Aston Martin DB9: la V12 in video

Un'icona britannica in video: ecco l'Aston Martin DB9, una delle dodici cilindri più famose del mercato.

L'Aston Martin DB9 è una delle vetture più apprezzate dell'attuale gamma del costruttore inglese di lussuose sportive. Il concetto alla base di Aston Martin non riguarda infatti unicamente il piacere di guida o le pure performance: a Gaydon l'auto perfetta è veloce, bella, comoda e lussuosa. L'Aston Martin DB9 impersonifica appieno la filosofia Aston Martin: finiture di gran classe, particolari lussuosi, un'estetica elegante ma sportiva e delle prestazioni di livello. Arrivata sul mercato nel 2004, l'Aston Martin DB9 è stata disegnata dall'abile matita di Ian Callum che, insieme ad Henrik Fisker ha creato le linee della coupé a dodici cilindri.

Lunga 471 centimetri, larga 187 ed alta 132, l'Aston Martin DB9, pur avendo una massa superiore ai 1.700 chilogrammi, nasconde una sopraffina guidabilità. Piacevole ma sportiva, l'Aston Martin DB9 ha un passo di 2.745 millimetri che la rende prevedibile, poco nervosa ed abbastanza precisa in curva. Il motore è davanti ed è un V12 da 6.0 litri in grado di erogare originariamente 456 cavalli a 6.000 giri e 570 Nm a 5.000 giri al minuto, ma con il tempo l'evoluzione tecnologica ha portato ad un progressivo aumento delle performance.

Il dodici cilindri ha così prima guadagnato 20 cavalli e 30 Nm, con gli aggiornamenti del 2008, passando poi all'attuale potenza di 517 cavalli a 6.500 giri e 620 Nm a 5.500 giri al minuto. Nei suoi 8 anni di carriera anche le prestazioni dinamiche sono migliorate: nella sua ultima versione l'Aston Martin DB9 scatta da 0 a 100 chilometri orari in 4.6 secondi, 3 decimi in meno dell'originale, ma propone una velocità massima di 295 chilometri orari, di poco inferiore rispetto ai 306 chilometri all'ora di punta della seconda generazione del dodici cilindri.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: