I pneumatici usati vengono utilizzati per costruire ciabatte e sandali

I pneumatici usati possono 'riciclarsi' in oggetti di uso comune: in Africa si trasformano in ciabatte, in Svezia in materiale per pavimentazioni e negli Stati Uniti in catrame per le autostrade. Ne parla la BBC.

riciclo_pneumatici_ciabatte

Ogni anno vengono mandati in discarica 1.5 miliardi di pneumatici. Non tutti però cessano la rispettiva esistenza e finiscono al macero, ma una percentuale è riutilizzata per svariati scopi ed attività. La BBC ha pubblicato un articolo per spiegare i risvolti e le dinamiche nel riciclo dei pneumatici, settore che vale ormai milioni di dollari e che alimenta numerose start up.

Leggi anche: i nuovi pneumatici Michelin più si usurano e più migliorano

Scopriamo pertanto che un’azienda kenyota li riutilizza per costruire ciabatte in gomma dal prezzo contenuto (2/5 dollari), idea ripresa anche da un’azienda statunitense: la Detroit Treads ha di recente assunto studenti della University of Michigan affinché si prendano cura dei 35.000 pneumatici smaltiti nella Motor City, che vengono trasformati in ciabatte da 25 dollari. I sandali e le ciabatte vendute in Kenya sono particolarmente apprezzate, dal momento che durano 10 volte più a lungo rispetto alle ciabatte realizzate con plastiche di qualità inferiore. Per tale motivo sono soprannominate dai locali thousand-milers.

La svedese Apokalyps Labotek trita i vecchi pneumatici e mescola il risultato con plastica riciclata, così da formare un materiale che può essere steso e può dar origine al pavimento di casa. Le attività di riciclo coinvolgono anche società impegnate direttamente nel settore automobilistico. Nel tardo 2012 la compagnia di autonoleggio Hertz e la statunitense Liberty Tire Recycling hanno firmato un accordo di collaborazione, con cui gestire i 160.000 pneumatici che Hertz smaltisce ogni anno. Il partner se ne assume la responsabilità e li utilizza per ricavare un materiale destinato ai campetti da basket, ai parchi pubblici ed anche alle autostrade.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: