Ford Focus ST: con il restyling debutta anche il 2.0 TDCi da 185 CV

Ford aggiorna la sua media ad alte prestazioni ed introduce il 2.0 TDCi da 185 CV, che si affianca al 2.0 Ecoboost da 250 CV. Cambia poi la sezione anteriore, oltre ad alcuni componenti legati alla parte telaistica.

Ford Focus ST restyling

La Ford Focus ST riceve quei contenuti estetici già disponibili per le varianti ‘lisce’ e debutta al Goodwood Festival of Speed (27-29 giugno) in versione parzialmente rinnovata, uniformandosi così al più recente motivo stilistico. Il restyling non è comunque la novità di maggior spessore: l’Ovale Blu ha infatti raddoppiato l’offerta motori, affiancando al 2.0 benzina un pari cilindrata a gasolio. E’ il 2.0 TDCi, a turbina singola, potenziato fino a raggiungere valori di notevole spessore: eroga 185 CV (a 3.500 giri/minuto) e 400 Nm (fra 2.000 e 2.750 giri/minuto). Così motorizzata la media Ford accelera da 0 a 100 km/h in 8.1 secondi, raggiunge la velocità massima di 217 km/h ed impiega 9.7 secondi per coprire il passaggio 80-120 km/h in sesta marcia, espressione di un motore sì tirato ma non privo di fluidità: la spaziatura delle sei marce incide, ma il dato è inferiore di 2.2 secondi rispetto al valore della versione da 150 CV.

Il 2.0 a gasolio consuma 4.4 litri ogni 100 chilometri e produce 114 g/km di CO2. La Focus ST è poi disponibile con il 2.0 turbo benzina, appartenente alla famiglia EcoBoost, per cui vengono dichiarati 250 CV e 360 Nm. I valori prestazioni sono ancor più marcati rispetto alla variante diesel, a partire dallo 0-100 km/h (6.5 secondi) e finendo con la velocità massima (247 km/h). Non altrettanto si può dire dei consumi, che si attestano a 6.8 l/100 km (per 158 g/km di CO2). Entrambi i motori offrono di serie il cambio manuale a 6 rapporti ed il sistema Start&Stop. La segmento C dell’Ovale introduce poi nuove molle anteriori ed ammortizzatori dal settaggio più sportivo, mentre il servosterzo elettrico ed il torque vectoring vengono entrambi ricalibrati. Viene poi lanciato il sistema Electronic Transitional Stability, che aiuta a mantenere la traiettoria ottimale durante i cambia di traiettoria a velocità sostenuta.

LE MODIFICHE DESTINATE ALLA FOCUS 'LISCIA'

A livello stilistico cambiano invece i fanali anteriori (più sottili), il paraurti ed il cofano motore, vengono aggiunte le colorazioni grigio Stealth e blu Deep Impact – si aggiungono ai Tangerine Scream, Frozen White, Panther Black e Race Red – ed i cerchi in lega da 18 pollici sono di nuovo disegno. Nell’abitacolo si segnalano il volante dalla metà inferiore tagliata, una console centrale parzialmente ridisegnata e soprattutto l’impianto multimediale Ford SYNC 2, abbinato ad uno schermo tattile da 8 pollici e capace di gestire la navigazione, il telefono cellulare, il sistema audio e la climatizzazione. Completano l'equipaggiamento le Adaptive Front Lighting, il Cross Traffic Alert e l’Active City Stop. La rinnovata Ford Focus ST sarà ordinabile dall’autunno 2014 e resta sempre declinata nelle varianti due volumi e station wagon.

  • shares
  • Mail