In autostrada a 270 km/h di media? Nove mesi di carcere e dieci anni senza patente

Il conducente di una Mercedes dovrà pagare anche 12.000 euro. Non solo guidava alla velocità media di 270 km/h, ma la sua auto era pure sprovvista di assicurazione.

e40_highway

Un magistrato belga ha inflitto una severissima condanna ad un automobilista fermato qualche tempo fa al volante di una Mercedes, colpevole di aver mantenuto la velocità media di 270 km/h lungo un tratto dell’autostrada E40. Dell’incredibile vicenda parla il sito Nieuwsblad. Il delinquente è stato fermato nei pressi di Wetteren, nella Fiandre, paese attraversato dalla E40 (la più lunga autostrada d’Europa). Le telecamere per il controllo della velocità hanno stabilito che l’uomo si era spinto fino a 300 km/h, mantenendo una velocità media nell’ordine dei 270 km/h.

Il sito non rivela ulteriori dettagli in merito a tale bravata; ci è quindi impossibile conoscere il giorno ed il tratto di strada nella quale è stata portata a compimento. Il magistrato Peter D'Hondt ha condannato l’uomo a scontare nove mesi in prigione, a rimanere senza patente per dieci anni ed ha pagare una multa di 12.000 euro. La sanzione è resa ancor più aspra da un particolare non secondario: la Mercedes-AMG – non è precisato il modello – era sprovvista di assicurazione.

La sanzione è commisurata alla gravità del reato, ma è di molto inferiore al salasso inflitto ad un imprenditore finlandese: nelle isole Åland (Finlandia) l’importo di una multa è calcolato in funzione del reddito, quindi bastano 27 km/h d’eccedenza per vedersi elevare una multa da 95.000 euro! L’imprenditore può tuttavia consolarsi leggendo quanto accaduto nel 2010 al proprietario di una Mercedes SLS AMG. L’appassionato è stato pizzicato in Svizzera alla velocità di 290 km/h, ben 170 km/h in più del limite previsto. La polizia locale è intervenuta sequestrando il mezzo, comminando inoltre una multa da ben 1 milione di euro.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: