Skoda Octavia RS Wagon: Prova su strada

Può una comoda e spaziosa familiare essere una vera sportiva divertente da guidare? Scopritelo nella nostra prova su strada della Skoda Octavia RS Wagon.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:31:"Scheda Tecnica Skoda Octavia RS";i:3;s:48:"Skoda Octavia: listino prezzi di berlina e wagon";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:8508:"

Skoda Octavia RS Wagon: Prova su strada

Essere è meglio che apparire. La Skoda Octavia RS è un’auto veloce ed estremamente divertente da guidare pur non ostentando la propria sportività con un’estetica troppo aggressiva. La segmento D ceca presenta infatti un look sobrio, discreto e capace di non dare eccessivamente nell’occhio. La vera anima della vettura si nasconde però sotto alla carrozzeria, con un potente motore da 220 cavalli ed una configurazione particolarmente sportiva per quanto riguarda telaio, assetto e sterzo. La Skoda Octavia RS vanta così prestazioni da vera sportiva, con un’accelerazione da 0 a 100 chilometri orari coperta in 6.8 secondi ed una velocità di punta di 248 chilometri all’ora.

Una macchina pensata per il vero piacere di guida, senza però scordare la comodità e lo spazio a bordo per la famiglia. La Skoda Octavia RS Wagon che abbiamo avuto modo di provare era equipaggiata con il 2.0 TSI a benzina da 220 cavalli abbinato al cambio automatico a doppia frizione DSG, proposta in Italia con un prezzo di partenza di 30.270 euro contro i 28.600 della variante con cambio manuale. per chi è alla ricerca di buone prestazioni combinate con bassi costi di gestione Skoda propone anche una meno potente variante a gasolio, con il 2.0 TDI da 184 cavalli che costa 450 euro in più della versione a benzina.

Skoda Octavia RS com’è e come va

Skoda Octavia RS Wagon: Prova su strada

Mettiamo subito le cose in chiaro: la Skoda Octavia RS è un’auto creata per gli amanti della guida sportiva. Ciò non si traduce però in prestazioni estreme: il 2.0 TSI è un buon motore ma non risulta troppo potente per poterselo godere su strada, con il guidatore che può sfruttarlo appieno divertendosi. Il guidatore ha infatti a disposizione 220 cavalli tra i 4.500 ed i 6.200 giri, con una coppia massimadi 350 Nm espressa con continuità tra i 1.500 ed i 4.400 giri. Analizzando le curve di coppia e potenza si può capire come questo motore abbia un’erogazione fluida e lineare, con picchi piatti che consentono di sfruttare il quattro cilindri sovralimentato in ogni situazione. La coppia parte da molto in basso e consente buone accelerazioni con l’EA888, stesso motore utilizzato anche da altre sportive del gruppo Volkswagen, come la Volkswagen Golf R, che spinge bene ad andatura media, ma si addormenta un po’ agli alti regimi. Poco male però, basta utilizzare correttamente il cambio a doppia frizione per sfruttare appieno tutte le prestazioni del quattro in linea. Il DSG presenta una taratura specifica che rende il cambio reattivo in accelerazione ma, in alcune situazioni, un po’ pigro nelle scalate.

Skoda dichiara un consumo medio nel ciclo misto pari a 6.4 litri ogni 100 chilometri ma ad ogni curva la tentazione di affondare il pedale destro è quasi incontenibile. Noi ad esempio non siamo riusciti a stare al di sotto dei 9 litri per 100 chilometri, sfruttando però tutto l’arco d’erogazione del motore e provando fino in fondo la sportività di questa vettura. Il suono del 2.0 litri non è particolarmente coinvolgente ma con il Performance Sound Generator in modalità sport si viene proiettati in un altro mondo. Il rumore generato da un generatore di impulsi elettromagnetico installato davanti al parabrezza rende ancor più coinvolgenti le accelerazioni, facendo suonare il quattro cilindri in linea come se fosse un boxer turbo vecchia scuola. Il sistema produce vibrazioni acustiche che vengono trasmesse attraverso la carrozzeria ed il parabrezza: sul nostro esemplare, sfruttando a lungo la modalità sport abbiamo però notato alcune leggere, ma fastidiose, vibrazioni delle plastiche della plancia nelle fasi di carico medio: un piccolo difetto di un sistema che però si rivela davvero molto coinvolgente.

La Skoda Octavia RS spinge infatti il guidatore a divertirsi: il particolare setup di telaio e assetto rende l’auto reattiva, molto stabile ma anche comoda, mentre lo sterzo, estremamente preciso nella modalità sportiva, rende divertente ogni curva. La tenuta dell’asse anteriore è ottima, merito di un’architettura che prevede un asse anteriore di tipo McPherson con bracci trasversali inferiori a triangolo e barra stabilizzatrice, ma anche grazie agli angoli delle sospensioni ben studiati, con una taratura dell’assetto davvero notevole. Nonostante le asperità dell’asfalto vengano isolate in maniera eccellente, la Skoda Octavia RS si dimostra estremamente sincera ed il guidatore può percepire con grande facilità il comportamento delle ruote anteriori. Il servosterzo elettromeccanico consente di avere diverse grazie al Performance Mode Selector che permette, tra le altre cose, di tarare anche la risposta del motore e del cambio. Parte della precisione di guida, e della granitica stabilità dell’asse anteriore, è dovuta anche al differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS. Questo sistema elettronico agisce infatti in curva frenando la ruota interna e permettendo una traiettoria più stretta, con minore sottosterzo in accelerazione. La Skoda Octavia RS presenta infatti pochissimo sottosterzo grazie ad un asse anteriore estremamente preciso e stabile, ormai una caratteristica piuttosto difficile da trovare.

Oltre ad una guidabilità così sportiva e divertente la Skoda Octavia RS presenta anche un’ottima abitabilità ed una configurazione che la rende adatta alla vita di tutti i giorni. La familiare si caratterizza infatti per la presenza di cinque posti, con un’ottima abitabilità posteriore se si viaggia in quattro, ed un bagagliaio capace di una volumetria minima di 590 litri, che può aumentare fino a 1.580 litri abbattendo gli schienali dei sedili posteriori. Tutto questo in un’auto lunga 4.685 millimetri, alta 1.449 e larga 1.814 millimetri, quindi non troppo difficile da parcheggiare anche grazie ai precisi sensori di parcheggio ed alla comoda videocamera di retromarcia. I clienti possono anche optare, se queste dotazioni non bastassero, anche per l’Automatic Parking Assistant che svolge la funzione di assistenza automatica al parcheggio. Accessori che completano un allestimento particolarmente ricco che prevede, oltre alle varie dotazioni sportive, anche tanta tecnologia e sicurezza. Un esempio è il cruise control adattivo, ma anche l’Intelligent Light Assistant che aziona o spegne gli abbaglianti a seconda delle condizioni stradali e di traffico, oppure il Front Assistant che frena automaticamente in caso di rischio collisione a bassa velocità o ancora il sistema di mantenimento della corsia di marcia o il riconoscimento della stanchezza del guidatore.

Tutte caratteristiche che però potrebbero far immaginare una vettura complessa ed asettica vista tutta la tecnologia che la caratterizza. Nulla di più sbagliato. La Skoda Octavia RS è una delle poche vetture sul mercato in grado di combinare una guida veramente sportiva, piacevole ed estremamente divertente con una vera fruibilità quotidiana con cinque posti e tanto spazio per i bagagli senza scordarsi completamente del comfort di marcia. Un’auto "vecchia scuola" sotto alcuni punti di vista, che si fa apprezzare per davvero da chi la guida, creando un rapporto intenso che nei tratti di guida sportiva fa dimenticare tutta la tecnologia di bordo, donando sensazioni di guida pura grazie ad un assetto, e ad un asse anteriore, particolarmente ben riuscito.




";i:2;s:2542:"

Scheda Tecnica Skoda Octavia RS

Motore
motorizzazione benzina con turbocompressore, in linea, sistema di raffreddamento ad acqua, sistema di iniezione diretta, doppio albero a camme in testa (2xOHC), trasversale anteriore
Numero di cilindri 4
Cilindrata (cc) 1.984
Alesaggio x corsa (mm) 82,5 x 92,8
Potenza max (kW/CV a giri/min.) 162/4.500–6.200
Coppia massima (Nm a giri/min.) 350/2.500–4.400
Rapporto di compressione 9,6:1
Alimentazione iniezione combinata (diretta e indiretta) con gestione elettronica
Lubrificazione a circolazione forzata, con filtro olio a portata totale
Carburante benzina senza piombo, min. ottani 95

Prestazioni
Velocità massima (km/h) 245
Accelerazione 0/100 km (s) 6,9

Consumi
- ciclo urbano (l/100km) 8,1
- ciclo extraurbano (l/100 km) 5,4
- combinato (l/100 km) 6,4
- emissioni CO (g/km) 149
Euro 6

Masse
Massa a vuoto (kg) 1.445
Carico utile effettivo (kg) 542
Massa complessiva (kg) 1.912
Carico massimo rimorchiabile frenante/non frenante pendenza salita 8%
1.800/720
Carico massimo rimorchiabile frenato/non frenato pendenza salita 12%
1.600/720

Carrozzeria
Tipo 5 porte, 5 posti, 2 volumi
Coefficiente di resistenza aerodinamica Cx0.298

Dimensioni
Lunghezza/larghezza/altezza (mm) 4.685/1.814/1.449
Passo 2.680
Carreggiata anteriore/posteriore (mm) 1.535/1.506
Larghezza gomiti anteriore/posteriore (mm) 1.454/1.449
Volume vano bagagli (l)
- con sedili posteriori verticali 590
- con sedili posteriori ribaltati 1.580
Capacità serbatoio carburante (l) 50

Telaio
Asse anteriore tipo McPherson con bracci trasversali inferiori a triangolo e barra
stabilizzatrice
Asse posteriore multi-link, con un braccio longitudinale e tre trasversali,
con barra stabilizzatrice
Impianto freni idraulico a doppio circuito con ripartizione diagonale e servofreno
con dispositivo Dual Rate
Anteriori a disco autoventilanti con pinza flottante ad un cilindretto
Posteriori a disco
Freno di stazionamento manuale, ad azione meccanica sulle ruote posteriori
Sterzo a cremagliera con servosterzo elettromeccanico
Cerchi
7,5J x 17”
Pneumatici 225/45 R17
Diametro di sterzata (m) 11,13

Trasmissione
Trazione anteriore
Frizione due frizioni coassiali a dischi multipli in bagno d’olio, con azionamento elettroidraulico
Cambio automatico DSG a 6 marce con modalità manuale tipo tiptronic

";i:3;s:193:"

Skoda Octavia: listino prezzi di berlina e wagon

";}}

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: