Meglio le auto di ieri o quelle di oggi?

Fiat 128

"Non ci sono più le auto di una volta"... torna la querrelle antichi contro moderni in una prova su strada di Ruoteclassiche, segnalata da Repubblica.it, nella quale vengono messe a confronto alcune auto di oggi con vetture più o meno analoghe nei listini del passato.

In casa Fiat, sono state paragonate l'attuale Panda 1.2 e la 128 1.1 del 1969, in realtà concorrente per cilindrata, ma per il marketing dell'epoca corrispondente grosso modo all'attuale Stilo, nonché uno dei modelli meglio riusciti e più moderni del periodo. La 128 vince in accelerazione (0/100 km/h in 14,3 sec anziché 16,6) e perde di poco nei consumi (6,8 litri/100 km contro 5,2), a patto che la Panda - già più pesante di circa 90 kg - non sia ulteriormente gravata da accessori...

Passando alla Mini, curiosamente l'Innocenti Mini Cooper del 1972 ha spazi d'arresto inferiori a quelli dell'attuale Cooper by BMW. Tra le Alfa Romeo, la Giulia Super 1.6 del 1965 (in realtà di segmento corrispondente alla 156/159) ha potenza inferiore di soli 12,6 cv rispetto all'attuale 147, è più lenta nello 0/100 km/h di soli 0,7 secondi ed ha un abitacolo dalle dimensioni pressocché corrispondenti, se non più ampio - tra l'altro non era neppure il più grande dell'epoca... La 147, però, frena meglio: lo spazio di arresto è inferiore del 25%, grazie anche all'ABS.

Conclusione della rivista: le auto moderne hanno sicuramente delle qualità che quelle del passato non avevano, soprattutto in termini di sicurezza passiva, di comfort, di emissioni inquinanti, di manutenzione generale e resistenza alla ruggine, ecc. Però, andando ad analizzare ogni singolo aspetto, e soprattutto la parte puramente "stradale" - ad esempio, prestazioni, frenata, consumi - non sempre le auto moderne risultano superiori, contrariamente alle aspettative. Voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail
97 commenti Aggiorna
Ordina: