Opel Adam S: prova su strada

Opel Adam S - 150 cavalli e grinta da vendere per la compatta sportiva di Opel.


Opel Adam S – S come sportività, una caratteristica che di certo non manca alla compatta più frizzante di Opel. La Opel Adam S è infatti una citycar che nasconde un’indole aggressiva capace di far divertire chiunque. I suoi 150 cavalli la rendono scattante, corposa e reattiva, mentre un assetto sportivo abbinato a cerchi in lega da 18 pollici enfatizza l’handling permettendo una guida veloce e divertente anche sui tragitti più tortuosi. I prezzi partono da 18.800 euro: di certo non poco per un’auto di questo segmento, ma i listini si rivelano perfettamente in linea con le concorrenti altrettanto sportive.

Opel Adam S: com’è


In 3.7 metri si nascondono due sedili Recaro a guscio, un motore potente e tante componenti senza compromessi: l’obiettivo è la sportività. La Opel Adam S utilizza infatti un assetto sportivo ribassato, un servosterzo dalla taratura specifica, un cambio sei marce con rapporti modificati ed un impianto frenante derivato da quello della sorella maggiore Opel Corsa OPC. Grazie a queste caratteristiche la compatta risulta frizzante e sportiva, ma bisogna anche fare i conti con la scomodità nell’utilizzo di tutti i giorni. I sedili Recaro sono molto rigidi, soprattutto a livello dello schienale e non lasciano molto spazio alle gambe dei passeggeri posteriori. Anche lo spazio per i bagagli non è molto grande, solo 170 litri, e la praticità non è il punto forte di questa vettura.

Comfort 6
Se si vuole avere un’auto che da guidare sembra un go-kart però bisogna accettarne tutti i pro ed i contro, scendendo a compromessi per quanto riguarda l’abitabilità ed il comfort. Le finiture sono tuttavia di ottimo livello, così come i materiali utilizzati, fatta eccezione per alcuni particolari. Un esempio è la striscia adesiva in rilievo sulla plancia: sarebbe stato meglio non metterla. Un altro punto a sfavore della Opel Adam S è il sistema di infotainment IntelliLink che risulta disponibile solo a richiesta. La grafica non è di buona qualità, l’integrazione con le App del proprio smartphone costringe a scegliere applicazioni di scarso livello, soprattutto per la navigazione, e la praticità d’utilizzo non è il suo forte.

Bisogna dunque concentrarsi sul lato prestazionale della vettura, vero punto di forza della Opel Adam S. Sotto al suo cofano è infatti presente un 1.4 EcoTec Turbo in grado di erogare ben 150 cavalli tra i 5.000 ed i 5.500 giri disponendo di 220 Nm di coppia massima tra i 3.000 ed i 4.500 giri al minuto. Questo, abbinato ad un peso in ordine di marcia di 1.178 chilogrammi, si traduce in prestazioni elevate che coinvolgono il guidatore anche alle andature più rilassate. La Opel Adam S scatta da 0 a 100 chilometri orari in 8.5 secondi e si spinge fino ad una velocità massima di 210 chilometri all’ora. E a dire il vero non si rivela neanche eccessiva nei consumi: durante i nostri rilevamenti abbiamo percorso, in media, più di 12 chilometri con un litro sfruttando però la sportività del motore.

Opel Adam S: come va

Basta sedersi nei sedili sportivi Recaro per capire di che pasta è fatta. Proprio i sedili, molto avvolgenti, invogliano a sfruttare al massimo l’aderenza in curva della vettura che, visto il granitico assetto, non lascia a desiderare. L’Opel Adam S è ben piantata a terra e segue la traiettoria senza particolari sbavature. L’unico neo è lo sterzo che non si rivela molto preciso né progressivo pur essendo piuttosto diretto, costringendo il guidatore a continue correzioni. Ciò però non scompone minimamente l’auto che risulta molto stabile anche ad andature sostenute. Il posteriore non è nemmeno troppo leggero e segue bene l’avantreno senza scomporsi eccessivamente.

Su Strada 8.5
Per questo motivo la Adam S si lascia guidare facilmente sia da mani esperte, sia da chi è alle prime armi. Proprio per i guidatori meno esperti l’elettronica è disinseribile ma controlla ogni manovra ed agisce in caso di pericolo. Ciò però non limita la guidabilità: gli interventi non sono troppo invasivi e l’auto lascia un buon margine di divertimento alla guida. Certo mettere a terra tutta la potenza su fondi scivolosi non è impresa facile, ma la trazione su asfalto asciutto è molto buona anche se in alcune curve si sente la mancanza di un differenziale autobloccante per l’asse anteriore.

Motore 8
Proprio la potenza è una delle cose che non mancano sulla Opel Adam S. 150 cavalli e 220 Nm sono i biglietti da visita di questa compatta che propone un 1.4 Turbo abbinato ad un cambio manuale a sei marce con rapporti specifici. Il cambio risulta un po’ rumoroso ma non è molto sportivo né coinvolgente: facile da utilizzare e piacevole negli innesti, si abbina ad una frizione d’impronta sportiva e dunque piuttosto dura da azionare. A lungo andare nel traffico ciò diventa fastidioso ma grazie alla corposità, anche ai bassi regimi, del quattro cilindri, spesso si può evitare di cambiare sfruttando l’elasticità del 1.4. Le marce con cui ci si diverte di più sono indubbiamente la seconda e la terza: la Opel Adam S è un fulmine nel misto stretto rivelandosi estremamente divertente. Il sound non è molto coinvolgente e, pur essendo piacevole nei momenti di guida sportiva, stanca presto e si rivela quasi fastidioso nella guida di tutti i giorni.

Non serve andare troppo veloce per apprezzarne la guidabilità: l’assetto rigido trasmette tutto. Ciò dal punto di vista della sportività è un bene, ma si ripercuote sulla fruibilità quotidiana. Ogni sconnessione si percepisce distintamente nell’abitacolo e se la strada non è perfettamente liscia il comfort non è minimamente paragonabile a quello delle altre motorizzazioni della Opel Adam. Se quello che si cerca è però pura sportività questo non sarà un problema di cui preoccuparsi.

Voto Finale
7.5

  • shares
  • Mail