Gp Malesia F1 2017: super Vettel, ma Hamilton allunga. E trionfa Verstappen

Verstappen domina la gara e vince a Sepang, grande rimonta di Vettel da ultimo a quarto, ma Hamilton è a +34 in classifica

La gara dei rimpianti. La Ferrari vede probabilmente sfumare i sogni iridati, proprio nella domenica in cui ha mostrato di essere decisamente più veloce della Mercedes. La splendida rimonta di Sebastian Vettel, da ultimo al quarto posto, ha entusiasmato i tifosi, ma è valsa soprattutto per lo spettacolo, visto che un guardingo Lewis Hamilton (secondo) ne ha approfittato per allungare ulteriormente in classifica ed i 34 punti di vantaggio a 5 gare dalla fine, sono davvero tanti. Anzi, tantissimi per sognare la rimonta per il Mondiale 2017.

Più di così, però, il ferrarista non poteva fare (è andato vicinissimo anche al podio, provando un sorpasso sul terzo Daniel Ricciardo), dopo quel problema in qualifica, che pare aver colpito anche il compagno di squadra Kimi Raikkonen, impossibilitato a partire, mentre era in griglia di partenza e si apprestava a lanciarsi dalla seconda piazza. Un vero peccato per la rossa, che avrebbe comodamente potuto fare una doppietta, ma anche l’affidabilità (ovviamente) è un tema chiave per poter vincere un Mondiale. Ed anche un po’ di fortuna, visto che una safety car avrebbe potuto rimettere il tedesco in corsa. Ma non è stato così.

Tutto ciò, però, non può togliere gli applausi ad uno strepitoso Max Verstappen. L’olandese conquista la seconda vittoria della carriera, effettuando il sorpasso decisivo su Hamilton al quarto giro, per poi controllare la gara come un veterano. Una marcia trionfale per il pilota della Red Bull, seppur poco inquadrato dalle telecamere, con una monoposto cresciuta notevolmente dall’inizio della stagione. Ed il talento è lì, tutto da vedere: Hamilton e Vettel, dalla prossima stagione, avranno un rivale in più per il titolo.

Gp Malesia F1 2017: ordine d’arrivo

Malesia 2017 ordine arrivo

Gp Malesia F1 2017: classifica piloti

1 Lewis Hamilton GBR MERCEDES 281 punti
2 Sebastian Vettel GER FERRARI 247
3 Valtteri Bottas FIN MERCEDES 222
4 Daniel Ricciardo AUS RED BULL RACING TAG HEUER 177
5 Kimi Räikkönen FIN FERRARI 138
6 Max Verstappen NED RED BULL RACING TAG HEUER 93
7 Sergio Perez MEX FORCE INDIA MERCEDES 76
8 Esteban Ocon FRA FORCE INDIA MERCEDES 57
9 Carlos Sainz ESP TORO ROSSO 48
10 Nico Hulkenberg GER RENAULT 34
11 Felipe Massa BRA WILLIAMS MERCEDES 33
12 Lance Stroll CAN WILLIAMS MERCEDES 32
13 Romain Grosjean FRA HAAS FERRARI 26
14 Stoffel Vandoorne BEL MCLAREN HONDA 13
15 Kevin Magnussen DEN HAAS FERRARI 11
16 Fernando Alonso ESP MCLAREN HONDA 10
17 Jolyon Palmer GBR RENAULT 8
18 Pascal Wehrlein GER SAUBER FERRARI 5
19 Daniil Kvyat RUS TORO ROSSO 4

Gp Malesia F1 2017: classifica costruttori

1 MERCEDES 503 punti
2 FERRARI 385
3 RED BULL RACING TAG HEUER 270
4 FORCE INDIA MERCEDES 133
5 WILLIAMS MERCEDES 65
6 TORO ROSSO 52
7 RENAULT 42
8 HAAS FERRARI 37
9 MCLAREN HONDA 23
10 SAUBER FERRARI 5

Gp Malesia F1 2017: la diretta della gara

  • Ore 08.40

    Buongiorno da Sepang! Tutto è pronto sul circuito malese per la quindicesima tappa del Mondiale 2017 di Formula 1. Ora c’è il sole, ma la pista è un po’ bagnata, perché è sceso un acquazzone in mattinata.

  • Ore 08.47

    Fa molto caldo in pista, soprattutto a causa di un forte tasso d’umidità: la temperatura dell’aria è attualmente 30°C, quella della pista 34°C. Suonato l’inno malese.

  • Ore 08.48

    Preoccupazione in casa Ferrari: sembra esserci un problema tecnico sulla monoposto di Kimi Raikkonen, i tecnici sono al lavoro sulla rossa

  • Ore 08.50

    Raikkonen sale sulla sua Ferrari, ma restano dei dubbi sulle condizioni della rossa, a 10 minuti dal via della gara

  • Ore 08.54

    Sfortuna Ferrari: viene riportata ai box la monoposto di Raikkonen. Se riuscirà a partire, lo farà dalla pit lane il finlandese

  • Ore 09.00

    Semaforo verde a Sepang: inizia il giro di ricognizione del Gp di Malesia. Tutti i primi con gomma supersoft, mentre Vettel (ultimo) partirà con le soft

  • VIA

    Hamilton tiene la prima posizione, poi Verstappen, Bottas e Ricciardo. Vettel recupera due posizioni, Raikkonen ancora fermo ai box

  • Giro 2

    Verstappen resta agganciato ad Hamilton, mentre Vettel è già undicesimo. Raikkonen ritirato

  • Giro 4

    Gran sorpasso di Verstappen su Hamilton: l’olandese è in testa!

  • Giro 5

    Verstappen ha un vantaggio di 1″3 su Hamilton, Bottas a 5″9, Ricciardo a 6″7, poi Vandoorne e Perez. Vettel sempre 11°, fatica a superare Alonso

  • Giro 7

    Giro veloce di Verstappen (1’36″863), l’olandese ha 2″4 su Hamilton. Vettel è sempre 11°, mentre Perez ha sorpassato Vandoorne

  • Giro 9

    Che duello tra Ricciardo e Bottas: l’australiano compie il sorpasso ed è terzo, Vettel sorpassa Alonso per la decima piazza

  • Giro 10

    Altro sorpasso per Vettel: superato Magnussen, il ferrarista è nono

  • Giro 11

    Altro giro veloce di Verstappen (1’36″474), ha 5″1 su Hamilton. Massa si ferma per il pit stop e Vettel ne approfitta per salire all’ottavo posto

  • Giro 12

    Prosegue la serie di giri veloci per Verstappen, mentre Vettel è salito in settima piazza, visto il pit stop di Stroll

  • Giro 13

    Pit stop anche per Vandoorne, Vettel è risalito in sesta posizione. Davanti sono 6″2 i secondi di vantaggio di Verstappen su Hamilton

  • Giro 15

    Ricapitoliamo la classifica: Versteppen in vetta, Hamilton a 7″3, Ricciardo a 12″8, Bottas a 22″9, Perez a 25″4, Vettel a 30″

  • Giro 17

    Vettel è il pilota più veloce in pista e si sta avvicinando alla coppia Perez-Bottas

  • Giro 21

    Sorpasso in rettilineo di Vettel su Perez, è quinto e Bottas è staccato di soli tre secondi

  • Giro 23

    Vettel si avvicina a Bottas, è a 1″4 dal finlandese, mentre davanti Verstappen è sempre in controllo (8″8) su Hamilton

  • Giro 25

    Vettel ha ripreso ormai Bottas ed è duello tra i due per la quarta piazza

  • Giro 26

    Pit stop per Hamilton, gomma gialla per arrivare fino in fondo: l’inglese rientra in terza posizione, proprio davanti a Bottas e Vettel

  • Giro 27

    Si ferma Verstappen per il suo pit stop: l’olandese rientra in in seconda posizione. Sosta anche per Vettel: gomma rossa, rientra in sesta posizione

  • Giro 28

    Giro veloce per Hamilton (1’34″723), si ferma Bottas per il pit stop e Vettel prende la posizione sul finlandese

  • Giro 29

    Si ferma Ricciardo: l’australiano torna in pista in terza posizione. Mentre Vettel fa un super giro: 1’34″500

  • Giro 30

    Anche Perez fa il suo pit stop e rientra in sesta posizione

  • Giro 31

    Tutti hanno fatto il loro pit stop, ricapitoliamo la classifica: Verstappen in vetta, Hamilton a 6″5, Ricciardo a 18″2, Vettel a 31″9, Bottas a 38″7

  • Giro 34

    Vettel continua ad essere il più veloce in pista (1’34″371), anche se Ricciardo è staccato ancora di 11″4

  • Giro 38

    Ancora giro veloce per Vettel (1’34″311), è staccato di 8″4 da Ricciardo

  • Giro 41

    Scatenato Vettel (1’34″080): è a soli 5″1 da Ricciardo ed anche Hamilton non è lontanissimo, a 12 secondi

  • Giro 43

    Vettel si avvicina sempre più, è a 3″6 da Ricciardo. Mentre Verstappen si avvicina alla vittoria a grandi passi

  • Giro 46

    Vettel ha ripreso Ricciardo, sarà duello per il podio tra i due

  • Giro 48

    Ormai incollati i due duellanti per il terzo posto Ricciardo e Vettel, mentre Verstappen e Hamilton si avviano a conquistare i primi due posti sul podio

  • Giro 50

    Dopo aver avuto un problema nel doppiaggio con Alonso, Vettel ha perso un po’ ed è a 1″4 da Ricciardo

  • Giro 52

    Rallenta Vettel e abbandona la lotta per il podio: è ormai a 3″ da Ricciardo a 4 giri dalla fine

  • Giro 54

    Ormai ci avviciniamo all’arrivo: Verstappen a pochi metri dalla seconda vittoria in carriera, podio per Hamilton e Ricciardo. Vettel ha avuto un calo delle gomme e si tiene la quarta piazza

  • ARRIVO

    Trionfa Max Verstappen, al secondo successo della sua giovane carriera. Hamilton è secondo ed allunga a +34 su Vettel (4°), podio per Ricciardo.

  • VETTEL

    Incredibile incidente tra Vettel e Stroll, dopo il traguardo. Il tedesco viene riportato ai box da ‘passeggero’ sulla vettura di Wehrlein

Gp Malesia F1 2017: griglia di partenza

Prima fila: Hamilton-Raikkonen
Seconda fila: Verstappen-Ricciardo
Terza fila: Bottas-Ocon
Quarta fila: Vandoorne-Hulkenberg
Quinta fila: Perez-Alonso
Sesta fila: Massa-Palmer
Settima fila: Stroll-Sainz Jr.
Ottava fila: Gasly-Grosjean
Nona fila: Magnussen.Wehrlein
Decima fila: Ericsson-Vettel

Gp Malesia F1 2017: Hamilton in pole, Vettel ultimo

gp-malesia-f1-2017-hamilton.jpg

Lewis Hamilton ha conquistato la sua quinta pole position nel circuito di Sepang, dove domani si correrà l’ultimo GP di Formula 1 dopo la rinuncia degli organizzatori per le edizioni dei prossimi anni. Il leader della classifica mondiale ha approfittato dei guadi di Vettel, precedendo un ottimo Kimi Rikkonen per poco più di un decimo e Verstappen, che partirà dalla terza posizione come a Singapore.

Quarta posizione in griglia per Daniel Ricciardo, che precede un Bottas non troppo a suo agio con i nuovi aggiornamenti sulla sua monoposto. Sesto Ocon, che ha chiuso davanti ad un ottimo Vandoorne che ha battuto in qualifica Alonso, decimo. In mezzo alle due McLaren ci sono Hulkenberg con l’ottavo tempo e Perez.

Ottima anche la prestazione di Gasly nelle sue prime qualifiche ufficiali, dove è riuscito a qualificarsi in Q2. Continua invece il momento nero di Vettel, appiedato dal turbo nel primo giro di lancio del Q1 dopo che i meccanici avevano sostituito la power unit in meno di due ore per un problema emerso negli ultimi minuti delle libere 3.

L’appuntamento per la gara è domattina alle 9 (ora italiana) per vedere se Hamilton riuscirà ad approfittare nuovamente dei guai della Ferrari per continuare la sua fuga nel Mondiale 2017.

Gp Malesia F1 2017: i tempi del Q3

gp-malesia-f1-2017-q3.jpg

Ore 12.00 – Pole Position per Hamilton! L’inglese ha chiuso con il tempo di 1.30.076, Raikkonen si migliora ma chiude a +0.045 dalla prima guida Mercedes. Terzo posto per Verstappen, a quasi 5 decimi dalla pole, quarto Ricciardo e quinto Bottas.

Ore 11.59 – Si migliorano anche Hamilton e Raikkonen, mentre Hulkenberg fa segnare l’ottavo tempo con 1.31″607.

Ore 11.58 – Entra nel vivo la lotta per la pole con Ricciardo che si migliora nei suoi parziali. Si migliorano di poco anche Verstappen e Bottas.

Ore 11.56 – La caccia alla pole riparte con Ricciardo subito seguito da Hamilton, poi Ocon e Vandoorne. Raikkonen uno degli ultimi piloti a lasciare i box.

Ore 11.55 – A meno di cinque minuti dal termine, tutti i piloti ai box prima dell’ultimo tentativo per la pole.

Ore 11.53 – Verstappen in quarta posizione con 1.30″634, precede Bottas, Perez, Ocon Vandoorne ed Alonso. Ancora ai box Hulkenberg che ha solo un treno di gomme utile.

Ore 11.51 – Hamilton fa segnare i migliori intertempi ma Raikkonen e velocissimo. L’alfiere della Mercedes sale in testa con 1’30″076, seguito da Raikkonen a +0.232, terzo al momento Ricciardo.

Ore 11.50 – Tutti in pista per il primo tentativo nella caccia alla pole. Hulkenberg unico pilota ancora ai box.

Ore 11.48 – E’ iniziata la Q3: Mercedes e la Ferrari di Raikkonen i primi a scendere in pista.

Gp Malesia F1 2017: i tempi del Q2

gp-f1-malesia-2017-q2.jpg

Ore 11.41 – Bottas davanti a tutti in Q2 con il tempo di 1.30″803. Segue Raikkonen a poco più di un decimo, terzo Verstappen che precede Hamilton. Eliminati dalla Q3 sono Massa, Palmer, Stroll, Sainz e Gasly.

Ore 11.38 – Hulkenberg prova a mettersi al sicuro salendo al sesto posto. Si migliora anche Perez che sale in sesta posizione. colpo di reni di Alonso che sale in decima posizione escludendo Massa per 24 millesimi.

Ore 11.35 – Momento di calma in attesa dell’ultimo tentativo da parte dei piloti che cercano di qualificarsi in Q3. Ad eccezione di Hamilton, tutti ai box i piloti nelle prime posizioni.

Ore 11.33 – La lotta per accedere in Q3 parte dalla settima posizione in giù con Hulkenberg, Massa, Alonso, Palmer, Vandoorne, Perez, Sainz, Gasly e Stroll coinvolti.

Ore 11.31 – Primo giro cronometrato per Stroll in Q2 che chiude in quattordicesima posizione, seguito da Palmer.

Ore 11.29 – Sale in seconda posizione Verstappen che ora precede la coppia Mercedes. Quinto Ricciardo seguiro da Ocon. Bottas lungo in curva nove.

Ore 11.27 – Bottas chiude il suo primo giro cronometrato con 1’31″272, superato da Hamilton e da Raikkonen che ferma il crono dopo un 1’30″926.

Ore 11.25 – Inizia il Q2, primi in pista Bottas, Hamilton, Ocon e Raikkonen.

Gp Malesia F1 2017: i tempi del Q1

gp-f1-malesia-2017-q1.jpg

Ore 11.18 – Ottimo ottavo tempo per Gasly che ha girato in 1.32″547. Stroll si tira fuori dalla zona pericolosa facendo segnare il tredicesimo tempo, mentre gli esclusi dalla Q2 sono Grosjean, Magnussen, Wehrlein, Ericsson e Vettel.

Ore 11.17 – Primo colpo di scena della giornata: Sebastian Vettel partirà ultimo nonostante i meccanici abbiano tentato l’impossibile pur di rimetterlo in pista.

Ore 11.14 – Continua la lotta contro il tempo dei meccanici Ferrari per rimettere in pista Vettel, ma è difficilissimo.

Ore 11.12 – In lotta per qualificarsi in Q2 ci sono Magnussen, Gasly, Wehrlein, Grosjean, Ericsson e naturalmente Vettel, che non ha chiuso un giro cronometrato.

Ore 11.09 – Verstappen si prende la seconda posizione con il tempo di 1’31″920, seguito da Bottas, che al momento precede Raikkonen.

Ore 11.07 – Hamilton si mette a dettare il passo con 1’31″605, seguono Raikkonen, Bottas, Ricciardo e Ocon. Ancora ai box Vettel.

Ore 11.05 – Vettel ha comunicato di avere problemi al turbo.

Ore 11.04 – Raikkonen sale al comando con il tempo di 1’32″277 seguito da Hamilton a poco più di un decimo. Vettel ha abortito il suo giro di lancio e rientra ai box.

Ore 11.02 – In pista anche entrambe le Ferrari insieme alle due Force India. Primo crono ufficiale per Grosjean che ferma il cronometro dopo 1’34″943, subito superato da Wehrlein con 1’34″655.

Ore 11.00 – E’ iniziata la Q1, le prime monoposto ad entrare in pista sono quelle di Wehrlein e la Haas di Grosjean, seguiti da Ericsson ed Hamilton. I meccanici della Ferrari sono riusciti a sostituire in tempo la power unit sulla monoposto di Vettel.

Ore 10.55 – Buongiorno da Sepang! Mancano cinque minuti all’inizio delle prove ufficiali, non è prevista pioggia, la temperatura atmosferica è di 31° mentre quella dell’asfalto ha raggiunto i 48°. Continua la corsa contro il tempo dei meccanici Ferrari per la sostituzione della power unit sulla monoposto di Vettel.

Gp Malesia F1 2017, libere 3: primo Raikkonen, Vettel secondo

gp-malesia-f1-2017.jpg

Ferrari al comando nella terza sessione di prove libere con Raikkonen che ha fatto segnare il miglior tempo girando in 1’31″880, davanti a Vettel che segue a poco più di un decimo. Il tedesco ha però dovuto concludere in anticipo la sessione quando, a pochi minuti dal termine, sono emersi problemi elettrici sulla sua monoposto che ora costringeranno i meccanici ad una corsa contro il tempo per la sostituzione della power unit.

In gran spolvero Ricciardo, terzo, a poco più di due decimi da Raikkonen e davanti alla coppia Mercedes con Bottas che precede Hamilton, che ha chiuso la sessione con il quinto tempo. Dietro di loro Verstappen si è reso protagonista di un altro contatto, questa volta con Palmer, che si è visto chiudere la traiettoria dall’olandese nell’ultima curva prima della corsia box.

Discreta la prestazione di Gasly all’esordio sulla Toro Rosso, con prove concluse al sedicesimo posto a meno di tre decimi dal compagno di squadra Sainz, quindicesimo. Non resta che attendere l’inizio delle prove ufficiali alle 11 per vedere se è la Mercedes ad essersi ‘nascosta’ oppure è la Ferrari ad essere decisamente la più veloce qui a Sepang.

Gp Malesia F1 2017: i tempi delle libere 3

gp-malesia-f1-2017-libere-3.jpg

Gp Malesia F1 2017, libere 2: Vettel al comando

Vettel in Malesia

Dopo la pioggia della mattina, il circuito di Sepang si è asciugato ed i team hanno potuto svolgere il lavoro tradizionale. E la Ferrari, dopo il disastro di Singapore, ha dimostrato di aver subito risollevato il morale, confermando la competitività mostrata due settimane fa: Sebastian Vettel ha dominato la seconda sessione di prove libere, stabilendo il nuovo record della pista in 1’31”261.

Il tedesco è apparso particolarmente in forma ed a suo agio sul circuito malese ed ha preceduto di oltre sei decimi il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen. La rossa ha mostrato anche un ottimo passo gara, anche se i giri percorsi sono stati pochi, visto l’incidente occorso a Romain Grosjean che ha chiuso le libere con 20 minuti d’anticipo. Un botto pesante e particolare, causato da un tombino aperto sul tracciato (sollevato da un passaggio precedente di Bottas), che ha letteralmente squarciato la gomma del francese. Fortunatamente senza conseguenze per il pilota.

Tornando ai risultati in pista, troviamo una Red Bull competitiva (terzo e quarto posto per Daniel Ricciardo e Max Verstappen), mentre è in ritardo la Mercedes di Lewis Hamilton, staccato addirittura di 1”4 dal ferrarista. C’è da vedere se si è solo nascosta o è effettivamente in difficoltà, visto che l’incidente di Grosjean ha impedito all’inglese il lavoro sui long run. Domani lo scopriremo.

Gp Malesia F1 2017: tempi libere 2

Libere 2 Malesia 2017

Gp Malesia F1 2017, libere 1: Red Bull davanti

Verstappen a Sepang

La pioggia è stata la protagonista della prima sessione di prove libere del Gp Malesia F1 2017, disputate quando in Italia era ancora notte fonda. Solo pochi giri, infatti, sono stati percorsi dai protagonisti del Mondiale 2017, quando nella parte finale è diminuita l’intensità del rovescio, e sono state le due Red Bull a trovarsi al meglio in queste condizioni, sul circuito di Sepang.

Il più veloce è stato Max Verstappen: l’olandese, protagonista dell’incidente con le due Ferrari al via dell’ultima gara di Singapore, ha chiuso in 1’48”962 ed ha preceduto il compagno di squadra Daniel Ricciardo, però staccato di 757 millesimi. Appena le condizioni livellano un po’ i valori ecco spuntare subito Fernando Alonso, terzo con la sua McLaren a 1”6 dal leader di mattinata.

Ed i duellanti per il Mondiale? Meglio le Ferrari di Lewis Hamilton. Le rosse si sono piazzate in quarta e quinta posizione, rispettivamente con Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, mentre l’inglese si è accodato in sesta piazza. Purtroppo solo pochi giri per il nostro Antonio Giovinazzi, così come per tutti gli altri giovani in pista in queste libere 1. Alle 9 italiane la seconda sessione di giornata.

Gp Malesia F1 2017: tempi libere 1

Libere 1 Malesia 2017

Gp Malesia F1 2017: orari e dirette tv Rai e Sky

Malesia F1

Dopo il patatrac Ferrari di Singapore, il Mondiale 2017 torna in pista con il Gp di Malesia. La gara di Sepang sarà un appuntamento chiave per le rosse, nonostante sembri un tracciato piuttosto adatto alle Mercedes. Tuttavia, per rientrare nella corsa iridata e recuperare i 28 punti di ritardo in classifica, Vettel dovrà provare a stare davanti ad Hamilton in tutte le restanti sei gare.

Il fuso orario con Kuala Lumpur (6 ore di differenza) costringerà gli appassionati italiani a svegliarsi abbastanza presto domenica per seguire la gara: il via è fissato per le ore 9 italiane. Solamente gli abbonati a Sky Sport F1 HD potranno vederla in diretta tv, mentre per tutti gli altri ci sarà la differita su Rai 1 al classico orario delle gare europee, a partire dalle ore 14.

Il meteo sarà un po’ variabile, almeno secondo le previsioni odierne: cielo sereno o poco nuvoloso nella giornata delle libere di venerdì, mentre sabato e domenica c’è il rischio pioggia, seppur non particolarmente intensa, durante le qualifiche e la gara. Le temperature saranno attorno ai 27/28 gradi per l’intero weekend, dunque non farà particolarmente caldo sul circuito malese.

Gp Malesia F1 2017: orari e tv

Venerdì 29 settembre
Ore 05.00 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD, differita 10.45 Rai Sport+)
Ore 09.00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD, differita 13.45 Rai Sport+)

Sabato 30 settembre
Ore 08.00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD, differita 12.15 Rai Sport+)
Ore 11.00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD, differita 15.00 Rai 2)

Domenica 1 ottobre
Ore 09.00 Gara (diretta Sky Sport F1 HD, differita 14.00 Rai 1)

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →