Mercedes Classe A 180 d Sport Next: prima prova

La Mercedes Classe A si rinnova con l'edizione speciale Next, l'abbiamo provata da Roma a Firenze.

Accolta nel 2012 con i dubbi che sempre accompagnano un progetto che arriva a stravolgere lo status quo, la Mercedes Classe A continua a guardare al futuro anche a cinque anni di distanza con la serie speciale Next, con un trend di mercato che anche nel 2016 si è confermato in crescita. A conferma dell’interesse crescente, decisamente in controtendenza rispetto a qualunque auto uscita da più di un anno, c’è la classifica di Google dove la nuova generazione della Classe A è risulta prima tra le premium con una media di 75.000 ricerche al mese eseguite dagli italiani.

Non c’è dubbio quindi che la svolta sportiva, da monovolume ad hatcback avvenuta nel 2012, sia stata una scommessa vinta dalla Stella, premiata da una clientela mediamente più giovane di 13 anni rispetto al target precedente e, cosa più importante, il 75% dei 65.000 italiani che l’hanno scelta in questi cinque anni non aveva mai posseduto una Mercedes. Per mantenere intatto l’appeal, la A Next si struttura nei tre allestimenti preesistenti Executive, Sport e Premium, ora aggiornati con più tecnologia e piccole migliorie estetiche. Sono esclusi gli allestimenti Business e SuperSport.  Nel dettaglio, la Executive propone il già noto pacchetto Style composto dalla mascherina Matrix nera con logo a rilievo e cerchi in lega da 16 o 17 pollici, con all’interno sedili sportivi in ARTICO e tessuto.

Sul fronte tecnologico a bordo troviamo il sistema smartphone integration, per una totale integrazione con gli smartphone, comprese le funzioni eseguibili da remoto di tracking, localizzazione del veicolo, chiusura delle portiere e check dello stato della vettura, tutti integrati servizi Remote Online. La telecamra posteriore e l’impianto audio 20 CD con predisposizione per il navigatore completano la dotazione della Classe A Executive Next, che costa 600 euro in più rispetto alla Executive standard per un vantaggio cliente di 2.600 euro circa.

Punta sulla sportività e la sicurezza l’allestimento Sport Next, che comprende quanto già presente sull’ Executive, aggiungendo i fari a led High Performance con sistema di assistenza abbaglianti adattivi, oltre al pacchetto di assistenza alla guida con il Blind Spot Assist ed il sistema di anti-sbandamento. Completano l’offerta i retrovisori con dispositivo anti-abbagliamento automatico e gli specchietti ripiegabili elettricamente con luci di cortesia. La A Sport Next  per 900 euro consente un risparmio sempre pari a 2.600 euro. Per chi non si accontenta, la Classe A Premium Next aggiunge alla dotazione offerta dall’allestimento Sport le funzionalità del Comand Online, per gestire navigatore, telefono,  audio ed internet attraverso il display da 20,3 cm. Non passa certo inosservata la presenza del tetto elettrico Panorama, composto da una lastra scorrevole in vetro, nonché da un deflettore reticolato. L'allestimento Premium Next, viene a costare 1.900 euro invece di 4.250. Abbiamo avuto modo di provare da Roma a Firenze la A 180d in allestimento Sport , con cambio automatico a 7 rapporti, che viene proposta al prezzo di € 30.380.

Come va


Voto 8 Primo Contatto

Entrando nell’abitacolo troviamo la tipica qualità Mercedes aggiornata in chiave più sportiva. I sedili in ARTICO e stoffa sono regolabili manualmente e trovare la giusta posizione di guida è abbastanza agevpòe. Posizione di guida che risulta ottimale in fase di manovra, grazie ai anche all’efficacia dei sistemi di assistenza, considerando lo spessore pronunciato dei montanti posteriori. La Classe A 180 d è un’auto piacevole da guidare. Lo è in città, grazie alla sua agilità e compattezza, e ad una meccanica non troppo rigida che agevola l’assorbimento delle asperità stradali, anche se lo sterzo, che a me è piaciuto, può risultare un po’ duro per chi cerca il massimo confort anche nel contesto urbano.

La versione 180d è spinta dal motore diesel 1.5 litri da 109 CV e 260 Nm di coppia massima a 1750 giri, decisamente poco assetato per quel che riguarda i consumi ma un po’ morbido nell’erogazione quando si sale di giri. Piacevole da guidare lo è anche in autostrada, dove il dinamismo che viene fuori da una potenza assolutamente adeguata al peso (1425 kg), ispira una guida confortevole e fluida anche nei tratti extra urbani, andando un po’ in contrasto con il look sportivo dell’abitacolo. Ottimo il cambio automatico a doppia frizione 7G-DCT, molto rapido e fluido nell'innesto dei rapporti. Per quanto riguarda i prezzi, la versione d’accesso è la A 160 EXECUTIVE accessibile da 25.660 euro.

Scheda Tecnica Listino Mercedes Classe A Next by Blogo Motori on Scribd


  • shares
  • Mail