Alfa Romeo Giulia: è davvero così…!

Finalmente possiamo dirlo: bentornata Alfa Romeo.

Alfa Romeo Giulia – La Giulia sa farti emozionare, ti coinvolge quando la guidi ma anche quando la guardi: il Biscione, quello vero, è tornato in grande stile ed è a caccia di tedesche. Il primo contatto con la berlina è stato altamente adrenalinico: l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio ha trasformato “una giornata uggiosa”, per dirla alla Battisti, in una giornata “solare”. Proprio la pioggia ha fatto emergere la granitica stabilità offerta dal suo telaio. 510 cv del V6 biturbo non sono un problema, anzi: la Giulia Quadrifoglio si è lasciata domare, come fanno i cavalli di razza. La trazione posteriore risulta estremamente efficace anche sull’asfalto bagnato e non appena si affonda il piede destro sull’acceleratore si viene fiondati in avanti con la giusta cattiveria ed una colonna sonora di sottofondo coinvolgente e grintosa.

Il sei cilindri ruggisce forte ma ma non ha un sound eccessivo: all’interno dell’abitacolo il suono è ovattato, si sente in maniera marcata ma non è mai fastidioso, anzi. Più si spinge e più l’auto invita ad andare forte: il Cuore Sportivo c’è. Già alle prime curve è emersa la precisione dello sterzo e dell’asse anteriore. L’aderenza non manca praticamente mai se si guida fluidamente: la Giulia segue millimetricamente le manovre del guidatore. In ingresso si percepisce il bilanciamento neutro dell’auto, così come a centro curva. Quando si accelera in uscita la Giulia spinge in maniera corposa fin dai bassi regimi.

[rating title=”VOTO” value=”9″ value_title=”Primo Contatto” layout=”left”]La coppia del 2,9 litri impressiona ad ogni andatura, basta aprire bruscamente il gas per scatenare il retrotreno e divertirsi di traverso. I controlli non sono mai un problema grazie ad uno sterzo particolarmente diretto, preciso e veloce. Di altissimo livello anche l’assetto, sportivo ma non eccessivamente rigido: un ottimo compromesso per chi vuole guidare l’auto su strada ma divertirsi anche in pista. Considerazione che si può riproporre anche parlando della posizione di guida. Il sedile sportivo in fibra di carbonio è inaspettatamente comodo e confortevole. La seduta unisce la contenitività dei sedili profilati con un comfort insolito per auto così spinte.

La posizione di guida è facilmente configurabile: la seduta è rasoterra come si addice a una vera sportiva e lo sterzo si regola in altezza e profondità con grande escursione. Oltre ad essere comoda la nuova Giulia è decisamente spaziosa: sia davanti sia dietro si ha tanto spazio per gambe e testa ma anche in larghezza. Pure il bagagliaio ha una buona volumetria ma a causa del design l’accesso non è agevole. Continuando a parlare degli interni non si può non evidenziare la qualità dei materiali e dell’assemblaggio: tutte le plastiche sono da vera premium e solo nei punti meno accessibili si trovano materiali poco piacevoli al tatto. Anche l’infotainment è di buon livello, anche se il controller rotativo non da un senso di grande solidità.

L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è un’auto estremamente sportiva che si lascia guidare facilmente anche ad alte velocità facendo divertire senza però risultare inutilizzabile nella vita di tutti i giorni. Per chi non ha a disposizione i 79 mila euro necessari per i 510 cavalli della Quadrifoglio ci sono le versioni diesel della Giulia, con prezzi a partire da 35.500 euro. Anche nel caso delle 2.2 MultiJet da 150 e 180 cavalli la guida è coinvolgente e piacevole: non per niente le Alfa Romeo Giulia “normali” derivano direttamente dalla Quadrifoglio. Gli Skunks di Alfa Romeo, i tecnici che hanno lavorato per anni in segreto a Modena, hanno iniziato a sviluppare la berlina partendo dalla versione più sportiva, utilizzando lo stesso identico telaio anche per tutto il resto della gamma. A cambiare sono solo alcune tarature e delle componenti di dettaglio, ma non per questo bisogna pensare ad un’auto “sacrificata” rispetto alla Quadrifoglio.

L’Alfa Romeo Giulia diesel si lascia guidare piacevolmente in ogni situazione: la grande stabilità permette di divertirsi in totale sicurezza. Anche in questo caso la Giulia sa far divertire grazie ad uno sterzo piacevolmente diretto capace di manovre precise. Anche l’assetto è ben tarato e, pur presentando un po’ di rollio in curva, dona all’Alfa Romeo Giulia un handling piacevolmente sportivo. Ci siamo divertiti a guidare tutte le versioni, apprezzando particolarmente quelle a gasolio per via delle buone prestazioni ma soprattutto per come si lasciano guidare. Alfa Romeo è tornata, finalmente con un’auto degna del Cuore Sportivo del Biscione d’un tempo.

Alfa Romeo Giulia: listino prezzi e scheda tecnica

Alfa Romeo Giulia: Listino Prezzi

Alfa Romeo Giulia: Scheda Tecnica

Alfa Romeo Giulia: test drive live

Alfa Romeo Giulia - è arrivato il momento di provarla su strada!

12.00 Finalmente l'abbiamo provata! Siamo appena scesi dalla nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, la super berlina da 510 cavalli del Biscione. Le prime impressioni sono decisamente positive: è un'auto molto veloce, il motore è rapido a rispondere alle sollecitazioni, pieno fin dai bassi regimi e decisamente corposo. La Giulia si lascia guidare con molta facilità sia nel misto, sia nei tratti più veloci, mostrando grande stabilità anche sul bagnato. Lo sterzo è molto diretto, preciso e trasmette bene le sensazioni al guidatore. Ottimo anche il cambio con innesti molto ravvicinati ed un feeling meccanico vecchia scuola. Continuate a seguirci, tra pochissimo proveremo anche le versioni diesel dell'Alfa Romeo Giulia.

Primo giro in pista con la Giulia Quadrifoglio... Il 2.9 V6 bi-turbo da 510 cv "si sente". Non ci credete? Guardate il video qui sopra!

09.30 Tra pochi istanti saliremo a bordo della nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio per il primo giro lanciato in pista.

8.30 am - Ci siamo svegliati di buon'ora stamattina e siamo già a Balocco. L'unica nota stonata è il tempo, è grigio e su tutti noi incombe aria di pioggia. Il clima è comunque euforico, le auto sono già schierate e pronte per la prova. Dobbiamo pazientare ancora fino alle 9, quando inizierà la conferenza stampa e poi... sarà finalmente arrivato il momento che aspettavamo.

21:30 - Durante la serata di presentazione della nuova Alfa Romeo Giulia abbiamo parlato con gli Skunks, gli ingegneri che hanno progettato e fatto nascere la nuova berlina italiana. Proprio gli uomini del Biscione ci hanno raccontato come la nuova Alfa Giulia abbia un baricentro particolarmente basso, proponendo un peso piuttosto ridotto per il segmento.

Lo sterzo è di tipo elettrico su tutte le versioni e propone una rapportatura piuttosto diretta e sportiva. Fondamentale è stato anche lo studio dell'aerodinamica: l'Alfa Romeo Giulia propone un Cx di 0.25 che scende fino a 0.23 nel caso della versione Eco. La Quadrifoglio ha invece un Cx di 0.31-0.32. Per quanto riguarda la futura evoluzione della gamma presto dovrebbero arrivare nuove versioni, probabilmente anche a trazione integrale.

Alfa Romeo Giulia: la presentazione Live

Alfa Romeo Giulia - Aspettavamo questo giorno ormai da anni: domani, martedì 10 maggio 2016, ci metteremo al volante dell'Alfa Romeo Giulia. Questa sera la Casa del Biscione ha organizzato una cena di presentazione della vettura, ufficializzando alcune informazioni in anteprima e mettendo in mostra la nuova Alfa Romeo Giulia e la supersportiva Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio.

Per ora gli uomini del Biscione hanno confermato che i primi esemplari dell'Alfa Romeo Giulia verranno consegnati all'inizio di giugno, con i clienti che possono ordinare una vettura ormai da una settimana: gli ordini sono stati aperti il 3 maggio 2016.

Come già messo in evidenza dai listini ufficiali dell'Alfa Romeo Giulia, che si propone con prezzi a partire da 35.500 euro, tutti i modelli disporranno di serie di svariate dotazioni tra cui sistemi di sicurezza attiva, cerchi in lega da 16 pollici, l'infotainment Alfa Connect ed il climatizzatore.

Domani mattina finalmente proveremo l'Alfa Romeo Giulia. Continuate a seguirci, vi terremo aggiornati con una prova su strada Live.

Alfa Romeo Giulia: foto e caratteristiche

Alfa Romeo Giulia - Cinque versioni benzina e diesel con potenze da 150 a 280 cavalli: ecco la nuova berlina del Biscione

Alfa Romeo Giulia - Al Salone di Ginevra hanno finalmente debuttato le versioni benzina e diesel della berlina. Gli uomini del Biscione hanno tolto i veli alla nuova Alfa Romeo Giulia svelandone in parte le caratteristiche tecniche. I motori inizialmente saranno quattro ma presto si aggiungerà un nuovo diesel top di gamma. L'Alfa Romeo Giulia utilizzerà le due nuove unità 2.0 benzina e 2.2 diesel che saranno declinate rispettivamente in due e tre varianti potenza.

L'Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel si proporrà così sui mercati internazionali nelle versioni da 150 o 180 cavalli ma successivamente alla fase di lancio arriverà una variante ancor più prestazionale da 210 cavalli. Si tratta del primo motore diesel della storia Alfa totalmente realizzato in alluminio: la tecnologia MultiJet II permetterà consumi contenuti abbinati a performance elevate.

La nuova Alfa Romeo Giulia 2.2 MultiJet da 150 cavalli, espressi a 4.000 giri, dispone di 380 Nm di coppia a 1.500 giri al minuto. La più potente versione da 180 cavalli, in questo caso espressi a 3.750 giri, ha invece una coppia massima di 450 Nm a 1.750 giri al minuto. In entrambi i casi sono disponibili un cambio manuale a sei rapporti oppure un automatico a otto marce.

L'Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo viene invece proposta nelle due versioni da 200 o 280 cavalli. La prima eroga la propria potenza massima a 5.000 giri e dispone di 330 Nm ad un regime di 1.750 giri al minuto. Anche in questo caso il motore è totalmente costruito in alluminio ed utilizza un sistema di sovralimentazione 2 in 1 con iniezione diretta: soluzioni scelte per migliorare la risposta dell'acceleratore ma anche i consumi.

Tra le tecnologie della nuova Alfa Giulia si segnala il debutto in anteprima mondiale sul segmento D del sistema elettromeccanico che unisce il servofreno con il controllo di stabilità. Ad esso si abbinano i sistemi di sicurezza anti tamponamento Forward Collision Warning con Autonomous Emergency Brake. All'interno dell'abitacolo è disponibile un impianto di infotainment con schermo da 8.8 pollici e sarà abbinabile al Pack Lusso con pellami di prestigio e finiture in legno. Il Pack Sport per Alfa Romeo Giulia Super prevede invece un volante sportivo, inserti in alluminio e fanali allo Xenon.

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →