Audi Q7 4.2 TDI quattro

Audi presenta per il mercato italiano la Q7 V8 4.2 TDI, il SUV con motore Diesel più potente al mondo, disponibile da maggio a partire da 73.900 €.In attesa della “mostruosa” Q7 V12 6.0 TDI, ci si dovrà “accontentare” del motore V8 TDI da 4,2 litri di cilindrata, che eroga 240 kW di potenza (326

di Ruggeri


Audi presenta per il mercato italiano la Q7 V8 4.2 TDI, il SUV con motore Diesel più potente al mondo, disponibile da maggio a partire da 73.900 €.

In attesa della “mostruosa” Q7 V12 6.0 TDI, ci si dovrà “accontentare” del motore V8 TDI da 4,2 litri di cilindrata, che eroga 240 kW di potenza (326 CV) e sviluppa 760 Nm di coppia tra 1.800 e 2.500 giri. L’angolo tra le bancate è di 90 gradi, la distanza tra i cilindri di 90 millimetri e la lunghezza complessiva è di soli 520 millimetri; con una cilindrata di 4134 cm3, presenta sul lato del cambio un sistema di trasmissione a catena esente da manutenzione per i quattro alberi a camme e i gruppi ausiliari. Il basamento è in ghisa grafitica vermicolare con carbonio in forma lamellare. Il peso del motore è di 257 chilogrammi.

Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI

L’albero motore è fucinato in acciaio legato al cromo-molibdeno, i pistoni sono fusi in alluminio. Le valvole a gestione elettronica nel tratto di aspirazione imprimono all’aria aspirata la turbolenza desiderata in base alle condizioni di carico, mentre bilancieri a rullo a basso attrito azionano le 32 valvole. Il sistema d’iniezione Common Rail è dotato di iniettori piezoelettrici in linea, di piccole dimensioni e leggeri, caratterizzati dalla massima velocità e precisione di funzionamento. Permettono di eseguire fino a cinque fasi di alimentazione per ciclo con una pressione di 1600 bar. Due turbocompressori con geometria variabile delle turbine assicurano pienezza di coppia ai bassi regimi e una possente erogazione di potenza a regimi più elevati. Grandi intercooler abbassano la temperatura dell’aria compressa.

Tra 1800 e 2500 giri il 4.2 TDI scarica costantemente sull’albero motore la notevole coppia di 760 Nm. In qualsiasi fascia di regimi il guidatore ha sempre a disposizione una grande capacità di ripresa. A 3750 giri il V8 eroga una potenza
massima di 240 kW (326 CV). La Q7 4.2 TDI accelera da 0 a 100 km/h in soli 6,4 secondi e raggiunge la velocità massima di 236 km/h.

Lo schema di trasmissione: nella Audi Q7 4.2 TDI la trasmissione della coppia è affidata al cambio automatico tiptronic a sei rapporti (di serie). Il programma d’innesto dinamico DSP gestisce i cambi marcia valutando lo stile di guida del guidatore e le condizioni del fondo stradale. Un apposito programma sportivo favorisce un’andatura particolarmente dinamica. Il guidatore può intervenire attivamente agendo sulla leva selettrice oppure mediante i bilancieri al volante, disponibili come optional. Non è stato necessario modificare il tiptronic per abbinarlo a questo propulsore V8 Diesel, in quanto già tarato su valori di coppia molto elevati.

Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI

Come tutte le Audi Q7, anche la 4.2 TDI è dotata di differenziale centrale autobloccante con ripartizione asimmetrica e dinamica della coppia. In condizioni di marcia normali scarica il 40 per cento della coppia sull’asse anteriore e il 60 per cento su quello posteriore. Se necessario, in base alle condizioni di aderenza aumenta in modo variabile la ripartizione della forza sull’asse posteriore o anteriore. In caso di necessità è possibile trasmettere fino al 65 per cento della coppia sulle ruote anteriori e fino all’85 per cento su quelle posteriori.

Il telaio: il telaio completa il carattere dinamico della Audi Q7 4.2 TDI. Si dimostra all’altezza della situazione sia su fondi fortemente irregolari, sia sulle strade asfaltate Le sue caratteristiche vengono completate dall’adaptive air suspension, che viene fornito di serie. Questa combinazione di sospensioni pneumatiche e ammortizzatori a regolazione elettronica con stabilizzazione dinamica del rollio rappresenta una ottima sintesi di sportività ed elevato comfort di rotolamento. Il guidatore può scegliere fra tre diverse modalità dell’adaptive air suspension (“dynamic”, “comfort” e “automatic”) che vanno da un’impostazione sportivamente rigida a un’impostazione maggiormente orientata al comfort.

Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI

Allo stesso tempo il sistema consente di variare l’altezza dal suolo in quattro ulteriori livelli oltre a quello normale di 180 mm. Durante la marcia in autostrada, la carrozzeria si abbassa automaticamente a 165 mm quando si mantiene costante
per oltre 30 secondi una velocità minima di 120 km/h, mentre si abbassa ulteriormente a 150 mm dal suolo se si viaggia per oltre 20 secondi a una velocità superiore a 160 km/h. In questo modo aumenta la stabilità e diminuisce la resistenza aerodinamica: aumenta la velocità massima e si riducono i consumi. Sulle strade secondarie l’handling trae vantaggio dal sistema di stabilizzazione dinamica del rollio. Reagisce ai comandi dello sterzo e ai movimenti della carrozzeria e si oppone al rollio aumentando in modo mirato la forza ammortizzante.
In modalità offroad, utilizzabile fino a 100 km/h di velocità, la carrozzeria ha un’altezza dal suolo di 205 mm. Nella modalità “lift” (240 mm) e a basse andature la Audi Q7 è in grado di superare anche ostacoli di una certa entità. A vettura ferma, un tasto nel vano bagagli consente di abbassare la soglia di carico di 71 mm per facilitare le operazioni di carico. Il sistema “adaptive air suspension” svolge anche la funzione di regolazione di livello, in quanto mantiene costantemente il livello della carrozzeria a un’altezza ideale indipendentemente dal carico.

Considerando anche la modalità “offroad” e la modalità “lift”, sono cinque i livelli su cui il sistema permette di fissare l’altezza della carrozzeria. Con 205 mm di altezza dal suolo, la modalità “offroad” consente di superare anche i terreni più
irregolari. Per una maggiore comodità nelle operazioni di carico/scarico, la soglia del bagagliaio può essere abbassata di 71 mm. Anche lo schema alla base del telaio è molto articolato. Tutte le ruote hanno sospensioni indipendenti a quadrilateri; i componenti degli assi sono in gran parte in alluminio. Lo sterzo servotronic, con servosterzo variabile in funzione della
velocità e rapporto di trasmissione variabile, aumenta il feeling tra il guidatore e la strada.
Di serie la Audi Q7 4.2 TDI monta cerchi in lega da 18 pollici con pneumatici in formato 255/55. I quattro dischi freno sono autoventilanti e di grandi dimensioni: alle ruote anteriori hanno un diametro di 350 millimetri e alle ruote posteriori di
358 mm. Le pinze anteriori sono dotate di sei pistoncini che trasmettono la pressione frenante ai dischi. Anche questa è una soluzione mutuata dal settore delle auto sportive.

Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI

L’equipaggiamento: la Q7 4.2 TDI vanta un equipaggiamento di serie lussuoso e raffinato. Il pacchetto “Design pelle”, ad esempio, è disponibile a scelta con inserti in alluminio o in tre diversi tipi di legno e con rivestimenti dei sedili in pelle Cricket. I sedili anteriori sono dotati di riscaldamento elettrico. Computer di bordo, tempomat, volante multifunzione e il tanto apprezzato sistema MMI basic aumentano ulteriormente le comodità a bordo. Un dettaglio pratico è costituito dal portellone posteriore ad azionamento elettrico, con angolo di apertura programmabile a seconda delle esigenze.
Debutta, su questo modello, una nuova tecnologia: l’“Audi lane assist”. A partire da circa 65 km/h di velocità avvisa il guidatore mediante leggere vibrazioni dello sterzo se sta inavvertitamente abbandonando la propria corsia di
marcia. Se non è inserita la freccia, il guidatore viene avvisato poco prima di superare la linea di demarcazione della carreggiata. Ulteriori dispositivi HighTech provvedono ad aumentare il comfort e la sicurezza a bordo. L’“Audi parking system advanced” utilizza una videocamera posteriore. L’“Audi adaptive cruise control”, disponibile a richiesta, è un dispositivo di regolazione della velocità mediante radar con controllo automatico della distanza. E’ disponibile in combinazione con l’assistente di frenata “Audi braking guard”. L’“Audi side assist” sorveglia l’angolo morto mediante un radar e informa il conducente nel caso in cui una vettura retrostante rilevata dal radar renda
pericoloso effettuare il cambio di corsia.

La Audi Q7 4.2 TDI sarà presso i concessionari da maggio 2007. Il prezzo di base è di 73.900 Euro.

Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI
Audi Q7 V8 4.2 TDI

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →