Rinspeed Ethos

La vera novità si trova però dietro l’abitacolo: qui viene ricavata la postazione nella quale sistemare un drone.

Rinspeed non smentisce la propria vocazione di società ad alto contenuto d’innovazione ed annuncia quest’oggi le principali caratteristiche dell’automobile a cui toglierà i veli durante il CES di Las Vegas (6-9 gennaio), rassegna dedicata al comparto della tecnologia e laboratorio globale in cui mostrare soluzioni di rottura nell’ambito – fra gli altri – della mobilità. La vettura si chiama Ʃtos ed affronta il tema della guida autonoma.

I tecnici dell’azienda tornano così a domandarsi come potrà essere l’interno di un’automobile driverless, riprendendo alcune soluzioni viste sul prototipo XchangE: la Ʃtos prevede un abitacolo nel quale il volante può ripiegarsi ed affondare nella plancia, liberando spazio supplementare per due monitor curvi. Questi si avvicinano ai passeggeri anteriori e migliorano così la fruizione di contenuti multimediali. L’impianto infotelematico è di marca Harman e va considerato un assistente personale, in quanto rileva determinate abitudini del conducente e le soddisfa in maniera autonoma.

Fin qui le novità non appaiono così rivoluzionarie o inaspettate. L’effetto wow viene comunque garantito dall’integrazione fra la vettura ed un drone: questo atterra sulla superficie ricavata dietro il lunotto e permette – così recita la nota stampa – di girare un video mentre si percorre una strada indimenticabile, oppure consegnare un mazzo di fiori per l’amata. Rinspeed non ha per il momento diffuso informazioni di natura tecnica, ad eccezione di un brevissimo riferimento alla piattaforma ibrida. E’ la prima volta che l’azienda espone al di fuori della Svizzera.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: