BMW 320d GT: prova su strada

Com’è e come va la Gran Turismo con il 2.0 diesel da 190 cavalli.

Per alcuni tipi di auto la comodità è tutto. Proprio per questo BMW ha pensato di creare una cinque porte più grande, più pratica e più comoda, la Gran Turismo, un’auto capace di coniugare il look di una berlina con una praticità simile a quella di una wagon. Le varianti Gran Turismo sono presenti sia per la BMW Serie 3, sia per la BMW Serie 5: noi abbiamo provato la prima nella versione più interessante per il mercato italiano, la BMW 320d GT.

BMW 320d GT: Com’è

Più lunga e spaziosa rispetto alle normali BMW Serie 3, la GT ha introdotto in gamma un nuovo livello di spaziosità. Nei suoi 4.824 millimetri trovano spazio dei sedili comodi in un abitacolo spazioso e accogliente, ma anche un vano bagagli da prima della classe: 520 litri ampliabili fino a 1.600 litri abbatendo gli schienali dei sedili posteriori. Per capirne la praticità nell’uso quotidiano basti pensare che il suo bagagliaio risulta addirittura più capiente di quello della BMW Serie 3 Touring: la wagon può infatti contare su un vano posteriore da 495 litri.

Il design interno punta su materiali raffinati: pelle, inserti cromati e plastica laccata si integrano bene con lo stile generale dell’auto. Oltre a questo ergonomia è la parola d’ordine: tutto è studiato per essere facilmente accessibile. La plancia è ben strutturata, con tasti che non ci fanno distrarre durante la guida e diversi vani facilmente raggiungibili. Peccato per il volante multifunzione che, a nostro avviso, si potrebbe adattare meglio alla raffinatezza degli interni.

[rating title=”COMFORT” value=”8″ layout=”right”]La posizione di guida è comoda e ben regolabile; oltre a questo i sedili sono spaziosi, ben imbottiti e molto curati nelle finiture: le doppie cuciture danno la sensazione di esclusività e robustezza. Stessa storia per le sedute posteriori molto spaziose e comode: un dei punti forti della BMW Serie 3 GT. I passeggeri posteriori viaggiano comodi e anche i più alti non toccano il sedile anteriore con le ginocchia. A bordo c’è davvero tanto spazio grazie al passo allungato di 110 millimetri ed ai 200 millimetri in più di lunghezza rispetto alla sorella a quattro porte.

Per migliorare l’efficienza senza rovinare il piacere di guida la BMW 320d GT sfrutta le tecnologie del BMW EfficientDynamics. Selezionando la modalità di guida direttamente sul tunnel centrale si può scegliere se sfruttare al massimo le performance dell’auto oppure se viaggiare in massima efficienza. Nella modalità Eco Pro i settaggi dell’auto la rendono più efficiente: Air Curtain, Air Breather e lo spoiler posteriore migliorano l’aerodinamica mentre lo Start/Stop ed il Brake Energy Regeneration permettono di far consumare meno il propulsore.

Oltre a questo l’impianto di infotainment può sfruttare le Eco Pro Route, calcolando qual è la strada più efficiente da percorrere, così da arrivare a risparmiare fino al 20% dei carburante. Proprio il sistema multimediale dell’auto è connesso ad internet, il che consente di controllare tramite un’App l’apertura e la chiusura dell’auto oltre al riscaldamento. La BMW 320d GT propone anche diversi accessori in tema di sicurezza che spaziano dall’Head Up Display a colori al Lane Departure Warning fino ad arrivare all’Active Cruise Control con Stop& Go. Per la comodità nei parcheggiè anche presente il sistema Surround View che permette una visione totale di ciò che circonda l’auto durante i parcheggi, sempre che non si voglia sfruttare il parcheggiatore automatico BMW Park Assistant.

BMW 320d GT: Come va

Non appena ci si mette dietro al volante, la nuova BMW 320d GT ispira subito fiducia. L’abitacolo è accogliente e la seduta è alta: ben 81 millimetri in più rispetto al modello di derivazione. La visibilità è molto buona, più davanti che dietro, e, una volta in movimento, non si sentono affatto i 4 metri e 82 di lunghezza. Lo sterzo ha una buona regolazione, non risulta né troppo morbido né troppo contrastato e permette di guidare facilmente la Gran Turismo rendendola agile e semplice da controllare.

[rating title=”SU STRADA” value=”7.5″ layout=”right”]Quando si affrontano le curve in maniera aggressiva si vedono però i limiti della tenuta: la BMW Serie 3 GT non è una sportiva, ma un’auto pensata per affrontare lunghi viaggi nella massima comodità. Proprio per questo le sospensioni sono piuttosto morbide e rendono l’auto poco reattiva nei cambi di direzione. Ciò diventa però un beneficio sul pavè e sulle sconnessioni stradali. Anche a livello acustico si notano delle differenze rispetto alle normali BMW Serie 3: il rumore di rotolamento è quasi assente e si viaggia in silenzio anche ad alte velocità.

Trattandosi di un’auto che non fa della propria raison d’être la sportività, il 2.0 diesel 4 cilindri della 320d è un compagno davvero un ottimo compagno di viaggio. Questo motore a gasolio è in grado di erogre 190 cavalli a 4.000 giri al minuto ed una coppia massima di 400 Nm tra i 1.750 ed i 2.500 giri. Ad esso si abbina un cambio automatico Steptronic a otto rapporti collegato con le sole ruote posteriori: ciò permette alla BMW Serie 3 GT di passare da 0 a 100 chilometri orari in 7.7 secondi e di rggiungere una velocità massima di 226 chilometri all’ora.

[rating title=”MOTORE” value=”8″ layout=”left”]Anche senza spingere a fondo il quattro cilindri si può apprezzare un’erogazione corposa, piena fin dai bassi regimi e coinvolgente. L’otto marce fa molto bene il suo lavoro, mantenendo il motore in coppia e sfruttando al meglio tutta la spinta offerta dal turbodiesel tedesco. Proprio per questo motivo spesso, se non si ha uno stile di guida aggressivo, si viaggia a regimi molto bassi, attorno ai 2.000 giri, il che consente di ottenere consumi piuttosto bassi. Secondo i rilevamenti dichiarati dalla casa dell’Elica la BMW 320d GT è in grado di percorrere fino a 100 chilometri con 4.9 litri, nella guida di tutti i giorni la media risulta leggermente più alta, ma si riesce a stare senza problemi attorno ai 6 litri per 100 chilometri.

Se si cerca un’auto per viaggiare in totale tranquillità, stando comodi e avendo tanto spazio a bordo senza voler rinunciare al look di una berlina la BMW Serie 3 GT è dunque un’auto da tenere in considerazione. L’offerta di motori è molto ampia e trovare una versione adatta alle proprie esigenze non è affatto difficile, a patto di potersi permettere un’auto con un listino che spazia da 39 mila euro fino ad oltre 64 mila euro optional esclusi.

[progressbar title=”VOTO FINALE” percentage=”no” value=”8″]

Listino Prezzi BMW Serie 3 GT

Scheda Tecnica BMW 320d GT

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →