Abarth 695 Biposto: la compatta estrema in video

L'Abarth 695 Biposto si mostra in un nuovo video ufficiale: ecco il filmato e le immagini dell'Abarth stradale più veloce di sempre.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:63:"Abarth 695 biposto: è la più veloce Abarth stradale di sempre";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:2174:"

Abarth ha rilasciato un filmato ufficiale dedicato alla nuova Abarth 695 Biposto, l'Abarth stradale più veloce della storia. Proprio così: nonostante la configurazione davvero estrema, l'Abarth 695 Biposto è una vettura omologata per l'utilizzo su strada. I tecnici dello Scorpione hanno infatti portato all'estremo ogni particolare della vettura, alleggerendola tramite l'eliminazione di tutti i particolari superflui e donandole alcuni aggiornamenti tecnici derivati direttamente dal mondo delle corse.

CLICCA QUI PER TUTTE LE IMMAGINI DELLA ABARTH 695 BIPOSTO

L'Abarth 695 Biposto arriva così a pesare solo 997 chilogrammi dimostrandosi al vertice della porpria categoria con un rapporto peso potenza di 5.2 chilogrammi per cavallo. Questo grazie all'iniezione di potenza del 1.4 T-Jet che, su questo particolare allestimento, arriva ad erogare la bellezza di 190 cavalli. Il cambio è a innesti frontali e si abbina ad un differenziale anteriore autobloccante. Oltre a queste modifiche, l'Abarth 695 Biposto monta due sedili Abarth Corsa firmati Sabelt abbinati a cinture a quattro punti, perfette per mantenere stabile il corpo anche nei track day più impegnativi.

A completare l'allestimento, oltre al particolare kit estetico, anche un nuovo scarico Akrapovic, un assetto regolabile, un nuovo intercooler maggiorato ed un data logger digitale per tenere sempre sotto controllo le prestazioni dell'auto. L'aumento delle performance, con la piccola dello Scorpione che si rivela in grado di scattare da 0 a 100 chilometri orari in soli 5.9 secondi e di toccare una velocità massima di 230 chilometri all'ora, ha richiesto anche un aggiornamento dell'impianto frenante, con l'installazione di nuovi freni Brembo.

Testo a cura di Mirco Magni


";i:2;s:6565:"

Abarth 695 biposto: è la più veloce Abarth stradale di sempre



Dopo 50 anni ritorna il mito della Abarth 695: con un motore 1.4 T-jet da 190 CV e 997 Kg di peso, la Abarth ‘695 biposto’ è la migliore della sua categoria per rapporto peso/potenza (5,2 kg/CV) e per accelerazione da 0 a 100 km/h (soli 5,9 secondi). E' la reinterpretazione stradale della vettura Abarth 695 Assetto Corse impiegata sui più famosi circuiti da gara europei: la prima vettura stradale al mondo, attuale e di categoria, equipaggiata con cambio a innesti frontali con comando ad H.

Abarth 695 biposto

A Ginevra ha debuttato la nuova Abarth 695: 190 CV, erogati dal noto 1.4 T-jet, e 997Kg di peso garantiscono alla ‘695 biposto’ il miglior rapporto peso/potenza (5,2 kg/CV) e la miglior accelerazione (da 0 a 100 Km/h in 5,9 secondi e 230 km/h di velocità massima) della categoria. Nasce così l’Abarth stradale più veloce mai costruita. Abarth 695 biposto non è una Limited Edition, ma rappresenta un distillato di vera sportività, volutamente essenziale: sono infatti presenti un cambio ad innesti frontali (dog ring) - per la prima volta su una vettura stradale, attuale e di categoria - e i cristalli anteriori fissi con sportelli scorrevoli in policarbonato. Ma a sottolinearne la cattiveria del modello ci sono anche l’intercooler frontale, il sistema scarico Akrapovic, ammortizzatori regolabili Extreme Shox, data logger digitale MXL , sedili Abarth Corsa by Sabelt con cintura 4 punti, sistema frenante Brembo, cerchi OZ da 18 pollici alleggeriti e il rollbar posteriore in titanio di Poggipolini e filtro dell’aria BMC.

Abarth 695 biposto

Per limare peso sono stati eliminati componenti come sedili posteriori, fari allo xenon, fendinebbia, climatizzatore, finestrini elettrici e impianto radio, per garantire le migliori prestazioni possibili. È la prima volta in assoluto che, su una vettura 'street legal', attuale e di categoria, viene proposto un cambio a innesti frontali (dog ring) con comandi e differenziale autobloccante a dischi e frizioni di derivazione racing. L'interfaccia con il pilota è una vera e propria opera d'arte: una torretta interamente realizzata in alluminio con selezione delle marce ad H, realizzata con la competenza nell'ambito di cambi per vetture racing di Bacci Romano, adatta ai guidatori più esperti e proposta in alternativa al cambio manuale a 5 rapporti. Curata la sicurezza: sono di serie ABS, ESP e TTC, differenziale autobloccante a dischi e frizioni, sistema frenante Brembo di derivazione Racing, con dischi anteriori flottanti, ventilati e forati (305X28mm) con pinze monolitiche a quattro pistoncini (4X38mm). Inoltre, la vettura è dotata di ammortizzatori con regolazione in altezza e idraulica Extreme Shox. Completano l’ispirazione racing i cristalli anteriori fissi con sportelli scorrevoli in policarbonato e, abbinati a pneumatici 215/35 R18, i cerchi da 18 pollici alleggeriti by OZ. Presente anche il ‘data logger’ MXL by AIM Sport.

Abarth 695 biposto

La vettura si distingue inoltre per i paraurti anteriore e posteriore, minigonne, passaruota e spoiler – più pronunciati, ‘muscolosi’ e arricchiti con inserti in carbonio (Realizzati da Zender). La carrozzeria è caratterizzata da un inedito colore Grigio Performance a effetto materico. Il cofano ha un design specifico a due ‘gobbe’, ispirato alla classica 124 Abarth, ed è realizzato in alluminio. Calotte specchi e ricoprimento dei montanti sono in carbonio: è una peculiarità realizzata con la collaborazione dello storico partner Adler. Il carbonio unisce stilisticamente gli esterni agli interni, caratterizzati da inserti fascia plancia, pannelli anteriori e posteriori, piatti come nelle vetture racing, ricoprimento tunnel centrale e freno a mano realizzati con questo prestigioso materiale.

Abarth 695 biposto

All’interno lo spirito racing della ‘695 biposto’ è incarnato dal rollbar posteriore in titanio di Poggipolini. Il vano posteriore – privo dei sedili - è caratterizzato da un rivestimento in materiale tecnico che, come la carrozzeria, richiama colore e matericità dell’asfalto. Inoltre, al rollbar sono agganciate una rete ‘anti intrusione’, per trattenimento dei bagagli, e le cinture a quattro punti, entrambe dal sapore Racing e realizzata da Sabelt. Sempre Sabelt firma i sedili in dotazione: sono gli ‘Abarth Corsa by Sabelt’ con guscio in carbonio, abbinati a un rivestimento in alcantara elettrosaldata e pelle color titanio, con finiture e colori inediti per una vettura della casa dello Scorpione. Gli stessi colori caratterizzano il volante. Infine, maniglia tiraporta e retina portaoggetti arricchiscono il pannello porta anteriore e completano l’allestimento interno accentuandone l’ispirazione corsaiola.

Abarth 695 biposto

Non mancano le possibilità di personalizzazione: Il kit “124 Speciale” raggruppa tutti i componenti in materiali ‘resistenti e leggeri’ caratterizzanti l’esterno della vettura: cofano in alluminio con design specifico, lenti coprimozzo e colonnetta ruota, tappi di acqua, olio e carburante in titanio. Con il kit “Carbonio” è possibile dare alla 695 biposto il look di una supercar di categoria superiore: si arricchiscono, infatti, di carbonio calotte specchio e rivestimento montanti per gli esterni, fascia plancia, pannello porte anteriore e specchiatura posteriore per quanto riguarda gli interni. Il kit “Pista” con accessori derivati direttamente dal mondo delle corse, come il ‘data logger’ digitale, la cintura di sicurezza a quattro punti agganciata sui sedili con guscio in carbonio. Equipaggiamento tecnico in dotazione? Tuta, scarpe, guanti e casco da vero pilota Abarth, personalizzabili con le iniziali del proprietario.

";}}

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: