Fiat 500L: Metano, Prezzi e Brochure

Compatta e spaziosa, la Fiat 500L si ha conquistato un’importante fetta di mercato: analizziamone i listini e scopriamo i motivi di questo successo.

La Fiat 500L è una delle monovolume più apprezzate del mercato per via del suo grande spazio interno, del suo look moderno e degli interessanti contenuti tecnologici. Fiat, dopo aver lanciato la 500L, ha poi ampliato la gamma della MPV compatta con le nuove varianti Fiat 500L Trekking e Fiat 500L Living, proponendo inoltre interessanti motorizzazioni bifuel Natural Power a Metano.

Con prezzi a partire da 15.500 euro la Fiat 500L si propone sul mercato italiano con ben 18 diverse combinazioni tra motori ed allestimenti, oltre a proporre un ricco listino accessori che permette di personalizzare la propria vettura in un’infinità di modi.

Fiat 500L Brochure

Cinque motori, due benzina, un bifuel e due a gasolio, compongono la gamma propulsori: come potenze si parte dagli 80 cavalli della Fiat 500L a Metano, con il bicilindrico Twinair Natural Power proposto a 20.450 euro, salendo poi agli 85 cavalli della Fiat 500L 1.3 Multijet, in vendita a 17.750 euro ed ai 95 cavalli della Fiat 500L 1.4, l’entry level da 15.550 euro, vettura utilizzabile anche dai neopatentati.

Le due motorizzazioni più performanti della gamma sono le 105 cavalli della Fiat 500L Twinair, proposta a 19.850 euro, e della Fiat 500L 1.6 Multijet, che presenta un listino base di 20.450 euro. Il listino comprende poi quattro diversi livelli di allestimento: si parte dalla Fiat 500L Pop, salendo poi alla Fiat 500L Easy, in vendita allo stesso prezzo della Fiat 500L Pop Star, ed al top di gamma, la Fiat 500L Lounge. Fiat ha inoltre reso disponibili un cambio manuale e l’automatico Dualogic, che può però essere abbinato solo al 1.3 a gasolio.

Fiat 500L Confronta Listini

Potete confrontare tutti i motori e gli allestimenti della Fiat 500L tramite il nostro pratico listino, che permette di affiancare diversi modelli di automobili per poterli analizzare scovandone tutte le differenze, così da poter scegliere il più adatto per le nostre necessità. Inoltre, sempre dal nostro listino, è possibile richiedere una Brochure di ogni modello, oltre a poter ricevere un preventivo gratuito per l’acquisto della vettura direttamente dalla casa madre. Ma ora vediamo come si comporta su strada la Fiat 500L 1.6 MultiJet da 105 cavalli.

Fiat 500L 1.6 MultiJet: la nostra prova su strada

Piccola ma spaziosa e divertente, un motore brioso con bassi consumi: la Fiat 500L 1.6 Multijet è una vettura davvero completa, ecco la nostra prova su strada.


Una compatta di successo, forme sinuose, abitacolo spazioso e un’ottima guidabilità: la Fiat 500L ha riscosso consensi in tutta Europa e, con le sue nuove motorizzazioni e l’arrivo, ormai prossimo della variante Trekking, non potrà far altro che ampliare la sua fetta di mercato nel segmento B. La piccola monovolume del Lingotto ha infatti ottenuto ottimi risultati di vendita in tutta Europa ed anche in Italia, dove la crisi imperversa più che in altri stati ed il Governo regala ai propri cittadini continui aumenti di tasse su carburanti e mezzi di trasporto, la Fiat 500L è ai vertici delle vendite della sua categoria.

Merito di una linea azzeccata, da familiare, di un buon comfort e di un’ottima gamma di motori che, con l’arrivo dei due nuovi propulsori da 105 cavalli, il TwinAir Turbo ed il 1.6 Multi Jet 2 protagonista della nostra prova, si è ampliata ulteriormente fornendo ancor più proposte ai clienti. Proprio queste due motorizzazioni si rivelano particolarmente adatte per la piccola monovolume torinese, con il diesel che si rivela una scelta perfetta per l’utilizzo di tutti i giorni.

Risposta briosa dell’acceleratore, consumi ridotti ed una spinta davvero notevole dai 2.000 giri in poi, sono i segreti di questo quattro cilindri a gasolio che risulta perfettamente dimensionato per la Fiat 500L. Anche viaggiando in quattro con valige al seguito il turbodiesel spinge davvero bene: mai impacciato, si esibisce in ottime riprese in quasi tutte le marce, basta essere al di sopra dei 1.800 giri e la coppia pensa a tutto.

Non solo motore però, la Fiat 500L offre infatti un buon telaio con sospensioni tarate alla perfezione: la guidabilità è buona, certo non sportiva, ma il rollio è tutt’altro che eccessivo. Tuttavia anche il comfort di marcia non è affatto male, con ottime risposte alle imperfezioni della strada, che vengono copiate perfettamente dagli ammortizzatori, che restituiscono solo in parte i difetti dell’asfalto. Le buche più profonde ovviamente si sentono, ma in maniera poco marcata ed in generale la Fiat 500L si dimostra davvero un’automobile comoda, anche nell’utilizzo durante lunghi viaggi, dove si patisce però la presenza di un po’ troppi fruscii aerodinamici.

Tirando le somme, con un prezzo di partenza di 15.500 euro, 20.450 per il 1.6 MultiJet di questa prova, la Fiat 500L si propone con un listino interessante, con soluzioni perfette per un utilizzo completo, adatto ad ogni occasione. Pensata principalmente per le famiglie, la Fiat 500L è però adatta davvero per chiunque, con un’estetica che può piacere oppure no, ma con dei contenuti innegabilmente di alto livello, dei motori moderni ed efficienti e tanto, ma davvero tanto, spazio interno.








Su strada: comoda ma divertente


Avete letto bene: divertente. Guardando i listini della Fiat 500L, le sue caratteristiche e la sua inclinazione familiare, ci si aspetterebbe una monovolume semplice, monotona, quasi noiosa. Niente di più sbagliato: Fiat ha studiato nei minimi particolari telaio ed assetto della nuova Fiat 500L per darle una connotazione molto particolare, con un perfetto bilanciamento tra comodità e piacere di guida che consente di soddisfare anche chi è alla ricerca di qualcosa in più della solita monovolume per la famiglia. Lo sterzo è il classico Fiat, con la modalità City che consente manovre leggere e facili, ma che si indurisce all’incrementare della velocità, diventando più diretto e preciso.

La seduta è alta e la posizione di guida privilegia il comfort e la salita sul veicolo, però quando la strada inizia a mostrare qualche curva, chi è al volante può fare una scelta: continuare con un’andatura paciosa e rilassata, oppure scalare marcia e divertirsi un po’. La posizione rialzata del guidatore risulta davvero perfetta in città: salire e scendere dall’auto è facilissimo e quando si guida ogni angolo dell’auto è ben visibile, potendo controllare tutto ciò che accade attorno a noi in maniera facile ed immediata. Merito anche della grande vetratura della Fiat 500L, con finestrini di grandi dimensioni che, oltre a rendere più luminoso l’abitacolo, permettono una visibilità davvero elevata, anche in manovra. Un particolare davvero ben riuscito è la copertura in vetro del montante A, che amplia notevolmente la visuale anteriore. In manovra l’unica pecca è dovuta ai montanti posteriori, non troppo fini, ma che comunque non danno un fastidio eccessivo: anche senza telecamera di retromarcia, disponibile come optional, si riesce ad andare in retromarcia in maniera semplice e sicura, magari aiutandosi anche con i grandi specchietti retrovisori esterni che garantiscono una visuale davvero completa.

La Fiat 500L si esprime al meglio in città: il suo motore brioso e scattante è in grado di regalare qualche piccola soddisfazione e la precisione di guida donata dallo sterzo consente di risolvere ogni situazione con una manovra rapida e semplice. Queste caratteristiche sono tipiche della maggior parte delle city car e delle vetture compatte, ma quello che stupisce è l’handling nella guida extraurbana, con curve veloci e lente che si susseguono. Ovviamente anche lei ha i suoi limiti, ma per essere una comoda monovolume estremamente spaziosa, sono davvero alti.

Lo sterzo si rivela davvero buono per il segmento: ottima la precisione, così come il comfort, la rapidità di risposta ed il feeling con il guidatore. Abbastanza comunicativo, lo sterzo infonde un senso di sicurezza nel guidatore, che può così divertirsi sfruttando al meglio telaio ed assetto della vettura, altri due caratteri ben riusciti della nuova Fiat 500L. Se proprio si vuole criticare lo sterzo, anche se francamente non ve ne sarebbe bisogno, si può dire che è leggermente lento nelle risposte nei cambi di direzione e che il raggio di sterzata potrebbe essere un filo più compatto: sottigliezze che tuttavia non inficiano minimamente sulla guidabilità e sulla fruibilità della Fiat 500L.

La caratteristica dinamica più riuscita della Fiat 500L è l’accoppiata assetto telaio. Rigidi, ma non troppo, telaio e assetto si rivelano i perfetti compagni di viaggio, garantendo davvero un ottimo livello di comfort per il segmento B e rivelandosi molto ben sfruttabili anche nella guida veloce e nei tratti pieni di curve. La Fiat 500L non è una vettura che all’apparenza sembrerebbe l’ideale per affrontare strade tortuose, però l’ottima calibrazione del suo assetto consente di guidarla, anche ad alta velocità, senza grossi problemi su ogni tipo di strada.

La frenata è buona, ben dosabile e gestibile: trasferendo leggermente il peso dell’auto sull’asse anteriore in ingresso curva, si generano delle traiettorie davvero precise, con una stabilità estremamente elevata in rapporto all’altezza di questo veicolo. Il rollio non è affatto eccessivo, il che porta a spingere un po’ di più nelle curve: per la Fiat 500L non è un grosso problema, ma se stiamo esagerando lei ce lo comunica in maniera progressiva ed educata, perdendo aderenza solo dopo essere stata sfruttata oltre ogni sua possibilità.

Quando le ruote iniziano a scivolare e l’auto si scompone interviene però il sistema ESP che in un attimo riporta tutto alla normalità. L’intervento a volte è un po’ brusco, ma per farlo entrare in funzione bisogna davvero esagerare, sia sull’asciutto, sia sul bagnato, dove la particolare regolazione dell’assetto consente una perfetta interazione tra asfalto e pneumatici, garantendo un buon grip, anche in appoggio.








Motore: il 1.6 MultiJet 2 da 105 cavalli.


Potenze specifiche che fino a qualche anno fa erano quasi inimmaginabili, soprattutto in rapporto ai consumi. La Fiat 500L che abbiamo provato montava infatti l’ottimo MultiJet 2 da 1.6 litri che con la sua alimentazione a gasolio con turbina è in grado di sviluppare 105 cavalli e 320 Nm di coppia. Proprio la coppia si sente parecchio già a partire da 1.800 giri al minuto, consentendo alla vettura delle riprese davvero emozionanti per i livelli di potenza in gioco e rendendola scattante in ogni situazione. Non importa infatti se siamo in città, in uscita di curva in campagna o stiamo percorrendo un tornante di una strada montuosa, la Fiat 500L, a patto di essere nella marcia corretta, risulta veramente scattante e si esibisce in accelerazioni e riprese di ottimo livello.

Sulla carta però i dati non sono così elettrizzanti. Si parla infatti di uno scatto da 0 a 100 chilometri orari coperto in 11.3 secondi, con una velocità massima di 181 chilometri orari. Quello che stupisce non è infatti la potenza del motore, che con i suoi 105 cavalli non è tuttavia ridotta, ma la coppia: 320 Nm per una vettura che pesa 1.365 chilogrammi sono davvero tanti per il segmento B e consentono una guida fluida e senza problemi, neanche a pieno carico. L’erogazione è molto piena e corposa dai 1.800 giri in poi, con una spinta che si sente davvero, con i rapporti abbastanza corti che privilegiano, ovviamente, l’accelerazione rispetto alla velocità di punta.

Il 1.6 MultiJet 2 si rivela quindi perfetto sia per la città, dove scatta veloce ai semafori, sia nei contesti extraurbani, dove la sua coppia permette di accelerare in maniera briosa. Tuttavia queste caratteristiche si rivelerebbero completamente inutili dal punto di vista del piacere di guida se Fiat non avesse creato una perfetta interazione con cambio ed acceleratore. Il pedale del gas è ben dosabile e risponde abbastanza bene ai comandi del guidatore, certo la risposta non è immediata, ma neanche troppo lenta. Il cambio presenta invece una rapportatura ben spaziata, con le marce che si allungano progressivamente fino alla sesta, che diventa un rapporto di riposo dedicato alla guida in autostrada.

Tuttavia durante le nostre prove, la sesta si è rivelata particolarmente utile anche nei tratti extraurbani ed in campagna, permettendo di mantenere bassi i giri del millesei, ma garantendo anche una buona reattività grazie all’elevata coppia del quattro cilindri. Queste caratteristiche sono possibili per via delle nuove tecnologie che Fiat ha sviluppato appositamente per la gamma MultiJet di seconda generazione. Il lingotto ha infatti migliorato prestazioni ed efficienza delle sue motorizzazioni, utilizzando nuovi iniettori Common Rail in grado di gestire fino a otto iniezioni per ogni ciclo, così da ottimizzare la combustione del carburante tramite l’inserimento di due distinte iniezioni ravvicinate all’interno della camera di scoppio. Questo sistema, l’Injection Rate Shaping, è uno dei principali protagonisti del rinnovamento tecnico della gamma motori Fiat, insieme alla semplificazione componentistica. Si parla infatti di una riduzione del 40% delle parti che costituiscono il motore, così da migliorarne anche l’affidabilità e semplificarne eventuali riparazioni. Per la prima volta Fiat ha allungato l’intervallo tra i tagliandi fino a quota 30 mila chilometri nonostante l’incremento di potenza e di prestazioni del motore.

Per quanto riguarda i consumi invece il marchio torinese dichiara 4.5 litri ogni 100 chilometri e la realtà non si discosta in maniera eccessiva da questo dato. Sfruttando al meglio il motore, siamo sicuri che si possa arrivare molto vicini ad una percorrenza di 20 – 22 chilometri con un litro di gasolio, ma l’unico problema che distaccherà la maggior parte dei clienti da questo traguardo è l’indole del motore che con la sua coppia e la sua progressività spesso spinge ad accelerare ancor di più.
La leva del cambio risulta morbida, un po’ contrastata ma non troppo, con degli innesti precisi e sicuri. Una volta inserita la marcia si ha immediatamente la sensazione che l’innesto sia avvenuto, così da garantire anche ai guidatori meno esperti dei cambi di rapporto sicuri e facili. A coadiuvare il lavoro dell’ottimo cambio C635 a sei marce vi è una frizione altrettanto buona. Il pedale sinistro risulta ben modulabile, stacca un po’ in alto ma dopo aver preso l’abitudine, consente un utilizzo estremamente facile, pur non rivelandosi eccessivamente comunicativo.








Interni e Comfort


Semplice, giovane e moderna, la Fiat 500L si propone con degli interni freschi, brillanti e dal design attuale ed alla moda. L’utilizzo delle plastiche caratterizza praticamente tutta la plancia ma, alcune piccole eccezioni a parte, l’esecuzione è davvero notevole e di ottimo livello. I particolari lucidi sono ottimamente rifiniti, così come le plastiche morbide cha caratterizzano il cruscotto e che danno una sensazione visiva davvero molto simile a quella di un rivestimento in pelle. Volante e cambio sono rivestiti in pelle e si rivelano morbidi e dalle dimensioni accentuate, così da risultare estremamente piacevoli da impugnare.

Proprio il volante è una delle parti più riuscite dell’abitacolo: la corona ha una sezione di grandi dimensioni che si rivela davvero perfetta per essere impugnata: anche nei lunghi viaggi la posizione è comoda ed anche la sua inclinazione è ottimale. Stessa cosa per il cambio con un pomello dalle dimensioni importanti che risulta facile da impugnare e bello da stringere nel palmo della mano. Altrettanto di buon livello anche la disposizione dei comandi, con una plancia semplice ma pulita, senza troppi fronzoli né estetici né funzionali. Ciò che ci ha lasciati un po’ perplessi è la qualità generale della plastica della cornice delle bocchette di aerazione centrali e del sistema di infotainment. Osservandola bene si ha come la sensazione che nel tempo possa rovinarsi con facilità, ma questa è l’unica pecca dell’intero abitacolo che risulta realizzato ed assemblato davvero con estrema precisione.

L’impianto di infotainment integra per la prima volta anche le funzionalità di navigatore satellitare, prima disponibili solo tramite l’utilizzo di un apparecchio esterno, grazie alla collaborazione con TomTom, leader della navigazione satellitare che, allo scorso Salone di Ginevra, ha presentato il nuovo sistema di infotainment integrato che presto si andrà a posizionare sull’intera gamma del Lingotto. Le numerose funzionalità di TomTom, come traffico, percorsi e punti d’interesse, sono gestiti totalmente dall’impianto di navigazione integrato, garantendo, oltre ad un’elevata comodità d’utilizzo, anche una grande integrazione.

I sedili della Fiat 500L si dimostrano molto comodi sia per la salita e la discesa, grazie ai fianchetti poco pronunciati, sia per i lunghi viaggi, grazie alla loro comoda imbottitura che supporta bene il corpo senza essere troppo rigida. Anche i rivestimenti sono di ottimo livello, con un mix di tessuti ed eco pelle con un look davvero alla moda e con delle particolari fantasie che ne enfatizzano la ricercatezza. Ben regolabile, il sedile consente di trovare diverse posizioni comode, soprattutto grazie all’elevata altezza dell’abitacolo, molto spazioso e ben sfruttabile.

Anche il bagagliaio si rivela ottimo anche per i viaggi: è presente un doppio fondo, con un pannello rigido che divide i due vani: asportandolo si può sfruttare moltissimo spazio, ma nell’utilizzo di tutti i giorni, il vano inferiore consente di riporre moltissimi oggetti utili, nascondendoli ad occhi indiscreti. Il bagagliaio si rivela estremamente modulabile grazie alla presenza di alcune slitte di regolazione del sedile posteriore che può scorrere in avanti a seconda delle esigenze di carico. La configurazione con sedile arretrato prevede una volumetria di 343 litri del vano bagagli, che sale fino a 400 spostando in avanti i sedili anteriori di qualche centimetro. Quando si necessita della massima capacità di carico, abbattendo i sedili è possibile arrivare fino a 1.310 litri, un vano dalle dimensioni davvero notevoli per una vettura lunga solo 415 centimetri.

Il comfort garantito dagli interni è buono, con un isolamento acustico al livello del segmento ma con qualche piccola imperfezione dovuta principalmente alle dimensioni degli specchietti esterni che generano qualche fruscio di troppo nella guida ad alta velocità. Tuttavia, avviamento a freddo a parte, la Fiat 500L 1.6 MultiJet si rivela comoda e confortevole, con il motore che risulta ben isolato e con un suono poco fastidioso. Le vibrazioni sono abbastanza ridotte, con il classico scossone d’accensione dei motori a gasolio e le vibrazioni al minimo che però sono croniche su queste tipologie di motore, soprattutto su auto così piccole.

Il divano posteriore si rivela ben studiato ed i passeggeri hanno molto spazio sia per le gambe, nonostante la compattezza esterna della vettura, sia per la testa. Si viaggia davvero comodi in quattro, e lo spazio per le valige c’è, ma se si sale in cinque sulla macchina, i passeggeri posteriori, ormai come su quasi tutte le automobili moderne, stanno un po’ stretti.









Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet

Fiat 500L Listino Prezzi

Fiat 500L 0.9 TwinAir Lounge 105 cv 19.850 euro
Fiat 500L 1.4 Pop 95 cv 15.550 euro
Fiat 500L 1.4 Easy 95 cv 17.150 euro
Fiat 500L 1.4 Pop Star 95 cv 17.150 euro
Fiat 500L 1.4 Lounge 95 cv 18.750 euro
Fiat 500L 0.9 TwinAir Natural Power Pop Star 80 cv 20.450 euro
Fiat 500L 0.9 TwinAir Natural Power Easy 80 cv 20.450 euro
Fiat 500L 0.9 TwinAir Natural Power Lounge 80 cv 22.050 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Pop 85 cv 17.750 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Pop Star 85 cv 19.350 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Easy 85 cv 19.350 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Dualogic Pop Star 85 cv 20.350 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Dualogic Easy 85 cv 20.350 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Lounge 85 cv 20.950 euro
Fiat 500L 1.3 MultiJet Dualogic Lounge 85 cv 21.950 euro
Fiat 500L 1.6 MultiJet Pop Star 105 cv 20.450 euro
Fiat 500L 1.6 MultiJet Easy 105 cv 20.450 euro
Fiat 500L 1.6 MultiJet Lounge 105 cv 22.050 euro

Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet
Fiat 500L 1.6 MultiJet

Scheda Tecnica Fiat 500L 1.5 MultiJet 2 105 cv

DIMENSIONI
Numero posti 5
Numero porte 5
Lunghezza (mm) 4.147
Larghezza (mm) 1.784
Altezza (mm) 1.665
Passo (mm) 2.612
Carreggiata ant – post (mm) 1.522 – 1.519
Capacità bagagliaio (litri):
sedile post. arretrato 343
sedile post. avanzato 400
sedile post. abbattuto 1.310

MOTORE
Numero cilindri, disposizione 4, in linea
Diametro per corsa (mm) 79,5 x 80,5
Cilindrata (cm3) 1.598
Rapporto di compressione 16,5 : 1
Alimentazione Gasolio, iniezione diretta MultiJet II “Common Rail” a controllo elettronico, turbocompressore a geometria fissa con intercooler
Distribuzione 2 alberi a camme in testa, 4 valvole per cilindro
Comando Distribuzione cinghia dentata
Comando Punterie idraulico
Sistema Start&Stop SI
Potenza Max (CV a giri/min) 105 @ 3.700
Potenza Max (kW a giri/min) 77 @ 3.700
Potenza Max in modalità ECO (CV a giri/min)
Potenza Max in modalità ECO (kW a giri/min)
Coppia Max (Nm a giri/min) 320 @ 1.750
Coppia Max in modalità ECO (Nm a giri/min)

IMPIANTO ELETTRICO
Capacità batteria (Ah) 63

TRASMISSIONE
Trazione Anteriore
Cambio Manuale a 6 marce
Tipo cambio C635
Prima 4,154
Seconda 2,118
Terza 1,361
Quarta 0,978
Quinta 0,756
Sesta 0,622
Retromarcia 4,000
Coppia finale al ponte 3,579

RUOTE
Dimensione pneumatico 15” 195/65 R15
Dimensione cerchio 15” 15” x 6J
Dimensione pneumatico 16” 205/55 R16
Dimensione cerchio 16” 16” x 6,5J
Dimensione pneumatico 17” 225/45 R17
Dimensione cerchio 17” 17” x 7J

STERZO
Scatola sterzo A cremagliera con servosterzo elettrico Dual Drive
Diametro di sterzata tra i muri (m) 11,1
Diametro di sterzata tra marciapiedi (m) 10,7

SOSPENSIONI
Anteriore A ruote indipendenti con schema McPherson
Posteriore A ruote interconnesse con schema ad assale torcente

FRENI
Anteriori a disco autoventilanti Ø (mm) 284
Posteriori a disco pieni Ø (mm) 251

RIFORNIMENTI – PESI
Serbatoio carburante (litri) 50
Peso in ordine di marcia (kg) * 1365
Peso max rimorchiabile non frenato (kg) 400
Peso max rimorchiabile frenato (kg) 1100

PRESTAZIONI
Velocità max (km/h) 181
Accelerazione 0-100 km/h (s) 11,3

CONSUMI
Consumi ciclo urbano (l/100km) 5,4
Consumi ciclo combinato (l/100km) 4,5
Consumi ciclo extraurbano (l/100km) 3,9

EMISSIONI
Emissioni CO2 (g/km) 117
Classe ambientale EURO 5+

Ultime notizie su Fiat

FIAT viene fondata nel 1899 a Torino. L’acronimo FIAT significa Fabbrica Italiana Automobili Torino. Giovanni Agnelli fu aiutato nell’idea di avviare un’azienda automobilistica da numero [...]

Tutto su Fiat →