiamo dedurre che la iNext sia abilitata a funzionare con guida autonoma di livello 4 (veicolo completamente automatico, non necessita la supervisione del guidatore), sebbene non sia specificato. Il lato estetico della vettura è difficilmente descrivibile a parole. Guardate le foto per farvi la vostra idea.

  • shares
  • Mail