Audi A5 alleggerita: comunicati i dettagli ufficiali

prototipo Audi A5 alleggerita

L’Audi A5 alleggerita mostra le aree d’intervento in cui il costruttore di Ingolstadt agirà, negli anni a venire, per ridurre il peso delle proprie vetture. Nel dettaglio, il prototipo-laboratorio si rivela 110 chili più leggero rispetto alla vettura di serie, passando da 1.420 a 1.310 chili. Gran parte del merito va attribuita alla tecnologia Audi Space Frame (ASF), forma mentis con cui ridurre del 40% il peso del corpo vettura.

Nulla di trascendentale, ma solo la presenza di alluminio (per il telaio) e carbonio (cofano motore e bagagliaio) nei punti giusti; e nemmeno una novità assoluta, perché l’acronimo venne coniato nel 1982. E poi riproposto tre anni dopo, quando uno studio su base Audi 100 mostrò al grande pubblico le virtù del prezioso metallo, che guadagnò la catena produttiva a partire dal 1994. Da allora, oltre 550.000 Audi ne hanno beneficiato.

Equipaggiata con il 2.0 FSI da 211 cavalli, inoltre, nel rapporto peso/potenza l’A5 ASF paga un dazio contenuto rispetto alla versione V6, spinta dal 3.2 FSI da 265 “equini” – 1.540 chili –: i 160 cavalli/tonnellata della prima non sfigurano affatto nel confronto con i 172 della sei cilindri. Molte delle soluzioni adottate, promette il comunicato, verranno riprese dalle prossime vetture di serie.

  • shares
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: