DR rileva le attività Fiat di Termini Imerese

La molisana DR l’ha spuntata nella gara per aggiudicarsi la fabbrica ex-Fiat di Termini Imerese


Alla fine ce l’ha fatta la DR: le attività di produzione automobilistica della fabbrica siciliana di Termini Imerese passeranno da Fiat al piccolo costruttore molisano del tenace Massimo Di Risio. La decisione definitiva, come riportato dal Sole24Ore, è stata presa nella riunione odierna tra il Ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani, il presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo e l’ad di Invitalia Domenico Arcuri, curatore della transizione.

DR, che ha battuto la concorrenza della De Tomaso di Rossignolo, gestirà lo stabilimento insieme a Lima Group (azienda attiva nel settore elettromedicale e nella produzione di protesi sanitarie) e Biogen (realtà che opera nel settore energetico e delle biomasse). I tre soggetti, indipendentemente l’uno dall’altro manterranno dunque in vita il sito produttivo, garantendo lavoro per 1500 dipendenti.

Le aziende coinvolte nel “salvataggio” di Termini, investiranno 341 milioni di euro nel suo sviluppo, 67 dei quali provenienti da agevolazioni pubbliche. Accanto alle realtà maggiori, l’impianto siciliano ospiterà anche le attività di Medstudios (produzione tv) e Newcoop (logistica per la grande distribuzione). Il loro investimento complessivo sarà di circa 20 milioni, e il numero di dipendenti ammonterà ad un totale di circa 150.

(Ringraziamo il nostro lettore “Salvadordll” per la segnalazione)

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →