Rubrica Amarcord: Ford Scorpio – Incompresa o Incomprensibile ?

Recensione sulla Ford Scorpio


Prosegue la Rubrica nella Rubrica, attraverso la quale vi parliamo di alcuni modelli sfortunati. Figli di progetti bizzarri oppure semplicemente usciti nel momento sbagliato. Attraverso il nostro racconto e le immagini cercheremo di fare chiarezza sulla vettura. Così, anche i più giovani potranno partecipare al secondo step: rispondere alla domanda di Autoblog.it.: Automobile “incompresa” o “incomprensibile”?

Oggi ci spostiamo in casa Ford per parlarvi della Scorpio. Questa vettura incomincia ad essere prodotta nel 1985 presso lo stabilimento di Colonia. E’ offerta al pubblico in tre allestimenti -CL, GL e Ghia- e sei differenti motorizzazioni, a partire dai due propulsori a quattro cilindri da 1800 cc (90 cavalli) e 2000 cc (da 100, 105, 115 e 120 cavalli). Ci sono poi due V6 a 12 valvole, da 2400 cc e 2792 cc, e un V6 Cosworth a 24 valvole da 2900 cc.

A completare la gamma ci pensa la versione diesel con il suo 2498 cc aspirato da 69 cavalli. Bisogna precisare però che quest’ultimo era commercializzato solamente su alcuni mercati. Esteticamente parlando, il particolare design è caratterizzato da linee morbide e smussate che favoriscono l’aerodinamicità del veicolo.

Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio

L’impostazione meccanica, invece, è la stessa utilizzata dalla Ford Sierra ovvero: trazione posteriore, retrotreno a ruote indipendenti, trasmissione manuale e impianto frenante di tipo misto. La Scorpio ha avuto anche un importante ruolo legato ai sistemi di sicurezza per le automobili. E’ stata, infatti, la prima vettura europea ad essere equipaggiata con il sistema ABS.

Nel 1992, in seguito a un leggero lifting, arrivano nuovi fanali assieme al cruscotto e al cofano motore ridisegnati. Due anni più tardi, invece, viene presentata la seconda serie. Il look risulta rinnovato e ammodernato mentre le soluzioni tecniche-meccaniche rimangono le stesse adottate per il modello precedente.

Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio

Esteticamente ora l’auto ha assunto un forte “gusto americano” tanto nel frontale –dove spiccano una grande calandra cromata e fari tondeggianti dalle dimensioni generose- quanto nelle fiancate e nella coda. Quanto detto vale sia per la versione a tre volumi sia per la versione Station Wagon.

La Scorpio oltre ad avere un aspetto esteriore che non convince a pieno la gente accusa anche dei problemi d’affidabilità meccanica. Così, nel 1998 dopo 13 anni di carriera la Casa decide di cessare la sua produzione, anche se in realtà continuerà ad essere costruita e venduta ancora per un altro anno.

Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio

A voi la parola:

Per una maggiore chiarezza, vi riportiamo il significato attribuito ai due termini.

Incompresa: auto nel complesso positiva, che magari utilizza scelte innovative per l’epoca, ma non apprezzata dal pubblico: anticipo sui tempi, concorrenza agguerrita o semplicemente prezzo troppo alto. Visto l’insuccesso commerciale è destinata ad uscire di produzione in breve tempo.

Incomprensibile: anche sforzandosi non si riesce proprio a capire il senso di questa vettura, che si può considerare un progetto completamente sbagliato.

Non siete d’accordo con il risultato del sondaggio ed avete vostre fotografie con la Ford Scorpio?

Inviatele a suggerimenti@autoblog.it con un breve testo raccontandoci la vostra esperienza!

Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio
Ford Scorpio

Ultime notizie su Ford

Ford viene fondata nel 1903 da un imprenditore a cui questo titolo va sicuramente stretto. Henry Ford non ha solo rivoluzionato l’automobile e l’industria dell’automobil [...]

Tutto su Ford →