iXoost: il sitema audio ricavato dal pieno

Il termine iXoost allude alla pronuncia inglese della parola exhaust, ovvero impianto di scarico. L'impianto audio è composto da 2 tweeter, 2 midrange e 2 subwoofer, per una potenza di 70 watt.

iXoost

Arredare una casa ispirandosi al mondo delle automobili può rivelarsi meno impegnativo e laborioso di quanto si può immaginare. Nelle scorse settimane vi abbiamo ad esempio parlato della macchina per il caffè in stile motore V12, opera della sudafricana Espresso Veloce e costruita in scala 1:2. Gli amanti della musica saranno invece incuriositi all’iXoost, sontuoso impianto d’amplificazione dedicato a dispositivi Apple (iPhone, iPod ed iPad) e realizzato utilizzando collettori ed altri elementi provenienti da un sistema di scarico.

La paternità dell’iXoost va attribuita all’omonima azienda modenese ed il suo nome allude alla pronuncia inglese dell’impianto di scarico (exhaust). Ciascuna consolle prevede 2 tweeter e 2 midrange (per una potenza di 70 watt), oltre ad un subwoofer attivo (da 140 watt). L’iXoost misura 170 mm in altezza, 500 mm in larghezza e 380 mm in profondità. La base è in alluminio, ricavata dal pieno unendo pezzi torniti e fresati da macchine a 5 assii. I manicotti provengono realmente da un’automobile e l’abbinamento cromato può essere deciso dallo stesso acquirente, a cui viene chiesa una cifra compresa fra 5.000 e 6.800 euro.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: