Come pulire i cerchi in lega dell’auto ossidati o incrostati

Come rimuovere correttamente lo sporco o l’ossido di alluminio dai cerchi in lega della vostra auto.

Una corretta pulizia dei cerchi in lega è fondamentale per prevenire i danni derivanti dalla corrosione. A volte pulirli solo con acqua e sapone, a volte, può essere sufficiente, ma per pulirli al meglio e renderli lucenti è d’obbligo utilizzare dei prodotti specifici per questo tipo di accessori.

Come pulire i cerchi in lega incrostati

Innanzitutto, aiutandosi con il classico tubo di gomma dotato di uno spruzzatore, bisogna rimuovere i residui della sporcizia dovuti alla polvere, al fango e all’usura delle pasticche dei freni. Subito dopo, con una spugna bagnata, si passa ad una eventuale rimozione dello sporco ancora presente, riducendo così al minimo le possibilità di rovinare, graffiandola, la superficie in lega dei cerchi.
Solo ora è possibile insaponare i cerchi sempre con la spugna, usando però un prodotto specifico senza componenti acidi che potrebbero rimuovere lo strato di lacca che protegge i cerchi in lega. Per raggiungere i punti più difficili ci si può aiutare con un vecchio spazzolino da denti. Risciacquare i cerchi usando sempre la manichetta dell’acqua insieme ad un panno in microfilma o ad una pelle di daino. Infine passare uno strato di cera protettiva sulla superficie dei cerchioni, si tratta di un prodotto apposito che va applicato almeno una volta ogni tre mesi.

Come pulire i cerchi in lega ossidati

Si tratta di un’operazione manuale che richiede una sana dose di pazienza perché è un procedimento che prevede diversi passaggi. In realtà, più che di pulizia parliamo di lucidatura, in quanto bisogna procurarsi della carta vetrata grana 1000, della carta abrasiva grana 2000 e della pasta abrasiva.

Togliere l’ossido di alluminio

Prima di tutto occorre lavare bene il cerchione, se possibile, l’ideale sarebbe smontare l’intera ruota, in alternativa potete sollevarla con il cric in dotazione fino a quando potete farla girare liberamente. A questo punto, continuando a tenere umido il cerchione con una spugna bagnata, potete iniziare a togliere l’ossido superficiale dall’alluminio del cerchio passando la carta vetrata a grana 1000.

Se avete alzato la ruota potete fermare la carta in un punto del cerchione e farla girare come se fosse un tornio, altrimenti dovete passarla a mano in maniera attenta e uniforme. Dopo la carta vetrata a grana 1000 è il momento di usare la carta abrasiva a grana 2000 per eliminare quei piccoli graffi che tendono ad opacizzare l’alluminio del cerchio. Sempre tenendo bagnato il cerchione ripetete l’operazione effettuata prima con la carta vetrata, lavorate in maniera uniforme, la carta abrasiva a grana 2000 non graffia, almeno che non ci andiate giù pesante.

La lucidatura

Ora è il momento di usare la pasta abrasiva e un panno di microfibra per rimuovere gli ultimi residui di sporco e di opaco regalando una nuova lucentezza all’alluminio. Prima di applicare la pasta abrasiva il cerchione deve essere ben asciutto, mettetene un po’ sul panno e strofinate in maniera uniforme, infine ripassate con il panno per eliminare la patina della pasta abrasiva in eccesso.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →