Mercedes SL 63 AMG

Mercedes SL 63 AMG

Prime immagini e dati tecnici ufficiali per la nuova Mercedes SL 63 AMG: l’ultima generazione della roadster della Stella, la R231, si presenta in una veste completamente rinnovata, all’insegna delle prestazioni e dell’efficienza. Due dati su tutti per capire il valore del mezzo in questione: il consumo scende del 30% rispetto al passato, mentre il peso complessivo scende di ben 125 kg rispetto alla precedente versione. Sotto al cofano scalpita il poderoso V8 5.5 biturbo capace di erogare da 537 CV (564 col pacchetto Performance), accoppiato al cambio 7 marce SPEEDSHIFT MCT AMG. La scocca della nuova SL, interamente in alluminio, poggia su un assetto sportivo AMG ulteriormente perfezionato, basato sull’Active Body Control (ABC). Ci sono a che un nuovo sterzo parametrico sportivo AMG e freni in materiale composito AMG ad alte prestazioni.

Come da tradizione, la cura AMG riservata alla SL porta in dote un’estetica molto personale che comprende lo spoiler anteriore con le grandi aperture per l’aria di raffreddamento, le luci diurne a LED specifiche AMG e l’elemento trasversale inferiore con superficie cromata color argento. Esclusiva anche la mascherina del radiatore con doppia lamella, caratterizzata dalla superficie cromata color argento. Lateralmente spiccano i fascioni sottoporta ed il logo «V8 biturbo», posizionato in corrispondenza delle feritoie immediatamente dietro al passaruota anteriore. Completano il quadro lo spoiler AMG, i due doppi terminali cromati dell’impianto di scarico sportivo e la grembialatura posteriore con inserto nello stesso colore della carrozzeria.

Gli interni della SL 63 AMG sono ispirati alla sportivissima SLS AMG: le quattro bocchette di ventilazione richiamano i propulsori di un jet, mentre la leva del cambio automatico E-SELECT e la DRIVE UNIT AMG hanno uno stile estremamente caratteristico. Fanno parte della dotazione di serie anche i sedili sportivi AMG in pelle Nappa monocolore o bicolore con targhette AMG sugli schienali. Non mancano inserti AMG in carbonio, soglie d’ingresso AMG illuminate, luci soffuse ed un elegante orologio analogico by IWC. Anche la sesta generazione di SL ha il tetto rigido ripiegabile elettroidraulico che scompare all’interno del bagagliaio in appena 20 secondi. Il tetto è ora disponibile in tre varianti: verniciato, in vetro o in versione tetto rigido ripiegabile Panorama con MAGIC SKY CONTROL, con cui è possibile regolare il grado di trasparenza mediante un semplice pulsante. La nuova Mercedes-Benz SL 63 AMG verrà lanciata sul mercato nel maggio 2012. I prezzi in Germania, partiranno da €157,675; la "Edition 1" costerà invece €189,269.50, mentre per l'AMG Performance package saranno necessari €4280.

Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG

Motore: il V8 è disponibile in due livelli di potenza

Mercedes SL 63 AMG

Per la prima volta nella sua storia, SL 63 AMG è disponibile in due power-step: la versione più tranquilla del motore M157 V8 5.5 eroga 537 CV di potenza massima e sviluppa 800 Nm di coppia motrice. Tuttavia, in combinazione con il Performance Package AMG, il picco sale a 564 CV, mentre la coppia motrice lievita a 900 Nm. La differenza tecnica risiede esclusivamente nell’aumento della pressione di esercizio della compressione da 1 a 1,3 bar. Il risultato sono prestazioni elevatissime: l’accelerazione da 0 a 100 km/h è coperta rispettivamente in 4,3 e 4,2 secondi. Lo 0-200 km/h viene raggiunto in 12,9 o 12,6 secondi, mentre la velocità massima, limitata elettronicamente, è di 250 km/h; che aumenta a 300 km/h , sempre limitati dall’elettronica, con il Performance Package AMG. I consumi dichiarati nel ciclo combinato sono pari a 9,9 litri/100 km per entrambi i livelli di potenza: una diminuzione di 4,2 litri rispetto al modello precedente, pari al 30% in meno. Le emissioni di CO2 sono pari a 231 g/km.

Impressionanti i dati relativi alle curve di coppia motrice: nella versione da 800 Nm il propulsore garantisce ben 670 Nm a 1500 rpm e già a 2000 si raggiunge il picco di coppia che rimane costante fino ai 4500. Nella variante da 564 CV invece a 2000 giri al minuto l’albero di trasmissione subisce la forza di 875 Nm. E i 900 Nm rimangono costanti dai 2250 ai 3750. L’impianto di scarico sportivo AMG, ottimizzato nel peso e dotato di due terminali di scarico doppi cromati, si fa carico di dare voce alle sonorità decise del motore.

Oltre all’iniezione diretta di benzina a getto guidato, il propulsore M157 adotta un basamento interamente in alluminio con sovralimentazione mediante 2 turbocompressori, intercooler, quattro valvole per cilindro con regolazione degli alberi a camme e funzione ECO start/stop. Quest’ultimo limita concretamente il consumo, insieme a dispositivi come l’accumulatore dell’energia frenante e la pompa dell’olio con funzionamento engine-demand. Gli iniettori sono posizionati sullo stesso piano delle candele e delle valvole, rispetto a cui presentano una posizione centrale. L’efficienza degli iniettori piezoelettrici (pressione di immissione compresa fra i 100 e i 200 bar) equipaggiati dall’auto permette una polverizzazione del carburante ed una miscelazione con l’aria ottimale. Nonostante il carico tecnologico, il peso del nuovo V8 della è limitato ad appena 204 kg (a secco).

Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG

Telaio in alluminio e carbonio

Mercedes SL 63 AMG

La nuova SL 63 AMG è interamente realizzata in alluminio: ciò permette di limitare il peso, con enormi benefici sulla guidabilità, su consumi ed emissioni inquinanti. Il nuovo chassis permette da solo un risparmio di ben 110 chilogrammi, una migliore rigidità torsionale, che si traduce in maggiore sicurezza e comfort di marcia. Nei montanti anteriori sono integrati tubi d’acciaio ad alta resistenza, mentre per la protezione dietro il serbatoio viene in parte utilizzato il magnesio, ancora più leggero. Presenti anche due roll-bar ad attivazione automatica in caso di ribaltamento del mezzo.

Contribuisce a ridurre ulteriormente il peso il cofano bagagliaio: per la prima volta in una vettura di grande serie, il suo profilo interno è realizzato in materiale composito leggero in carbonio. Il componente fabbricato con questo materiale viene incollato con il guscio esterno in materiale plastico. Il risultato sono 5 chilogrammi in meno rispetto ad un cofano bagagliaio convenzionale. Complessivamente la nuova SL 63 AMG pesa 1.845 chilogrammi a norma CE : ben 125 chilogrammi in meno rispetto al modello precedente.

Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG

Handling: assetto sportivo AMG, cambio sportivo a 7 marce e freni AMG ad alte prestazioni

Mercedes SL 63 AMG

I fusi a snodo e i bracci elastici dell’asse anteriore a quattro bracci, nonché quasi tutti i componenti di guida delle ruote dell’asse posteriore a bracci multipli sono in alluminio. La nuova SL 63 AMG è dotata dell‘assetto sportivo AMG basato sull’ultima evoluzione dell’Active Body Control: mediante esso è possibile regolare rollio e molleggio garantito dalle sospensioni con settaggi orientati al comfort o alla sportività. Ai fini di una maggiore agilità e per garantire velocità in curva più sostenute, la SL 63 AMG ha una maggiore campanatura negativa su tutte le ruote ed un’ elastocinematica completamente rielaborata.

Lo sterzo elettromeccanico parametrico sportivo AMG è ora dotato di un rapporto di trasmissione costante più diretto e di una servoassistenza variabile e regolata in funzione dell’impostazione dell’assetto. Il sistema di controllo della stabilità è dotato di 3 livelli di assistenza, fra cui la “SPORT Handling” per i guidatori più vivaci. A richiesta e in abbinamento all’AMG Performance Studio sono disponibili il differenziale autobloccante posteriore AMG e l’assetto Performance AMG.

La trasmissione è affidata al cambio sportivo a 7 marce SPEEDSHIFT MCT AMG, dotato dei programmi di marcia Controlled Efficiency (“C”), Sport (”S”), Sport plus (“S+”) e Manuale (“M”). Nella modalità “C“ la funzione ECO start/stop è sempre attiva mentre i cambi marcia sono all’insegna del comfort. Le partenze avvengono generalmente in seconda per una migliore rotondità. Nelle altre modalità "S", “S+” e "M" le reazioni di motore e cambio sono molto più dinamiche ed è disattivata la funzione start/stop. il cambio presenta anche la funzione di “doppietta automatica” nel passaggio ad una marcia inferiore e la funzione “RACE START” per partenze al fulmicotone.

A tenere a bada tutta questa potenza ci pensano i nuovi freni AMG in materiale composito, dotati di dischi da 390 x 36 mm all’avantreno con pinze fisse a sei pistoncini e dischi integrali da 360 x 26 millimetri al retrotreno con pinze flottanti ad un pistoncino. Il freno di parcheggio elettrico è di serie. A richiesta sono disponibili in combinazione con l’AMG Performance Studio pinze freno rosse che identificano subito il Performance Package AMG ed i freni ceramici compositi ad alte prestazioni. La SL 63 AMG monta di serie cerchi in lega AMG a cinque doppie razze in grigio titanio e con finitura a specchio nonché pneumatici anteriori 255/35 R 19 e posteriori 285/30 R 19. Consentono una riduzione delle masse non sospese i cerchi fucinati AMG a razze dell’AMG Performance Studio con pneumatici anteriori 255/35 R 19 e posteriori 285/30 R 20, disponibili anche in nero opaco con bordo tornito a specchio.

Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG

AMG Performance Studio: la gamma accessori per chi cerca la sportività

Mercedes SL 63 AMG

Per chi volesse dare una caratterizzazione ancora più sportiva alla propria SL 63 AMG, Mercedes mette a disposizione della sua clientela il Performance Package AMG che, oltre a comprendere lo step più potente del motore V8 M157 ed il differenziale autobloccante AMG sull’asse posteriore, include anche lo spoilerino AMG in vero carbonio, pinze freno rosse, volante Performance AMG in pelle Nappa/Dinamica.

A richiesta anche cerchi in lega AMG fucinati (anche in nero opaco, con bordo tornito a specchio), assetto Performance AMG, freni ceramici in materiale composito, pacchetto carbonio AMG per gli esterni (listello trasversale sullo spoiler anteriore, retrovisori esterni e spoilerino in vero carbonio), Performance Media AMG con funzione telemetrica (disponibile da settembre 2012) e volante Performance AMG in pelle Nappa/Dinamica.

Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG

Edition 1: una serie speciale per celebrare l’arrivo della nuova generazione

Mercedes SL 63 AMG

In occasione del lancio della nuova SL 63 AMG, la AMG offre anche il modello speciale «Edition 1». La “Edition 1” vanta una ricca gamma di dotazioni. Di seguito sono riportati i principali equipaggiamenti di serie: riscaldamento per la zona della testa AIRSCARF, cerchi in lega AMG fucinati in nero opaco, con bordo tornito a specchio, Performance Package AMG, pelle Exclusive designo rosso Roadster o bianco intenso con cuciture di contrasto, cielo in pelle nero designo, Sound System Surround harman/kardon® Logic 7®,tetto rigido ripiegabile Panorama MAGIC SKY CONTROL.

In esclusiva per la «Edition 1» è disponibile la vernice speciale argento cristallo magno designo e, in combinazione con la pelle Exclusive rosso Roadster designo, le cuciture rosse di contrasto su volante, cielo e plancia. Completano il quadro degli allestimenti i tappetini in velluto designo con bordi in pelle rosso Roadster designo.

Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG
Mercedes SL 63 AMG

Design: una costante evoluzione fra eleganza e dinamismo delle forme

Mercedes SL 63 AMG

Le linee della prima SL R129 Amg degli anni '90 erano eleganti, raffinate e moderne, facendo subito innamorare tutti gli appassionati di auto della Roadster tedesca. La potenza e la sportività passavano in secondo piano rispetto alle soluzioni stilistiche adottate dall'estetica dell'auto che, seguendo gli stilemi del design Mercedes di quegli anni, apriva un nuovo corso stilistico dal punto di vista delle cabriolet.

Nel 2001 con la presentazione dell'SL R230 tutto cambiò radicalmente: le linee rette che caratterizzavano l'SL vennero sostituite da particolari sinuosi che rendevano la linea dell'auto più morbida ma allo stesso tempo seducente ed elegante. La nuova estetica, derivata da modelli come Classe C e Classe E, rendeva l'SL sportiva e filante con particolari muscolosi e nervature che donavano all'auto un aspetto estremamente raffinato. Con il restyling del 2008 parte dell'estetica dell'auto fu cambiata con nuovi fari anteriori caratterizzati da linee tese che staccavano con la tradizione del modello, dando all'SL un look più in linea con la produzione del marchio di quegli anni.

La nuova SL R231 ha mantenuto le proporzioni della R230, diversamente da quanto successo nel passaggio dalla precedente versione, aggiornando lo stile dell'auto con alcuni particolari moderni. Il frontale più alto e meno bombato integra due fanali dall'aspetto cattivo e grintoso, così come il posteriore che, pur mantenendo alcune linee guida prese dal precedente modello, è stato aggiornato con tratti che ne accentuano la sportività. La fiancata, filante ma muscolosa, accentua le prese d'aria, storiche per il modello, con delle nervature che proseguono su tutta la lunghezza dell'auto, generando volumi che accentuano il look accattivante della roadster.

Storia di una Roadster di successo

Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling

Mercedes produsse per la prima volta una SL con il marchio AMG nel 1993. Il primo motore montato sulla variante sportiva della roadster di Stoccarda fu un V8 6 litri derivato dal motore montato sull'SL500. Il nuovo propulsore AMG sviluppava 381 CV e portava l'SL60 AMG da 0 a 100 in 5.6 secondi con una velocità massima di 250 km/h autolimitati.

Successivamente fu introdotta una variante su base V12 chiamata SL70 con una potenza di 496 CV generata da un motore da 7.1 litri e la tiratura fu limitata a sole 150 unità. Nel 1999 la casa di Stoccarda introdusse un restyling dell'SL AMG con la prima SL55 AMG che montava un V8 da 5.4 litri da 354 CV, seguita poi dall'SL73 che, con il suo V12 da 7.3 litri, erogava una potenza massima di 525 CV: proprio questo motore, aggiornato e rivisto, equipaggia la Pagani Zonda.

Nel 2001, con l'avvento della nuova SL R230, Mercedes introdusse il V8 55 AMG Kompressor da 476 CV sull'SL. Successivamente, ricalcando quanto fatto sul precedente modello, i tecnici di Affalterbach crearono l'SL65 AMG: spinta dal V12 Biturbo dell'SL600 rivisto da AMG l'auto erogava 612 CV ed una spaventosa coppia di 1000 Nm.

Con il restyling dell'SL i frazionamenti non sono cambiati ma i motori sono stati proposti in nuovi power step. Il 55 restyling erogava ben 517 CV mentre il V12 65 toccava quota 612 CV. Complessivamente furono vendute ben 21.500 SL55 AMG facendo diventare la Roadster il modello AMG più venduto di sempre. Nell'ultimo restyling dell'r230 venne introdotto il V8 63 da 525 cavalli in sostituzione del 55 AMG Kompressor. Il nuovo motore da 525 CV garantiva minori consumi ed un'erogazione più fluida e meno brutale vendendo in 3 anni quasi 5.000 esemplari.

Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling
Mercedes SL AMG R129, R230 ed R230 restyling

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: