Gp Azerbaijan F1 2017: trionfa Ricciardo, che tensione Vettel-Hamilton!

Pazza gara a Baku: il Gp Azerbaijan F1 2017 va al pilota Red Bull, ruotate e polemiche tra Vettel e Hamilton

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:44:"Gp Azerbaijan Baku F1 2017: Hamilton in pole";i:3;s:67:"Gp Azerbaijan Baku F1 2017, libere 3: Bottas primo, segue Raikkonen";i:4;s:35:"Gp Azerbaijan F1 2017: gli orari TV";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:3355:" Ricciardo trionfa a Baku

Tra i due litiganti, il terzo gode. Il pazzo Gp Azerbaijan F1 2017 va clamorosamente a Daniel Ricciardo, partito in decima posizione e capace di approfittare dei vari problemi degli altri piloti, guidando alla perfezione e conquistando un successo assolutamente inatteso. Come dicevamo, è stata una gara incredibile, durata oltre due ore, tra safety car e bandiera rossa, che ha visto sul podio anche Valtteri Bottas (ad un certo punto doppiato) ed un incredulo Lance Stroll.

Ma, pur fuori entrambi dal podio, sono ancora una volta Sebastian Vettel (4°) e Lewis Hamilton (5°) i due protagonisti di giornata. Il ‘fattaccio’ avviene al giro 19, mentre siamo in regime di safety car: l’inglese rallenta violentemente ed il ferrarista lo colpisce. Dopo i gestacci, il tedesco affianca il rivale iridato e lo colpisce con una ruotata. Un ‘fallo di reazione’ che gli costa una penalità di 10 secondi e quasi certamente la vittoria, anche se riesce ad allungare a +14 nella classifica iridata.

Il pilota della Mercedes, in testa dall’inizio della gara, è costretto a fare un pit stop in più, per sistemare la protezione della testa, non fissata molto bene, perdendo la vittoria e finendo anche dietro al ferrarista. Così festeggia l’australiano, ma anche gli altri due piloti sul podio, mentre Vettel si arrabbia ai microfoni (“Lewis, non si fa così. Non ho capito perché ho avuto una penalità e lui no”). Risponde Hamilton: "Il suo non è un comportamento da quattro volte campione del mondo...". Il duello è sempre più rovente ed il Mondiale 2017 è sempre più divertente.

Gp Azerbaijan F1 2017: ordine d'arrivo

Ordine arrivo Azerbaijan 2017

Gp Azerbaijan F1 2017: classifica piloti

1 Sebastian Vettel GER FERRARI 153 punti
2 Lewis Hamilton GBR MERCEDES 139
3 Valtteri Bottas FIN MERCEDES 111
4 Daniel Ricciardo AUS RED BULL RACING TAG HEUER 92
5 Kimi Räikkönen FIN FERRARI 73
6 Max Verstappen NED RED BULL RACING TAG HEUER 45
7 Sergio Perez MEX FORCE INDIA MERCEDES 44
8 Esteban Ocon FRA FORCE INDIA MERCEDES 35
9 Carlos Sainz ESP TORO ROSSO 29
10 Felipe Massa BRA WILLIAMS MERCEDES 20
11 Nico Hulkenberg GER RENAULT 18
12 Lance Stroll CAN WILLIAMS MERCEDES 17
13 Kevin Magnussen DEN HAAS FERRARI 11
14 Romain Grosjean FRA HAAS FERRARI 10
15 Pascal Wehrlein GER SAUBER FERRARI 5
16 Daniil Kvyat RUS TORO ROSSO 4
17 Fernando Alonso ESP MCLAREN HONDA 2

Gp Azerbaijan F1 2017: classifica costruttori

1 MERCEDES 250 punti
2 FERRARI 226
3 RED BULL RACING TAG HEUER 137
4 FORCE INDIA MERCEDES 79
5 WILLIAMS MERCEDES 37
6 TORO ROSSO 33
7 HAAS FERRARI 21
8 RENAULT 18
9 SAUBER FERRARI 5
10 MCLAREN HONDA 2

Gp Azerbaijan F1 2017: la diretta della gara

  • ARRIVO

    Ricciardo vince il Gp Azerbaijan, davanti a Bottas, Stroll, Vettel e Hamilton. Il pilota finlandese ha sorpassato il pilota Williams proprio sul rettilineo finale

  • Giro 50

    Hamilton è ora vicinissimo a Vettel, entra in zona DRS

  • Giro 49

    Terzultimo giro in corso: Ricciardo ha 6"2 su Stroll, 8"6 su Bottas, 11"6 su Vettel e 12"7 su Hamilton

  • Giro 48

    Arriva il ritiro definitivo per Raikkonen, che era 14°

  • Giro 47

    Cinque giri all'arrivo: Hamilton prova ad insidiare Vettel a suon di giri veloci, ma Ricciardo, Stroll e Bottas sembrano irraggiungibili

  • Giro 45

    Non cambiano le prime posizioni: Ricciardo al comando, davanti a Stroll e Bottas. Vettel e Hamilton andranno a caccia del podio, ma è durissima

  • Giro 43

    Anche Hamilton sorpassa Ocon, è quinto e torna a caccia di Vettel

  • Giro 42

    Vettel sorpassa Ocon con una gran staccata e risale in quarta posizione

  • Giro 41

    Ricciardo ha 5"1 su Stroll, Bottas è a 12" dal pilota della Williams. Vettel è attaccato ad Ocon

  • Giro 40

    Bottas sorpassa Ocon e si prende la terza posizione

  • Giro 39

    Vettel e Hamilton sorpassano Magnussen, il ferrarista è quinto e l'inglese sesto

  • Giro 38

    Ocon e Bottas sorpassano Magnussen, il pilota della Force India è terzo

  • Giro 37

    Ora Vettel e Hamilton sono in ingaggio diretto, mentre i due stanno per riprendere il trenino formato da Magnussen, Ocon e Bottas

  • Giro 36

    Vettel e Hamilton sorpassano Alonso, sono rispettivamente 6° e 7°

  • Giro 34

    Ricapitoliamo la classifica: Ricciardo in testa, poi Stroll, Magnussen, Ocon, Bottas, Alonso, Vettel, Hamilton, Sainz, Grosjean

  • Giro 33

    Vettel rientra ai box per scontare la penalità: è settimo, davanti ad Hamilton. In testa, c'è clamorosamente Ricciardo

  • Giro 31

    Hamilton costretto a rientrare ai box per mettere a posto la protezione, rientra in nona posizione, mentre Vettel (in vetta) ha subito una penalità di 10 secondi per l'incidente con l'inglese

  • Giro 30

    Hamilton per ora prosegue, nonostante il problema alla protezione

  • Giro 28

    Problema per Hamilton, la protezione per la testa non è fissata bene. Ma l'inglese fa l'ennesimo giro veloce

  • Giro 26

    Ricapitoliamo la classifica: Hamilton, Vettel a 2"1, Ricciardo a 3"8, Stroll a 4"3, poi Magnussen, Alonso, Sainz, Ocon, Bottas e Grosjean. Massa ritirato.

  • Giro 25

    Magnussen sorpassa Hulkenberg e Massa, salendo in quinta posizione

  • Giro 24

    Torna ai box la safety car, pista libera: Hamilton e Vettel tengono le prime due posizioni, poi Ricciardo, Stroll, Massa e Hulkenberg. Strepitosa ripartenza dell'australiano, che supera due vetture ed entra in zona podio

  • Giro 23

    E' ripartita la gara, alle spalle della safety car. Tutti hanno montato gomma rossa

  • Ore 16.13

    Torna in pista anche Raikkonen, approfittando della bandiera rossa

  • Ore 16.05

    La gara ripartirà tra 10 minuti, alle ore 18.15 italiane

  • Ore 16.03

    Hamilton e Vettel sono sotto investigazione per il contatto in regime di safety car. Gara sempre ferma, non ci sono ancora comunicazioni sull'orario della nuova partenza

  • HAMILTON-VETTEL

    I due piloti in vetta al Mondiale si sono scontrati mentre la corsa era in regime di safety car: il pilota inglese ha rallentato moltissimo, causando un tamponamento del ferrarista. Quest'ultimo, infuriato, ha poi colpito con una ruotata il pilota Mercedes

  • Ore 15.56

    I piloti sono scesi dalle vetture, ora si attendono notizie sull'orario in cui ripartirà la gara

  • BANDIERA ROSSA

    Troppi detriti in pista, bandiera rossa nel corso del giro numero 23. I piloti poi ripartiranno dietro la safety car.

  • Giro 21

    Costretto al ritiro Raikkonen, con il fondo della sua Ferrari completamente danneggiato. Out anche Perez

  • Giro 20

    Raikkonen costretto a rientrare ai box per la foratura, causata da un detrito, ai box anche i due piloti della Force India

  • SAFETY CAR

    Terza entrata in pista della safety car in pochi giri, questa volta per il contatto tra Perez e Ocon

  • Giro 19

    Rientra la safety car, pista libera: Vettel si difende da Massa, ma ha problemi per un contatto con Hamilton durante la safety car. Posteriore destra divelta per Raikkonen, incidente tra i due Force India

  • Giro 18

    Tutti i big hanno la gomma gialla, Ricciardo (9°) ha la supersoft

  • SAFETY CAR

    Torna subito in pista la safety car, per togliere i detriti in pista, persi dalla macchina di Raikkonen

  • Giro 17

    E' rientrata la safety car, riparte la gara: Vettel si difende da Perez, Raikkonen subisce un doppio sorpasso da Massa e Ocon

  • Giro 14

    Effettua anche Stroll il suo cambio gomme, riepiloghiamo la classifica, sempre con in pista la safety car: Hamilton, Vettel, Perez, Raikkonen, Massa, Ocon, Stroll, Hulkenberg, Magnussen, Ricciardo. Costretto al ritiro Verstappen

  • Giro 13

    L'unico a non fermarsi è Stroll, che sale così in terza posizione. Davanti sempre Hamilton e Vettel

  • Giro 12

    Ne approfittano tutti per effettuare il pit stop e cambiare le gomme

  • SAFETY CAR

    Entra in pista la safety car per togliere la macchina di Kvyat rimasta ferma in pista nel secondo settore

  • Giro 11

    Gran duello in pista tra Perez e Verstappen, poi c'è un problema elettrico per l'olandese, che perde tantissime posizioni

  • Giro 10

    Doppio sorpasso per Ricciardo, su Sainz ed Ericsson, è 13°. Bottas è sempre ultimo, ad un giro di ritardo

  • Giro 8

    Ricapitoliamo la classifica: Hamilton in controllo, Vettel a 4", Perez a 6"9, Verstappen a 8", Raikkonen a 10"9 e Massa a 12"7

  • Giro 7

    Investigazione per Raikkonen e Bottas per l'incidente al primo giro, davanti non cambia nulla. anche se Verstappen è incollato a Perez

  • Giro 5

    Hamilton fa un altro giro veloce 1'46"381 e Vettel è ora staccato di 3"2 dal leader, mentre si ferma ai box Ricciardo, ma era nelle retrovie

  • Giro 3

    Raikkonen (5°) lamenta un problema al posteriore, mentre Verstappen fa il giro veloce e mette pressione a Perez per il terzo posto

  • Giro 2

    Bottas arriva lentamente ai box e viene doppiato dagli altri piloti, mentre Hamilton allunga a 2"2 su Vettel

  • Giro 1

    Hamilton al comando, Vettel a 1"9, Perez a 2"5, Verstappen a 3"5, Raikkonen (con vettura danneggiata) a 4"4, mentre Bottas è ancora a metà pista

  • VIA

    Hamilton resta davanti, poi Vettel e Perez. Contatto tra Bottas e Raikkonen

  • Ore 15.00

    Inizia il giro di ricognizione, tutti i big in pista con le supersoft

  • Ore 14.57

    Pochi minuti al giro di ricognizione, tutti i piloti sono in griglia, si stanno per accendere i motori delle 20 monoposto

  • Ore 14.50

    Dieci minuti al via, ci sono oltre 30 gradi a Baku, la temperatura della pista è di quasi 50 gradi.

  • Ore 14.45

    Buon pomeriggio da Baku! Tutto è pronto per l'ottava prova del Mondiale 2017 di Formula 1, in Azerbaijan fa caldissimo e sarà una gara dura anche dal punto di vista fisico.

Gp Azerbaijan F1 2017: griglia di partenza

Prima fila: Hamilton-Bottas
Seconda fila: Raikkonen-Vettel
Terza fila: Verstappen-Perez
Quarta fila: Ocon-Stroll
Quinta fila: Massa-Ricciardo
Sesta fila: Kvyat-Magnussen
Settima fila: Hulkenberg-Wehrlein
Ottava fila: Sainz-Grosjean
Nona fila: Ericsson-Vandoorne
Decima fila: Alonso-Palmer

";i:2;s:7118:"

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: Hamilton in pole

gp-f1-azerbaijan-2017-hamilton.jpg

Un grande Lewis Hamilton ha conquistato in Azerbaijan la sua pole position numero 66 davanti ad un Valtteri Bottas che gli ha dato filo da torcere fino all'ultimo tentativo in Q3. Terzo posto per Raikkonen staccato di 9 decimi da Hamilton, mentre Vettel ha agguantato la quarta posizione strappando la seconda fila a Verstappen, apparso decisamente a suo agio nel circuito di Baku. Giornata difficile per Vettel a causa di problemi al motore emersi nell'ultima sessione di prove libere, che ha costretto i meccanici della Ferrari ad una corsa contro il tempo per sostituire la power unit in meno di due ore. Operazione che non è riuscita ai meccanici Renault che non sono riusciti a rimettere in pista per le qualifiche ufficiali la monoposto di Palmer che domani partirà davanti solo alle pluri-penalizzate McLaren di Alonso e Vandoorne. Q3 sospese per una decina di minuti per rimuovere la Red Bull di Ricciardo finita contro le barriere. Il pilota australiano domani partirà dalla decima posizione subito dietro a Massa, nono, e Stroll, che si conferma in crescita mostrando buone doti di guida dopo i primi punti conquistati in Canada. Dopo la doppietta nel GP di Montreal la Mercedes si prende tutta la prima fila in Azerbaijan, non resta quindi che aspettare la gara di domani per vedere se la Ferrari, che nelle prove libere era la più veloce nel passo gara, riuscirà a competere per la vittoria.

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: i tempi del Q3


gp-f1-azerbaijan-2017-q3.jpg

Ore 16:10 - Pole Position per Lewis Hamilton! Secondo un ottimo Bottas, mentre le Ferrari hanno dovuto lottare fino all'ultimo istante per guadagnare la seconda fila ai danni di Verstappen. Sesto Perez che precede Ocon, Stroll, Massa e Ricciardo.

Ore 16:08 - Gran duello tra i piloti Mercedes con Hamilton che fa segnare il miglior tempo con 1'40"593, seguito da Bottas, Raikkonen e Vettel che scansano Verstappen dalla seconda fila.

Ore 16:06 - Ultimo a scendere in pista tra i big è Vettel, che avrà probabilmente un solo tentativo a disposizione.

Ore 16:05 - E' ricominciata la caccia alla pole. Primo a scendere in pista è Verstappen, seguito dalle Mercedes di Bottas ed Hamilton.

Ore 16:03 - Proseguono a rilento le operazioni di rimozione della Red Bull di Ricciardo.

Ore 16:02 - Monoposto ancora ferme ai box in attesa di giocarsi la pole nei 3 minuti finali.

Ore 15:56 - Al comando c'è sempre Bottas seguito da Hamilton. Terzo posto momentaneamente occupato da Verstappen, seguito da Raikkonen, Ocon e Vettel. Prove concluse per Ricciardo, attualmente settimo davanti a Perez, Massa e Stroll.

Ore 15:55 - Problemi per Ricciardo che tocca le barriere. Bandiera Rossa a 3 minuti e mezzo dal termine per rimuovere la Red Bull ferma in un punto pericoloso.

Ore 15:52 - Bottas si migliora pur sfiorando le barriere, seguito da Hamilton, Verstappen e Raikkonen. Quinto Vettel che ha dovuto abortire il suo tentativo per essere arrivato lungo in curva.

Ore 15:51 - Bottas fa segnare il miglior tempo con 1'42"201, seguito da Raikkonen staccato di un decimo.

Ore 15:50 - Tutte in pista le monoposto, quasi tutti i piloti fanno due giri di lancio per scaldare bene le gomme.

Ore 15:48 - E' iniziata la Q3: entra nel vivo la lotta per la pole. Primi a scendere in pista i piloti Mercedes seguiti da Ricciardo.

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: i tempi del Q2


gp-f1-azerbaijan-2017-q2.jpg

Ore 15:40 - Esclusi dal Q3 sono Kvyat, Sainz, Magnussen, Hulkenberg e Wehrlein. Ottimo settimo tempo per Stroll che davanti a Perez e Massa.

Ore 15:38 - Si migliora Sebastian Vettel che fa segnare il secondo tempo a 6 decimi da Hamilton.

Ore 15:37 - Secondo tempo per Verstappen che si piazza tra le due Mercedes alle spalle di Hamilton.

Ore 15:35 - Torna in pista Vettel per migliorare il suo ottavo tempo. Attualmente gli esclusi dalla Q3 sono Sainz, Kvyat, Magnussen, Hulkenberg e Wehrlein.

Ore 15:34 - Continua a migliorarsi Hamilton che fa segnare 1'41"275 rifilando 8 decimi al compagno di squadra Bottas.

Ore 15:33 - In lotta per la Q3 ci sono Ocon, Sainz e Kvyat. Ottimo sesto tempo per Stroll.

Ore 15:31 - Sempre Hamilton davanti a tutti seguito da Bottas, Raikkonen, Perez, Verstappen e Vettel.

Ore 15:30 - Hamilton torna in testa con 1'41"992 seguito da Bottas, al momento Vettel è escluso dalla Q3.

Ore 15:29 - Super giro di Raikkonen con 1'42"114 seguito da Verstappen, Ricciardo e Stroll.

Ore 15:27 - In pista tutte le monoposto, molti piloti scelgono di fare 2 giri di riscaldamento.

Ore 15:25 - E'iniziata la Q2: in pista Bottas, subito seguito da Wehrlein.

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: i tempi del Q1


gp-f1-azerbaijan-2017-q1.jpg

Ore 15:20 - Esclusi dalla Q2 sono Alonso, Grosjean, Ericsson, Vandoorne e Palmer, che non ha preso parte alle qualifiche per via dei problemi accusati dalla sua Renault nelle libere 3

Ore 15:18 - Si migliora Magnussen che fa segnare il 14esimo tempo davanti a Wehrlein.

Ore 15:15 - In lotta per la Q2 ci sono anche Stroll e Wehrlein, che però si migliora facendo segnare il 14° tempo

Ore 15:13 - Lottano per qualificarsi in Q2 Grosjean, Magnussen, Vandoorne, Ericsson e Palmer.

Ore 15:11 - Bel duello tra Raikkonen e Verstappen che si alternano al secondo posto dietro Hamilton, che migliora il suo tempo con 1'41"983.

Ore 15:09 - Vettel al primo tentativo fa segnare il quarto tempo, seguito da Perez e Ricciardo.

Ore 15:07 - Verstappen si prende la prima posizione subito superato da Hamilton con 1'42"384, nuovo record della pista

Ore 15:05 - Primo tempo per Raikkonen con 1'43"419 seguito da Perez ed Ocon

Ore 15:03 - Bandiera gialla per l'uscita di pista di Sainz, senza conseguenze per la macchina.

Ore 15:02 - In pista tutte le monoposto ad eccezione di Hamilton, Vandoorne e Palmer.

Ore 15:00 - Sono iniziate le prove ufficiali sul circuito di Baku, subito in pista le due Williams seguite dalle Sauber. Primo tra i big a scendere in pista è Raikkonen.

Ore 14:55 - Buon pomeriggio da Baku! Mancano 5 minuti all'inizio delle prove ufficiali: il cielo è sereno, la temperatura atmosferica è di 26 gradi mentre quella dell'asfalto è di 54 gradi.

";i:3;s:4761:"

Gp Azerbaijan Baku F1 2017, libere 3: Bottas primo, segue Raikkonen


gp-f1-azerbaijan-2017-bottas-2.jpg

Si è appena conclusa la terza sessione di prove libere del Gp Azerbaijan F1 2017 con Valtteri Bottas al comando davanti Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton. Prove caratterizzate nella prima parte dal fuoco sulla Renault di Palmer e dai problemi sulla Ferrari di Sebastian Vettel che ha compiuto pochissimi giri a causa di una perdita d'acqua. Grande lavoro per i meccanici della Rossa che forse saranno costretti a sostituire la power unit in vista delle qualifiche ufficiali che inizieranno alle 15. Problemi, in questo caso di temperatura, che ha accusato anche la Mercedes di Hamilton, senza però impedirgli di concludere le prove. Dopo l'exploit di ieri anche Verstappen, apparso in ottima forma, è stato costretto a fermare la propria monoposto per problemi al volante. Diversi piloti hanno lasciato la propria firma sulle barriere dopo la curva 8: ieri è stato il turno di Perez, oggi di Grosjean, mentre Massa, settimo, è stato bravo a riprendere all'ultimo la sua monoposto prima di toccare il muretto. Qualifiche che si preannunciano molto combattute con Ferrari e Mercedes vicinissime e l'incognita Red Bull che sul giro secco potrebbe dire la sua. L'appuntamento è quindi per le 15, quando inizieranno le prove ufficiali del Gp Azerbaijan F1 2017, ottavo appuntamento del Mondiale di Formula 1.

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: i tempi delle libere 3


gp-f1-azerbaijan-2017-libere-3.jpg

Gp Azerbaijan Baku F1 2017, libere 2: Verstappen primo, bene la Ferrari


Vettel a Baku

Lo schianto nei minuti finali è l’unica nota negativa di un venerdì superlativo per Max Verstappen. Dopo aver fatto segnare il miglior tempo in mattinata, l’olandese si è confermato anche nel pomeriggio, mostrando una Red Bull superlativa (almeno sul giro secco) di questo Gp Azerbaijan F1 2017. Il baby fenomeno ha chiuso in 1’43”362 il suo miglior giro pomeridiano, sopravanzando Valtteri Bottas di esattamente un decimo ed il compagno di squadra Daniel Ricciardo di 111 millesimi.

Le lattine volanti, dunque, paiono essere tornate ad essere competitive e saranno sicuramente da tenere d’occhio tra le possibili favorite per le qualifiche di domani. Ma, per quanto riguarda la gara, le simulazioni danno un netto vantaggio per la Ferrari: soprattutto Sebastian Vettel (5° nel giro secco), ma anche Kimi Raikkonen, hanno mostrato un passo irraggiungibile per tutte le altre monoposto.

In un venerdì con tanti errori e soprattutto molti lunghi, chi è apparso in grossa difficoltà è stato Lewis Hamilton. Il pilota inglese della Mercedes non è riuscito a completare nessuna simulazione della qualifica ed anche nel passo gara non è apparso eccellente, concludendo anche in anticipo la sessione di libere. Non un buon viatico per il weekend, ma c’è tempo per recuperare.

Gp Azerbaijan Baku 2017: tempi libere 2


Libere 2 Baku 2017

Gp Azerbaijan 2017: Verstappen guida le libere 1


Verstappen a Baku

Sorpresa Red Bull a Baku. Max Verstappen ha fatto segnare il miglior tempo, nella prima sessione di prove libere del Gp Azerbaijan F1 2017, ottava prova del Mondiale. Il pilota olandese ha chiuso il suo miglior giro in 1’44”410 ed ha mostrato un ottimo feeling con questo tracciato, dove appunto si è trovata bene tutta la sua scuderia. Alle spalle del baby fenomeno, infatti, troviamo Daniel Ricciardo, seppur staccato di quasi mezzo secondo dal compagno di squadra.

Le due Red Bull hanno fatto segnare il tempo con la gomma rossa, quella più performante, mentre il terzo posto di Sebastian Vettel è arrivato con la gomma gialla. I 557 millesimi dal leader, dunque, sono un buon distacco, considerando il vantaggio che avrà quando anche la Ferrari monterà le gomme supersoft. Lavoro diverso per Kimi Raikkonen (9°), che non ha cercato la prestazione.

Anche le Mercedes si sono un po’ nascoste ed hanno svolto un lavoro più rivolto alla gara di domenica, rispetto alle qualifiche, siglando anch’esse i propri tempi con la gomma gialla. Lewis Hamilton ha fissato il quinto tempo (a 1”087), mentre Valtteri Bottas è sesto. Alle 15 italiane la seconda sessione di libere, dove avremo sicuramente indicazioni più realistiche sui rapporti di forza.

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: tempi libere 1


Libere 1 Baku 2017

";i:4;s:2012:"

Gp Azerbaijan F1 2017: gli orari TV


Gp Azerbaijan F1

Dopo la doppietta Mercedes in Canada, il Mondiale di F1 2017 torna da questa parte dell’oceano per affrontare il Gp di Azerbaijan, sul circuito di Baku. Nonostante si sia già corso su questo circuito nella passata stagione, è la prima volta che la gara viene denominata con il nome del paese ex sovietico, mentre lo scorso anno era il Gp d’Europa e fu Nico Rosberg ad imporsi con la Mercedes.

Quest’anno il tedesco non ci sarà, ma c’è il grande duello tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel a tenere banco nel circus, con una nuova tappa di una sfida destinata a durare fino al termine della stagione. La prova di Baku sarà in diretta televisiva solamente su Sky Sport F1 HD, mentre i telespettatori Rai dovranno accontentarsi della differita, che avrà inizio alle ore 21 su Rai 2.

Le previsioni meteo sono favorevoli e parlano di un weekend completamente asciutto e senza rischio di pioggia, da venerdì a domenica (ed anche nei giorni precedenti). Solo qualche nube sparsa nella giornata di sabato, mentre le temperature saranno piuttosto elevate, attorno ai 30 gradi per il Gp di domenica e con qualche grado in meno per le libere di venerdì e le qualifiche.

Gp Azerbaijan Baku F1 2017: orari e dirette tv


Venerdì 23 giugno

Ore 11.00 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 15.30 Rai Sport 1)
Ore 15.00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 00.35 Rai Sport 1)

Sabato 24 giugno
Ore 12.00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 18.00 Rai Sport 1)
Ore 15.00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 19.30 Rai 2)

Domenica 25 giugno
Ore 15.00 Gara (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 21.00 Rai 2)";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail