Mercedes: i numeri della fabbrica in Ungheria dove nasceranno le nuove Classe A e Classe B

Mercedes Classe B facelift

Come annunciato un paio di giorni fa, le prossime Mercedes Classe A e Classe B nasceranno nella futura fabbrica di Kecskemét, Ungheria, dove è stata appena posata la rituale prima pietra alla presenza del primo ministro ungherese, e di Rainer Schmückle e Michael Frieß, rispettivamente Chief Operating Officer di Mercedes-Benz Cars e responsabile del progetto dello stabilimento.

Oggi andiamo a conoscere tutti i dettagli di questo nuovo stabilimento, dall'importanza essenziale per la Stella, visti i grandi volumi produttivi delle due piccole di casa, che nasceranno a partire dal 2012. Lo stabilimento lavorerà a stretto contatto con quello tedesco di Rastatt, che rimane il centro principale per le compatte di Daimler AG.

L'investimento per la nuova fabbrica ungherese, pari a circa 800 milioni di euro, si aggiunge all'investimento per l'ampliamento dello stabilimento di Rastatt, anch'esso nell'ordine delle centinaia di milioni: in futuro, la sola sede di Rastatt non sarebbe stata in grado di coprire la capacità produttiva necessaria per le compatte Mercedes, la cui offerta passerà dagli attuali due a quattro modelli.

Mercedes Classe B facelift
Mercedes Classe B facelift
Mercedes Classe B facelift
Mercedes Classe B facelift

"Oltre a rafforzare la nostra competitività nel segmento delle piccole premium, estremamente delicato dal punto di vista dei prezzi, la nuova sede ungherese favorirà l'ingresso in nuovi mercati", ha commentato Rainer Schmückle. "Kecskemét offre le migliori prospettive dal punto di vista economico e inoltre soddisfa gli elevati criteri qualitativi e quantitativi per una sede produttiva Mercedes di successo. Rastatt resta comunque un punto di riferimento fondamentale della nostra rete di produzione", ha aggiunto Schmückle.

I lavori di preparazione per la futura sede ungherese sono iniziati già dal 1° luglio. Oggi, con la posa della prima pietra, sono iniziati i lavori di costruzione del reparto verniciatura, primo edificio della nuova fabbrica. All'inizio dell'anno prossimo sarà la volta dei reparti scocche e montaggio.

Parallelamente, Mercedes ha avviato anche la qualificazione sul posto di un nucleo iniziale di collaboratori. Le prime assunzioni hanno riguardato i reparti Amministrazione, Personale e Controlling, ma sono stati assunti anche i primi tecnici specializzati per il futuro stabilimento. Il nuovo stabilimento darà lavoro a 2500 persone.

"I modelli futuri" -si legge nel comunicato- "presenteranno le stesse caratteristiche già apprezzate sulle attuali Classe A e Classe B, come l'eccezionale spaziosità, ma le nuove varianti introdurranno anche nuove caratteristiche" conclude la Stella, che continua a lavorare in gran segreto sui nuovi progetti per i segmenti più bassi della sua produzione.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: